Advertisement

Ieri mattina non ero presente in quel di Rossano/Corigliano perché impegnata in aula a Montecitorio, ma vi ero con il cuore perché, come annunciato ieri, è stata la prima tappa ufficiale di un percorso che dovrà procedere spedito. Un percorso mirato alla realizzazione di una nuova Statale 106 che la fascia jonica aspetta da troppo tempo preceduto da un paziente lavoro lontano dai riflettori ma sicuramente non meno impegnativo nell’interesse del nostro territorio.

Era, tuttavia, presente all’incontro con i sottosegretari Giancarlo Cancelleri e Dalila Nesci, la Provincia di Crotone in persona del Presidente Simone Saporito che avevo sentito nei giorni scorsi e che aveva manifestato l’intenzione di partecipare all’evento in cui, finalmente e dopo anni, ci si avvia ad una svolta decisiva per la SS 106 e che ha ben esposto le esigenze del territorio anche con suggerimenti di carattere tecnico e pratico.

Advertisement

Ricordiamo, infatti che, oggi oltre a presentare il tracciato relativo alla strada extraurbana di categoria B Sibari/Rossano, è stato chiaramente ricordato che sulla scorta delle precise indicazioni del Ministero si sta procedendo, pur continuando la messa in sicurezza sulla sede stradale esistente, a formalizzare l’incarico per la progettazione dei nuovi tracciati di strada di categoria B in modo da completare l’intera tratta da Sibari fino a Simeri suddivisa in lotti funzionali.

Si tratta di un risultato importante. Quando, infatti, circa tre anni fa, mi recai per la prima volta all’ANAS nazionale per chiedere notizie particolareggiate sulla SS 106, mi trovai difronte ad un panorama a dir poco sconsolante. I fondi stanziati sulla vecchia sede stradale, infatti, erano destinati esclusivamente ad operazioni di project review. Dei vecchi megalotti che ci avevano fatto sognare nei primi anni 2000 non vi era più traccia alcuna nel contratto ANAS 2016/2020. Ed è iniziata la lotta. Da allora, per fortuna, molte cose sono cambiate. Il primo a condividere fortemente la necessità di avere una strada 106 moderna e sicura e di categoria B fu l’allora Ministro Toninelli. Grazie a lui vennero stanziati nell’appendice di aggiornamento al contratto ANAS i fondi per la progettazione del tratto Crotone/ Simeri e che oggi si avvia a divenire una realtà concreta grazie anche al lavoro del territorio e della provincia. Così come devo dare atto e ringraziare il sottosegretario del MIMS Giancarlo Cancelleri per avermi sostenuto nelle istanze di modificare l’originaria impostazione della project review anche verso nord, verso Sibari, in favore di una strada di categoria B che sarà suddivisa in lotti funzionali.

Il prossimo appuntamento tra la Provincia di Crotone ed il Sottosegretario, sarà per giorno 22 aprile on line in prospettiva di un nuovo incontro in presenza nel quale verranno illustrate le successive tappe del cammino intrapreso e che non permetteremo assolutamente che venga bloccato come accaduto in passato.

 

Elisabetta Barbuto (M5S Camera – Commissione Trasporti)c

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteI violini di Vivaldi e le Figlie di Choro Museo del Violino, 5 maggio – 1 agosto 2021
Articolo successivoLa piattaforma di streaming e download Hi-Res da oggi è disponibile in 6 nuovi Paesi: Australia, Nuova Zelanda, Svezia, Norvegia, Danimarca e Finlandia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui