Advertisement

Categoria: Salto ostacoli
11 Giugno 2021
Giornata da incorniciare oggi, venerdì 11 giugno, per il Team Italia impegnato nella prestigiosa Coppa delle Nazioni dello CSIO5* di La Baule, secondo appuntamento della prima divisione europea del circuito di FEI Nations Cup™ di salto ostacoli.

 

Advertisement

Il quartetto azzurro scelto dal Cittì Duccio Bartalucci e composto da Riccardo Pisani con Chaclot (0/0), Fabio Brotto con Vanità delle Roane (1/5), Carabiniere scelto Filippo Bologni con Quilazio (8/1) e dal 1° aviere scelto Luca Marziani con Lightning (0/9) ha infatti centrato un ottimo secondo posto con 7 penalità complessive (1/6).

 

La prestazione degli azzurri oggi è stata all’altezza dei migliori e ha riscattato ampiamente un inizio di stagione incerto. La fiducia nelle capacita e nelle qualità dei binomi del Team Italia non è però mai venuta meno e il risultato di oggi ne è la dimostrazione.

 

“Siamo molto soddisfatti  – ha dichiarato il Selezionatore della nazionale e capo equipe Duccio Bartalucci – perché la prestazione oltre che tecnica è stata certamente mentale. I ragazzi sono entrati con l’idea di potere fare bene e man mano che andavamo avanti eravamo sempre più convinti di potere fare un buon risultato. Un secondo posto importantissimo per noi – ha aggiunto il Ct della nazionale – che ci ha permesso di sfiorare un grande sogno: quello di vincere una Coppa qui a La Baule (l’Italia non ha mani vinto la gara a squadre dello CSIO5* francese ndr). Proprio ieri sera a cena insieme ai ragazzi ricordavo un episodio analogo, quando abbiamo sfiorato la vittoria con un Campione come Guido Dominici in campo. Questo è il nostro sport ho detto ai ragazzi; alle volte sembra che tutto giri per il verso sbagliato, ma bisogna avere fiducia. Oggi siamo ripartiti da Italia vera”, ha concluso Bartalucci.

 

Terza a parimerito nella prima manche con una sola penalità, nella seconda l’Italia ha saputo tenere testa agli avversari conquistando la piazza d’onore battuta solo dalla Svizzera (0/4).

 

Entusiasmante il doppio percorso netto di Riccardo Pisani con Chaclot, ma da sottolineare sono anche le prove di Fabio Brotto con Vanità delle Roane, grigia italiana che ha allevato (1 penalità per un fuori tempo in prima manche e un errore sull’ultimo ostacolo nella seconda più ancora un fuori tempo) e del Carabiniere scelto Filippo Bologni con Quilazio (otto penalità nel primo giro, riscattate nel secondo chiuso con una penalità). Buona anche la gara del 1° aviere scelto Luca Marziani con un Lightning in crescendo, anche se il binomio non è riuscito a ripetere il netto della prima manche.

 

Dopo La Baule l’Italia è pronta a scendere di nuovo in campo già la prossima settimana a Sopot (Polonia) per la quarta Coppa delle Nazioni di uno CSIO5* consecutiva di questo inizio di stagione.

 

Clicca QUI per i risultati

 

(Nella foto d’archivio © FISE/Massimo Argenziano: Riccardo Pisani su Chaclot)

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteMartedì mattina incontro con la stampa sul futuro dell’ospedale di Giulianova

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui