Advertisement
Lendlease, OpenZone, Deloitte Digital, Sisal, Spaces by IWG e Studiolabo sono i brand che collaboreranno con la VIII edizione del Master Universitario in Service Design del Politecnico di Milano, gestito da POLI.design, percorso formativo dedicato alla progettazione di servizi ed esperienze innovative

in linea con le trasformazioni dei modelli di business.

 

Advertisement

Website

www.polidesign.net/it/formazione/business-design/master–service-design/

www.servicedesignmaster.com

 

 

 

Milano, aprile 2021 – Il design dei servizi si riconferma essere uno degli ambiti core della ricerca e della formazione firmata Politecnico di Milano ed in particolare, il Master Universitario in Service Design gestito da POLI.design, ricopre sempre di più un ruolo chiave nella formazione di service designer che grazie a questo percorso di 12 mesi saranno in grado di progettare servizi utilizzando un approccio innovativo, capace di immaginare soluzioni che siano vicine ai bisogni degli utenti finali e che creino valore sia per chi li utilizza, che per chi li produce.

 

Ed è con un approccio altamente sperimentale, basato su moduli di apprendimento suddivisi in lezioni frontali e attività di progettazione, ed unito alla collaborazione e al lavoro svolto con le realtà partner che il Master in Service Design sarà in grado di fornire ai partecipanti la capacità di gestire la complessità e di agire su diversi livelli di progettazione. Un prodotto formativo consolidato che ha visto partire lo scorso ottobre l’ottava edizione con 18 studenti provenienti da tutto il mondo e che ora lancia la nuova edizione forte della collaborazione di brand internazionali quali Lendlease, OpenZone, Deloitte Digital, Spaces by IWG, Sisal e Studiolabo che hanno compreso quanto il service design sia asset strategico per innovare, differenziare, competere.

 

La partnership strategica tra Lendlease e il Master in Service Design, per esempio, si concentrerà sull’indagine e l’organizzazione del sistema di servizi dell’area MIND. Lendlease è un gruppo internazionale di real estate, infrastrutture e rigenerazione di aree urbane con competenze fondamentali nel dare forma alle città e creare comunità forti e connesse ed è responsabile dello sviluppo privato del progetto MIND.

 

MIND  Milano Innovation District – mira a capitalizzare il successo di Expo 2015 e collocare Milano sulla mappa delle città gateway del mondo, facendo leva sulle eccellenze locali nelle scienze della vita. La partnership strategica tra Lendlease e il Master in Service Design sarà focalizzata sull’indagine e l’organizzazione del sistema di servizi dell’area MIND. Obiettivo del Workshop sarà aiutare Lendlease ad approfondire e organizzare la strutturazione dell’offerta complessiva del loro sistema di servizio sull’area MIND rispetto alle diverse categorie di stakeholder/user che, con privilegi e bisogni diversi, co-costruiranno o utilizzeranno il sistema stesso. Saranno strutturate tre aree di azione: una fase di ricerca, una di generazione di idee e la fase di visualizzazione e sviluppo dei concept emersi e ritenuti interessanti da Lendlease.

 

Gli studenti si confronteranno inoltre con altre challenge appartenenti ad industries differenti. Con OpenZone, campus scientifico dedicato alle scienze della vita e alla salute che oggi raccoglie 30 imprese, si è deciso di lavorare sui ‘metabolismi urbani’ e sui servizi intesi come modalità di veicolare relazioni.  Verrà preso in considerazione ‘il ciclo di vita delle attività delle entità, pubbliche e private, con cui OpenZone si relaziona’, e più in generale degli utenti OpenZone, includendo anche la comunità più estesa che può usufruire degli spazi e dei servizi.

 

“Openzone è un sistema complesso in cui convivono imprese, startup, ricercatori e professionisti. Come ogni sistema presenta delle dinamiche che vedono la dimensione fisica come puro contenitore. In questo contesto la sostenibilità complessiva dei servizi e delle iniziative e l’impatto di questi è un elemento critico per comprenderne la portata. La necessità di approcciare questo tema in modo innovativo e multidisciplinare ci ha fatto avvicinare al Master in Service Design di POLI.design con cui siamo lieti di potere avviare un percorso comune” ci racconta Fabrizio Conicella, General Manager di OpenZone.

 

Il Master in Service Design vuole continuare a rappresentare dunque uno sguardo rivolto al futuro, che propone l’unione dei saperi consolidati della disciplina progettuale e le ricerche proprie dei suoi ambiti di frontiera. Ritroviamo tutto questo nelle parole anche degli altri referenti di progetto con il quale il Master collaborerà per l’VIII edizione.

 

“Nel continuo impegno a sostenere, evolvere e promuovere l’eccellenza italiana nell’unire design e trasformazione digitale, Deloitte Digital è lieta di confermare la partnership con il Master in Service Design di POLI.design – Politecnico di Milano. Collaborare con POLI.design nell’ambito di questo Master ci rende molto orgogliosi perché affronta la complessità delle sfide odierne affrontandola attraverso il pensiero creativo, ha un focus su una cultura dell’innovazione e dell’apertura e un approccio alla tecnologia incentrato sull’uomo, tutti principi in cui Deloitte Digital crede” dichiara Alessandro Piana Bianco, Design Director at Deloitte Digital.

 

“In quanto leader di spazi di lavoro flessibili, si tratta per noi di una partnership di valore quella con il Master in Service Design, finalizzata a individuare soluzioni di design innovative con l’obiettivo di migliorare costantemente i nostri servizi.  Grazie al progetto di ricerca portato avanti da un gruppo di lavoro internazionale composto da giovani professionisti, lavoreremo insieme per intercettare nuove tendenze e offrire prospettive inedite nel campo del design dei servizi” ci spiega Chiara Ricci, Sales Director di IWG, di cui Spaces è uno dei brand operativi.

 

“La promozione di un Gioco Responsabile per noi di Sisal è sempre stato centrale all’interno delle strategie aziendali” afferma Marco Tiso, Online Managing Director di Sisal“Attraverso l’utilizzo del digitale siamo stati in grado di garantire ai nostri clienti strumenti di controllo e protezione. La nostra collaborazione con gli studenti del Master in Service Design nasce dalla volontà di arricchire ulteriormente il nostro programma di Gioco Responsabile, esplorando soluzioni altamente innovative al fine di migliorare costantemente l’efficacia dei servizi pensati per la tutela dei nostri clienti.”

 

Con l’obiettivo di formare progettisti esperti e capaci, il Master internazionale in Service Design di POLI.design, Politecnico di Milano, torna ad ottobre 2021 con la sua IX edizione.

Le selezioni sono già aperte: è possibile inviare la propria candidatura entro settembre 2021 a hello@polidesign.net.

 

Il percorso didattico, della durata di 12 mesi, è tenuto interamente in lingua inglese e si rivolge a candidati in possesso di un titolo di laurea triennale, magistrale o diploma universitario in design, architettura e ingegneria e a candidati laureati in altre discipline a cui il Service Design possa fornire una significativa integrazione alla propria preparazione professionale.

 

 

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedentePONTE SAN NICOLÒ A VENEZIA, AL VIA LA RISTRUTTURAZIONE
Articolo successivoOUT FOR SUMMER PRIMAVERA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui