Advertisement

L’Unione Stampa Sportiva Italiana invita il Governo e le autorità competenti a garantire i vaccini a tutti gli operatori dell’informazione (giornalisti, commentatori, tecnici) accreditati per i Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo per consentire lo svolgimento del loro lavoro nella maniera più sicura possibile pur sapendo che sarà un’Olimpiade con percorsi limitati, una sorta di bolla in cui evitare sovrapposizioni e affollamenti.

La vaccinazione nei tempi precedenti la partenza per i Giochi terrebbe in stato di minore tensione gli inviati sul campo ma anche i loro familiari ed abituali compagni di lavoro.

Advertisement

D’intesa con gli organismi di categoria, USSI vigilerà sulle garanzie sanitarie per i giornalisti sportivi e quanti seguiranno i Giochi a vario titolo per informare sulla più importante manifestazione sportiva in calendario.

Roma, 10 aprile 2021

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedentePesca, Palmeri: “Rischi di pratiche scorrette a Balestrate, Alcamo e Castellammare del Golfo”
Articolo successivoWall Street e l’effetto delle piattaforme social

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui