Advertisement

Donne e Finanza da Urlo

Cinque podcast per raccontare l’energia delle donne
e il loro rapporto con il denaro e la finanza etica

Donne e Finanza da Urlo” è il progetto nato dalla collaborazione tra l’Associazione “Donne all’Ultimo Grido” e Banca Etica per raccontare, attraverso la voce delle donne, la straordinaria energia del mondo femminile, imprenditoriale e non, in altrettante storie di sostenibilità ambientale, sociale e di finanza etica.
Tra gli oltre 300 contributi inviati, tra novembre e gennaio, ai canali web di Banca Etica da socie, clienti e lavoratrici, e raccolti da “Donne all’Ultimo Grido” ne sono stati selezionati quindici per realizzare cinque podcast condotti da Paola Maugeri, tra le voci più conosciute del panorama radiofonico italiano.

Il primo dei cinque podcast è stato rilasciato l’8 marzo in occasione della Giornata Internazionale della Donna, i successivi pubblicati ogni lunedì su https://www.bancaetica.it/donnefinanza (dove sarà possibile riascoltare anche le puntate precedenti) fino al 5 aprile.

Advertisement

In ogni puntata (della durata di 55 minuti circa ciascuna) tre storie di “donne e finanza da urlo” narrate come in un talk-show dalla viva voce di alcune delle protagoniste del progetto e precedute dal racconto di una donna celebre in relazione ai principi ispiratori di una finanza sostenibile.

Di seguito un breve riassunto degli episodi.

Episodio n. 1 “I dissent”: Ruth Bader Ginsburg – 8 marzo 2021
“Siccome la strada non era aperta per noi, ho dovuto trovarne un’altra.” – Ruth Bader Ginsburg

La figura e il pensiero di Ruth Bader Ginsburg sono il punto di partenza per una riflessione sulla disparità di genere e su come sia economicamente svantaggiosa per le donne. La conversazione proseguirà con Nadia Cario tesoriera del progetto Toponomastica Femminile, Nicoletta Cosentino delle Cuoche combattenti e Paola Zanet di Banca Etica che ha dato una svolta alla propria vita investendo su di sé.

Qui è possibile riascoltare la prima puntata.

Episodio n. 2 “Partigiana per sempre”: Lidia Menapace – 15 marzo 2021
“Ragazze siate indipendenti economicamente, e poi fate quello che volete…” – Lidia Menapace

La storia di Lidia Menapace insegna come la cultura dei valori sia una ricchezza per tutti e che “con la cultura si mangia” come sostiene anche Maura Gancitano, filosofa e fondatrice di Tlon, progetto di divulgazione culturale, casa editrice e libreria teatro; interviene anche Marina Simeoni, architetta e ideatrice di un B&B molto particolare in cui le barriere non esistono; e Daniela Freda, lavoratrice di Banca Etica  che ha posto l’accento sull’importanza di fare informazione sì, ma anche educazione.

Episodio n. 3 “Le ragazze del futuro”: Greta Thunberg e Malala Yousafzai – 22 marzo 2021
“Sono qui per affermare il diritto all’educazione di ogni bambino.” – Malala Yousafzai
“Non sei mai troppo piccola per fare la differenza.” – Greta Thunberg

La storia delle due giovanissime attiviste Greta Thunberg e Malala Yousafzai si intrecciano a quelle di Dina Rosa Agyemang, studentessa in economia ed esperta del terzo settore; Vincenza Lofino, cooperante delle Nazioni Unite; Suor Maria Rosa Venturelli, suora comboniana impegnata nell’Associazione ACSE per migranti e rifugiati di Roma; e Miriam Corongiu, ideatrice dell’Orto conviviale nella zona vesuviana. Insieme a loro sarà possibile scoprire come la sostenibilità sociale e ambientale siano inscindibili e necessarie e come abbiano una ricaduta anche economica e finanziaria.

Episodio n. 4 “Cioccolato, baci e conigli”: Luisa Spagnoli – 29 marzo 2021
“La capacità di immaginare quello che ancora non c’è, è questo che fa la differenza.” – Luisa Spagnoli

La storia di Luisa Spagnoli, che ha creato due realtà di successo nella storia imprenditoriale del nostro Paese ed è sempre stata dalla parte delle donne che lavorano dando vita ad un welfare aziendale quando ancora non si sapeva cosa fosse, fa da apripista a quelle di Roberta Zivolo, che nel 1981 ha fondato Progetto 2000 Group, azienda rosa milanese che ha sempre incentivato la maternità delle proprie dipendenti; Agnese Prandi che col denaro ha un rapporto oculato fin da bambina e ora vive sull’Appennino modenese; e Silvana Tomeo esperta di bioedilizia dal 1997 e che si batte affinché il consumatore diventi “consum-attore”.

Episodio n. 5 “Nelle nostre mani”: Christine Lagarde e Ursula Von Der Leyen – 5 aprile 2021
“Per me la leadership è incoraggiare le persone.” – Christine Lagarde
“Il mio messaggio a tutti voi è: lasciateci lavorare insieme.” – Ursula Von Der Leyen

Christine Lagarde e Ursula Von Der Leyen ricoprono due fra i ruoli più alti nel mondo politico e della finanza europea e, in questo momento storico, particolarmente strategici. Un’occasione per l’universo femminile, la loro, di segnare una strada per chi verrà dopo. Le loro storie si intrecciano con quelle di Anna Fasano, Presidente del Gruppo Banca Etica, Alessia De Piro che aiuta le donne a trovare la propria strada imprenditoriale e Rossella Montuori proprietaria e CFO di un’azienda metalmeccanica salernitana, ma anche fondatrice della P2P Volley Baronissi, che sa benissimo cosa significhi ricoprire un ruolo che solitamente è assegnato a un uomo.

Ufficio Stampa “Donne all’Ultimo Grido”
MCS & Partners | Milano
t. +39 02 66985471 | press@mcsweb.it


Donne all’Ultimo Grido

Donne all’Ultimo Grido è un’Associazione di Promozione Sociale nata a Lucca nell’aprile del 2019 dall’incontro di quattro donne: Morena Rossi, Eliana Bonaguidi, Valentina Moscardini e Sandra Bacci. Donne all’Ultimo Grido è un progetto di ascolto e di empowerment femminile che dà voce alle donne e alle loro storie “da urlo” con l’obiettivo di mettere in comunicazione esperienze, competenze e progetti per aiutare le donne a fare rete e a far sentire la loro voce. L’Associazione si propone di raccogliere in una virtuale “urloteca” sui propri canali social ufficiali urli costruttivi di liberazione, soddisfazione, gioia, ribellione o speranza per combattere le urla di disperazione, che sono ancora tante. L’idea è dare vita a un urlo corale delle donne che ce la fanno, ce l’hanno fatta o sentono di potercela fare condividendo le rispettive voci. L’unico requisito? Avere voglia di far sentirsi sentire, o meglio, ascoltare.
https://www.donneallultimogrido.it

Facebook

Instagram

YouTube

Banca Etica
Banca Etica è la prima e ancora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, opera da 22 anni su tutto il territorio nazionale attraverso una rete di filiali, consulenti di finanza etica e grazie ai servizi di home e mobile banking. Banca Etica raccoglie il risparmio di organizzazioni e cittadini e lo utilizza interamente per finanziare progetti finalizzati al benessere collettivo. Oggi Banca Etica conta 44 mila soci e 77 milioni di capitale sociale; una raccolta di risparmio di 2 miliardi di euro e finanziamenti per oltre un miliardo a favore di iniziative di organizzazioni, famiglie e imprese nei settori della cooperazione e innovazione sociale, cooperazione internazionale, cultura e qualità della vita, tutela dell’ambiente, turismo responsabile, agricoltura biologica, diritto alla casa, legalità. Il Gruppo Banca Etica è composto anche da Etica Sgr, società di gestione del risparmio che propone esclusivamente fondi comuni di investimento etici e che oggi gestisce un patrimonio di 5,4 miliardi di euro. La Rete di Banca Etica include la Fondazione Finanza Etica che promuove iniziative di studio e sensibilizzazione sull’educazione critica alla finanza e realizza attività di advocacy ed engagement, anche attraverso l’azionariato critico, di cui è pioniera in Italia.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteSmi-Lazio firma l’Accordo sul ruolo dei medici di Continuità Assistenziale e Medicina dei servizi nella vaccinazione anti-covid
Articolo successivoToccare le ferite del mondo. Credere al tempo della pandemia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui