Advertisement

Da quando è iniziato il problema mondiale iniziata a quanto mi risulta e sembrerebbe nel laboratorio della città di Wuhan, la cosiddetta covid-19, forse pochi sanno cosa sta accadendo intorno al pianeta terra. Per esempio, lo scorso 17 dicembre 2020, mi risulta che ci sia conclusa con successo la missione della sonda cinese Chang’e5, in cui avrebbe portato al pianeta Terra i primi campioni dalla superfice lunare, questi campioni forse aiuteranno a rivelare i segreti del sistema Terra-Luna e ad acquisire nuove informazioni sulla storia del sistema solare. Ma la cosa che mi ha colpito è l’asteroide in rotta verso il pianeta Terra, da quanto ne sono a conoscenza dallo scorso 16 gennaio 2021, a quanto pare, la Nasa sta seguendo l’asteroide (2009 JF1) attraverso il sistema Sentry, attualmente in rotta verso la Terra ed è classificato a quanto sembra come potenzialmente pericoloso, codesto asteroide da quanto mi risulterebbe potrebbe avvicinarsi alla Terra il 6 maggio 2022, ora, secondo quanto mi risulta, l’esperto di rischio asteroide dell’ASI, Ettore Perozzi, tranquillizza il fatto che, la probabilità di impatto risulti davvero bassa, pari allo 0,026%, Tuttavia, ritengo che L’ASI in collaborazione con la Nasa debbano monitorare lo Spazio visto che a quanto mi risulta stiamo guardando che non solo si tratta di un asteroide ma di un gruppo di asteroidi che starebbero avvicinandosi al pianeta Terra, e soprattutto senza creare panico, la cosa migliore è tenere aggiornato e ben informato al Popolo. Un altro asteroide da tenere d’occhio è Apophis (99942 Apophis 2004 MN4), proprio lo scorso 14 febbraio 2021, mi risulta che, sembrerebbe ci sia l’asteroide Apophis, che sembra si sta avvicinando anch’essa al pianeta Terra ma il suo passaggio ravvicinato potrebbe essere previsto per il 2029. Ma l’asteroide che mi risulta potrebbe avvicinarsi quest’anno ed è il più grande del corrente anno sarebbe, l’asteroide (2001 F32), tenuto sotto stretta osservazione dai telescopi nel New Mexico con il programma (Linear) Lincoln Near-Earth Asteroid Research, sembrerebbe da quanto ne so dalla Nasa, che codesto asteroide sfiorerebbe il pianeta Terra a una distanza di 2 milioni di chilometri, tradotto dagli astronomi sarebbe una distanza minima ma forse da considerare e catalogare come potenzialmente pericoloso, attualmente starebbe viaggiando ad una velocità di circa 124.000 chilometri orari ed è paragonabile al Golden Gate (Ponte di San Francisco), il suddetto asteroide da quanto mi risulta, potrebbe sfiorare la Terra il 21 marzo p.v. dell’anno in corso. Ricapitolando, come possiamo osservare sembrerebbe che ci sono diversi asteroidi che è tenuta a tenere sotto osservazione e ribadisco quanto detto prima, ritengo necessario che l’ASI in collaborazione con la Nasa, senza creare il panico o minimizzare al massimo l’impatto del panico nella popolazione, debbano ad ogni modo se è possibile tenere informata e aggiornata al Popolo.

 

Advertisement

Alberto Calle – Redattore di Politicamente Corretto ( Italia )

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteRINNOVATO PER IL PROSSIMO TRIENNIO IL DIRETTIVO AIOP PROVINCIA DI BOLOGNA: AVERARDO ORTA RICONFERMATO ALLA PRESIDENZA: “Emozione e riconoscenza per il 4° mandato di fila”
Articolo successivoOMERO SABATINI, L’AQUILANO CHE HA SVELATO I PROMESSI SPOSI AGLI AMERICANI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui