Advertisement

«È utile affidare ai Comuni l’attuazione della campagna vaccinale, sia pure per i più gestibili vaccini a vettore virale, in modo da accelerare sulle somministrazioni e alleggerire i carichi di lavoro nelle strutture sanitarie». Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Giuseppe D’Ippolito, che osserva: «A Lamezia Terme e in altri centri si registrano infatti troppi rallentamenti, dovuti all’utilizzo di locali e personale ospedalieri tanto per le vaccinazioni quanto per le attività ordinarie. Invece le aree e le risorse umane per inoculare i vaccini dovrebbero essere dedicate, autonome. Pertanto mi convince l’idea di coinvolgere i Comuni, attraverso una pianificazione precisa in capo al commissario Longo e, naturalmente, con tutte le garanzie di sicurezza richieste». «A questo proposito – conclude D’Ippolito – auspico che la struttura commissariale del governo, la Regione, l’Anci, le altre rappresentanze dei sindaci e le Aziende sanitarie provinciali affrontino presto la questione, trovando la quadra e così vaccinando in meno tempo più cittadini, anche in virtù dell’arrivo di maggiori dosi vaccinali e della previsione di impiegare in prevalenza antidoti a vettore virale».

 

Advertisement

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteCalabria: Sant’Anna Hospital, Parentela (M5S) chiede Tavolo a Longo, “urgente uscire dalla logica dei ricorsi, il problema va affrontato sul terreno politico e istituzionale”
Articolo successivoA Lusaka la presentazione “Doing Business in Zambia”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui