Advertisement

Wellbeing & Happiness: a marzo il primo report italiano sullo stato di felicità delle persone

 Nasce l’Osservatorio italiano sulla felicità

Dall’incontro con Sandro Formica, Ph.D. della Florida International University ed ELEhub,
nasce l’Associazione Ricerca Felicità che presenterà un rapporto annuale per misurare lo stato di salute della felicità e del benessere dei lavoratori sia nella dimensione aziendale sia in quella individuale e sociale

Milano, 4 marzo 2021 – Sino ad oggi il più noto strumento di monitoraggio è stato il World Happiness Report, che ha l’obiettivo di misurare scientificamente il benessere soggettivo in oltre 150 paesi. A marzo 2021, in occasione del mese dedicato alla felicità, sarà presentato per la prima volta nel nostro Paese il report dell’Associazione Ricerca Felicità, che ha coinvolto oltre 1300 persone rappresentative della popolazione italiana attiva.

A voler fortemente un Osservatorio permanente per comprendere lo stato attuale di felicità e benessere nel nostro Paese, sono il professore Sandro Formica, Ph.D. della Florida International University, Elga Corricelli ed Elisabetta Dallavalle, fondatrici di ELEhub – società benefit che si occupa di trasformazione positiva.

Advertisement

“La letteratura è ricca di riflessioni e ricerche sul tema della felicità ma sentivamo la necessità di dotarci di uno strumento puntuale, in grado di offrire numeri per comprendere lo stato attuale della felicità e del benessere dei lavoratori italiani. L’incontro con Sandro Formica, e la sua preparazione scientifica, è stato il punto di partenza  per costruire un metodo e un modello dedicato alla misurazione della felicità, sia come individui che come collaboratori all’interno delle aziende”. Afferma Elisabetta Dallavalle, Presidente dell’Associazione Ricerca Felicità.Abbiamo perciò deciso di creare un osservatorio che, pur mantenendo gli occhi puntati sulle novità, nazionali e internazionali, sulle ricerche e sulle pubblicazioni riguardanti i vari aspetti del mondo del welfare, wellbeing e happiness, sia in grado di misurarle nel territorio italiano e offrirle al mondo delle istituzioni, organizzazioni profit, non profit, scuole ed enti educativi e media. L’obiettivo è innanzitutto quello di monitorare un orientamento culturale all’interno del movimento Wellbeing & Happiness in continua crescita in Italia e nel mondo.

La ricerca ha unito le competenze del Professor Sandro Formica, titolare della cattedra di “Scienza della Felicità”, “Potere Personale” e “Gestisci Te Stesso, Gestisci gli Altri” presso la Florida International University e visiting professor di Strategia Aziendale all’Università Bocconi di Milano, e di Elga Corricelli ed Elisabetta Dallavalle, che, dopo oltre vent’anni di esperienza nel contesto di multinazionali, hanno deciso di lasciare i loro ruoli apicali e dedicarsi ad aiutare persone, organizzazioni e aziende a co-creare e implementare i propri modelli di wellbeing attraverso tecniche e percorsi che generano Felicità, positività, creatività e innovazione per il bene comune.
Per supportare la raccolta dei dati hanno scelto InTribe, la società di indagini di mercato innovative che utilizza tool proprietari di analisi dei big data e le gamified survey per analizzare in profondità gli insight dei consumatori e tracciare i trend di mercato.

Questa prima raccolta di dati ci è servita per sondare la temperatura dello stato di salute della felicità nella dimensione individuale e aziendale italiana, fornire un punto zero da cui partire per comprendere quali sono gli strumenti per far evolvere il benessere della società. I dati raccolti aiuteranno le organizzazioni a divulgare ed educare partendo da misurazioni oggettive.” Afferma Sandro Formica, VicePresidente e Direttore scientifico dell’Associazione Ricerca Felicità.

I dati saranno resi disponibili nel mese di marzo grazie ad una survey su un campione di 1314 partecipanti lavoratori divisi a seconda di età (Baby Boomers, Generazione X, Millennials e Generazione Z), sesso e appartenenza territoriale (Italia nord orientale, occidentale e meridionale).

***

Associazione Ricerca Felicità: nasce dall’incontro tra Elehub e Sandro Formica e mira a voler comprendere lo stato attuale di felicità e benessere nel nostro Paese attraverso un’indagine annuale che, nella prima edizione, ha coinvolto 1314 partecipanti lavoratori divisi a seconda di età (Baby Boomers, Generazione X, Millennials e Generazione Z), sesso e appartenenza territoriale (Italia nord orientale, occidentale e meridionale).

ELEhub
ELEhub è una società benefit creata da Elga Corricelli ed Elisabetta Dallavalle due professioniste con una lunga carriera manageriale in diverse realtà multinazionali ora Chief Happiness Officer certificate.

ELEhub nasce come impegno personale e di restituzione verso il bene comune ed è per sua natura un sistema positivo generativo, un Hub appunto, dove persone ed esperienze si contaminano per arricchirsi e contribuire alla crescita felice dei sistemi. ELEhub aiuta persone, organizzazioni e aziende a co-creare e implementare i propri modelli di Wellbeing & Happiness attraverso tecniche e percorsi che generano positività, creatività e innovazione per il bene comune, consapevole che la felicità è una competenza scientificamente provata.

Sandro Formica
Umbro di origine, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza a Perugia. A seguito di un incontro con dei professori americani, ha intrapreso il dottorato in Hospitality&Tourism Management ed è diventato docente della materia stessa presso l’IMHI Institut Management Hotelier International di Parigi e alla Temple University di Filadelfia. La ricerca del proprio “perchè”, ha portato Sandro ad abbandonare la cattedra in corsi che sentiva non gli appartenessero, per potersi dedicare quella che invece era, ed è, la sua passione più grande: la padronanza del sé e della felicità. Sandro oggi è professore di  “Scienza della Felicità”, “Potere Personale” e “Gestisci Te Stesso, Gestisci gli Altri” presso la Florida International University, visiting professore di “Economia della Felicità” e “Organizzazioni Positive” all’Università di Palermo e visiting professor di Strategia Aziendale all’Università Bocconi di Milano.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteSINALP STABILIZZAZIONE LAVORATORI ASU, SIT IN DAVANTI AL PARLAMENTO SICILIANO BENE LA BOZZA DELL’ARTICOLO 57 DELLA LEGGE DI STABILITA’ SICILIANA
Articolo successivoIstat. Paolo Capone, Leader UGL: “Dati agghiaccianti, necessarie politiche di welfare a sostegno delle famiglie e del lavoro”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui