Advertisement

Roma, 5 mag. – “La maxi operazione Platinum-DIA conferma l’efficacia del contrasto europeo. Grazie alle squadre investigative comuni e alla collaborazione tra le forze inquirenti e di polizia dei singoli paesi, si è potuto mettere fine a un giro di affari che aveva portato la ‘ndrangheta reggina a ramificarsi fino in Germania, Spagna e Romania. Con un giro di diversi milioni di euro, ora sotto sequestro”.

“La ‘ndrangheta, così come le altre organizzazioni criminali, si sta dimostrando particolarmente pervicace nell’estendere il proprio business a livello globale. Soprattutto laddove individua dei sistemi economici purtroppo permeabili. È quindi centrale la collaborazione transnazionale. Un coordinamento che diventa ancora più proficuo con quei paesi in cui si sta adottando una legislazione più idonea al contrasto, ispirata anche all’efficacia della normativa italiana. Come nel caso della Germania, che proprio di recente ha adottato l’uso a fini sociali dei beni confiscati”.

Advertisement

“Il mio plauso alla Dia, ad Eurojust e alla Procura di Torino. Così come alle donne e agli uomini delle forze dell’ordine impegnati quotidianamente nel contrasto alle mafie, sia nel nostro Paese che in Europa. Lo Stato è più forte della criminalità organizzata. E lo sono ancora di più gli Stati uniti insieme. In un’unica lotta alle mafie”. Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri, già componente commissione Antimafia.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteMondodelvino SpA racconta i primi 30 anni di MGM in occasione del progetto Alba “Capitale della Cultura d’Impresa 2021”.
Articolo successivoCalabria, Ambiente: D’Ippolito (M5S) su progetto Parco eolico “Serra Spina”, “De Caprio sia coerente e ne sospenda l’autorizzazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui