Advertisement

domenica 2 maggio: Bebo Guidetti e Lodo Guenzi (Lo Stato Sociale)
giovedì 6 maggio: Love Trap
giovedì 27 maggio: Motta

Proseguono gli appuntamenti della rassegna OGR Good Vibes che offre una serie di sessioni musicali unplugged e reading gratuiti registrati all’interno del Duomo, area iconica delle ex officine grandi riparazioni di Torino. Un hub culturale che sta finalmente riaprendo ma che non si è mai fermato anche nei periodi di chiusura al pubblico.

Advertisement

Good Vibes è una produzione firmata OGR in collaborazione con TOdays Festival.
Tutti gli eventi saranno trasmessi in anteprima sul canale YouTube di OGR Torino.

Domenica 2 maggio – ore 22
“Libertini Invisibili – Tondelli Vs Calvino”
Alberto “Bebo” Guidetti e Lodovico “Lodo” Guenzi (Lo Stato Sociale)
Dall’incontro impossibile tra il mondo sfacciato di Altri libertini e le raffinate fantasie combinatorie delle Città invisibili, nasce un reading che suona come la musica de Lo Stato Sociale: imprevedibile, sfrontato, geniale. Lodovico “Lodo” Guenzi e Alberto “Bebo” Guidetti alternano alla lettura dei due autori anche altri testi e poesie proprie.
Lo Stato Sociale esiste dall’estate del 2009. Lo Stato Sociale è sempre esistito. Vengono da Bologna, macinano tutto e il suo contrario risputandolo con groove elettronici, rime e melodie che ti si incollano al cervello. Dal vivo sono una forza della natura con un seguito in rapida crescita in tutta Italia. Lodovico “Lodo” Guenzi e Alberto “Bebo” Guidetti sono, rispettivamente, voce e beatmaker dello Stato Sociale. Ma sono anche tante altre cose, impegnati da sempre tra radio, concerti, dj set, spettacoli teatrali.
L’episodio è realizzato in collaborazione con TOdays Festival e grazie anche a Antenna Music Factory, Garrincha, WeRearding.

Giovedì 6 maggio – ore 22
Love Trap
Love Trap è il progetto nato nel 2018 di due volti noti della scena garage/punk underground italiana ed europea: Stefano Isaia (Movie Star Junkies, LAME) e Marco Spigariol (Krano, Vermillion Sands). Un ritrovato gusto musicale, classico e contemporaneo, li porta all’album di debutto in cui ogni canzone cattura le emozioni umane più primitive, intrise di un senso di profonda malinconia, di costante ricerca di equilibrio tra amore, perdita e rimpianto.

Giovedì 27 maggio – ore 22
Motta
Francesco Motta è polistrumentista, cantante, autore. Nel 2016 pubblica l’acclamato “La Fine Dei Vent’Anni” il primo disco da solista di cui scrive i testi, compone la musica e cura gli arrangiamenti. Un album prodotto da Riccardo Sinigallia, acclamato dalle principali testate nazionali. A fine 2016 viene premiato dal MEI con il Premio Speciale PIMI per il miglior album di esordio e ritira la prestigiosa Targa Tenco per la migliore Opera Prima. Nel 2018 con l’album “Vivere o Morire”, pubblicato da Sugar, vince nuovamente la Targa Tenco per la categoria Disco in assoluto. Per la prima volta nella storia della manifestazione un artista riceve due targhe per i primi due album. Il 30 aprile 2021 uscirà il nuovo e terzo album “Semplice”, su etichetta Sugar. Un disco suonato, energico e potente, dietro al quale c’è stato un grande lavoro di produzione per ottenere un suono stratificato, pieno e di respiro internazionale, con una grande cura per i dettagli e un modo originale di arrangiare attraverso gli archi. L’album è stato anticipato dal singolo “E poi finisco per amarti”.

Ai link che seguono alcuni scatti in anteprima dei tre appuntamenti, i crediti fotografici sono indicati nel nome del file.

Grazie dell’attenzione, un saluto cordiale e buon lavoro.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteA18 e A20, come cambia la viabilità da lunedì
Articolo successivoIV Conferenza permanente Stato-Regioni-Province autonome-CGIE: Fedriga conferma la realizzazione nell’anno in corso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui