Advertisement

  “GRANDE INTESA PER DEFINIRE UNO SVILUPPO GLOBALE EQUO, SOSTENIBILE, INCLUSIVO”

Presenti all’incontro anche Barbara Beltrame Giacomello, Vice Presidente di Confindustria e Chair Task Force “Trade & Investment” per il B20 Italia e Francesca Mariotti, DG Confindustria

Advertisement

Roma, 10 maggio 2021 – Promozione del libero commercio, riforma del WTO, rilancio del multilateralismo, ripresa degli scambi, difesa della proprietà intellettuale, e maggiore inclusione delle PMI e dei Paesi in via di Sviluppo nel sistema multilaterale degli scambi. Questi i principali temi affrontati nell’incontro di oggi a Roma fra Emma Marcegaglia, Presidente del B20 – principale engagement group del G20 presieduto quest’anno dall’Italia – e Ngozi Okonjo-Iweala, Direttrice Generale del WTO, alla presenza di Barbara Beltrame Giacomello, Vice Presidente per l’Internazionalizzazione di Confindustria e Chair della Task Force “Trade & Investment” per il B20 Italia e di Francesca Mariotti, DG Confindustria.
 
“È stato un piacere poter incontrare Ngozi Okonjo-Iweala, prima donna a ricoprire il ruolo di Direttore Generale dell’Organizzazione mondiale del Commercio. La riforma dell’OMC e il rilancio del sistema multilaterale degli scambi rappresentano due priorità nell’agenda B20 nell’ottica di promuovere una ripresa economica più inclusiva e sostenibile”. Così Emma Marcegaglia, B20 Chair. “L’incontro di oggi è stato un’occasione di confronto sulle priorità dell’agenda WTO, ad iniziare dalla necessità di ripristinare al più presto l’organo di appello per la risoluzione delle dispute fra Stati, sul quale abbiamo confermato il nostro massimo supporto, all’urgenza di avanzare sui negoziati plurilaterali, come quello sull’E-Commerce, all’esigenza di rendere la WTO un’organizzazione più moderna ed efficace. La DG del WTO ha dimostrato grande attenzione al mondo delle imprese e la volontà di intensificare il dialogo valorizzando l’immenso patrimonio di conoscenze dell’industria. Al riguardo – ha spiegato la Marcegaglia – abbiamo discusso della possibilità di organizzare un Business Forum a margine della Conferenza Ministeriale Wto di fine novembre. Il B20 Italy produrrà raccomandazioni concrete per rigenerare il multilateralismo, soprattutto quello commerciale, sostenendo i governi nello sforzo di darsi regole comuni e rispettate da tutti.”

Il B20 Italia sta riservando un’attenzione particolare anche alle iniziative dell’OMC su commercio e ambiente, al fine di accelerare la transizione verso un’economia più attenta all’ambiente e un uso più efficiente delle risorse, facilitando gli investimenti esteri con particolare attenzione alla sostenibilità e all’inclusione. “Ridisegnare il futuro in chiave sostenibile è un filo rosso che attraversa tutte le Task Force del B20 Italy” – ha affermato Barbara Beltrame Giacomello, Vice Presidente di Confindustria e Chair della Task Force Trade & Investment. “Commercio globale e investimenti esteri possono essere due veicoli straordinari per coniugare crescita economica e sostenibilità. Il B20 sosterrà le principali iniziative in discussione presso l’OMC in tema di sviluppo sostenibile, invitando i paesi del G20 a promuovere un’agenda multilaterale che favorisca l’accesso ai beni e servizi ambientali, garantisca la convergenza regolamentare in tema di efficienza energetica e utilizzi la leva degli Investimenti esteri per diffondere la cultura della sostenibilità lungo le intere Catene Globali del Valore” ha concluso la Vice Presidente.

 

Media relations B20 Italia

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteAllenarsi allo spaesamento Ottava edizione del Festival ORLANDO Identità, relazioni, possibilità A Bergamo dal 14 al 23 maggio 2021
Articolo successivoAfghanistan: il ritiro di Usa e Nato e le prospettive future 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui