Advertisement

Pessimo risultato estetico, dolore persistente e numerosi interventi riparatori. Vittoria dell’Associazione Konsumer presso il Tribunale di Milano in materia di responsabilità medica

 

Advertisement

Importantissima sentenza del Tribunale di Milano, relativamente alla responsabilità di un medico, per l’erronea esecuzione di un intervento di mastoplastica additiva bilaterale e della struttura sanitaria in cui è stata eseguita l’operazione.

 

Nel 2008 una donna si sottopone ad un intervento di mastoplastica additiva con protesi presso l’IRCCS di Sesto San Giovanni della Multimedica s.p.a. Tuttavia, il risultato estetico appare subito inaccettabile a causa di una asimmetria mammaria non presente prima dell’intervento, oltre ad essersi manifestate delle complicazioni.

 

Comincia, così, il calvario della donna che viene ricoverata diverse volte per essere sottoposta ad interventi di revisione. Purtroppo, la situazione non migliora, la signora continua a lamentare dolore alle mammelle.

 

Per questo la donna ha deciso di affidarsi a Konsumer, associazione per la tutela dei consumatori, e di farsi tutelare in giudizio dall’avv. Giovanni Franchi, legale di Konsumer. Nel corso del giudizio è stato nominato un Consulente Tecnico, il quale ha concluso la propria relazione, affermando che la strategia chirurgica del professionista appariva contrassegnata da mancanza di diligenza e prudenza.

 

Di qui la sentenza, in data 6 aprile 2021, con condanna dello stesso e della struttura ospedaliera a rimborsare alla signora la complessiva somma di € 27.154,29, di cui € 13.315,76 a titolo di danno biologico, € 4.606,53 per danno derivante da inabilità temporanea e € 4.000,00 per danno morale. A tali voci devono poi aggiungersi i pregiudizi materiali, costituiti dalle spese sostenute, quantificate in € 352,00 e € 4.880,00 per consulenza medico legale. Questo ovviamente oltre le spese di lite, poste a carico dei soccombenti.

 

“È questa un’importante sentenza relativamente ad errori medici, errori, purtroppo sempre più frequenti, specie in operazioni al seno – ha dichiarato l’avv. Franchi – Gli uffici Konsumer sono a disposizione di tutti gli interessati, per tutelare chi si trovi in situazioni affini e soprattutto per casi, sempre più frequenti, di malasanità”.

 

Nella foto l’Avv. Giovanni Franchi

 

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteBurkina Faso, Save the Children: più di 1,5 milioni di bambini sotto i cinque anni colpiti dalla malnutrizione, un terzo del totale
Articolo successivoFilosofia e teologia s’incontrano per comprendere la contemporaneità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui