Advertisement

In queste settimane, il governo italiano sta progressivamente chiarendo la propria strategia per il contrasto del Covid-19 nei mesi a venire. Nell’attesa della conferma che ci siano le condizioni per lo svolgimento della 60° edizione del Salone del Mobile nelle date previste – e indipendentemente da essa – il Fuorisalone, rappresentato da una selezione di realtà che da anni apportano un contributo fondamentale facendo di Milano una design capital, punto di riferimento internazionale, oggi conferma l’appuntamento del 5-10 settembre, lavorando sull’obiettivo insieme ad aziende e operatori del settore. Partendo da un tavolo di dialogo condiviso tra le parti emerge la determinazione a realizzare l’edizione di settembre di Fuorisalone nel rispetto dei protocolli di sicurezza.

 

Advertisement

Per la ripartenza di Milano, per consolidare relazioni costruttive e collaborative, per creare un’edizione speciale del Fuorisalone, che offra opportunità qualitative alle aziende del settore e che sia coinvolgente, dinamica, sostenibile, inclusiva. A rendere manifesta questa volontà sono alcuni delle realtà milanesi che hanno contribuito a rendere celebre questa vetrina internazionale del sistema design, nella speranza che questo incoraggi anche altri esponenti del settore ad impegnarsi verso la realizzazione del Fuorisalone 2021.

 

5VIE art+design

Alcova

Alpha District

Associazione Zona Bovisa per InBovisa

BASE Milano

Durini Design

INTERNI FuoriSalone con Università degli Studi di Milano, Orto Botanico di Brera, Audi City Lab

Isola Design District

Milano Space Makers per Tortona Rocks

Mosca Partners per Palazzo Litta

Nilufar Gallery

Parenti District Art & Design – Teatro Franco Parenti e Bagni Misteriosi

Repubblica del design

Studiolabo per Fuorisalone.it e Brera Design District

Superstudio Group per Superdesign Show

Tortona Design Week

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteAperte le candidature per la quinta edizione degli Innovation in Politics Awards
Articolo successivo“Tutto per invidia”, il nuovo libro di Azora Rais

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui