Advertisement

«Fino al prossimo 7 settembre si potrà partecipare al quarto bando d’asta indetto da Ismea, Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare, che fa capo al ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Nello specifico, grazie alla Banca nazionale delle terre agricole, istituita nel 2016, vengono messi a disposizione oltre 16mila ettari, che costituiscono 624 aziende agricole potenziali». Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Paolo Parentela, che alla Camera siede in commissione Agricoltura. «La Calabria – precisa il parlamentare – potrebbe quindi avere 43 aziende, con una superficie complessiva di 1.073 ettari. Si tratta di un’opportunità da cogliere al volo, soprattutto per i giovani. Sottolineo, infatti, che agli imprenditori agricoli di età inferiore ai 41 anni viene concessa la possibilità di pagare a rate il prezzo del terreno, per un massimo di 30 anni». «La provincia con più terreni a disposizione – prosegue la nota – è quella di Reggio Calabria con 17 appezzamenti (280 ettari), seguita da Vibo Valentia con 10 (219 ettari) e, poi, Cosenza (326 ettari) e Crotone (320 ettari) con 8 terreni ciascuna. Dalla sua istituzione ad oggi, la Banca ha messo in vetrina 530 terreni, per un totale di 15.478 ettari: di questi, 8.345 ettari sono stati aggiudicati, con un incasso di 84 milioni di euro destinati a sostenere, per legge, nuovi interventi in favore dei giovani».

 

Advertisement

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteInizia venerdì, con il derby nettunese allo “Steno Borghese”, il girone di ritorno della fase di qualificazione del campionato di serie A.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui