Advertisement

Dal 25 giugno in radio, sulle piattaforme digitali e negli store “VIENEME A TRUVA’ feat. 99 POSSE” (L’n’R Productions / Artist First) il nuovo singolo di Luca Rustici.

“Chi decide cosa è meglio o chi è meglio? Luca Rustici dice: L’iniquità della vita dovuta dalla fatalità di essere nato per caso in un paese o in un altro non ci fa rendere conto che siamo tutte persone uguali che guardano lo stesso cielo e nessuno ci autorizza a guardare con occhi di Odio o di superiorità.  Siamo solo fortunati di essere venuti al mondo in un luogo con più opportunità.   Il luogo in mezzo al mare è una metafora che indica il momento in cui ci si trova in difficoltà e si ha bisogno di aiuto. Ma anche questa mia definizione è una metafora che lascia ad ognuno di voi lo spazio e la fantasia per collocarlo su qualsiasi storia che gli appartiene. La mia fantasia si concretizza sui barconi.”

Advertisement

“Sono tanti gli anni di amicizia che ci legano a Luca Rustici e da altrettanti anni ci unisce una grande stima ed un profondo rispetto!  – affermano i 99 Posse – È solo oggi, però, che si è presentata la giusta occasione per unire ancora di più quanto appena detto! Una canzone che bene rappresenta il sound di casa nostra con   tematica che, purtroppo, è ancora troppo attuale.  Il resto lo lasciamo dire alla musica.”

Qui il video: https://youtu.be/A1RmT9ROs3w

 

Mario Suarato regista del video racconta: “Ho voluto sviluppare un video performance con ambientazione underground e inserti di immagini che metaforicamente potessero richiamare il disagio di chi è costretto a lasciare la propria terra per sopravvivere. Tutto ciò con un taglio moderno e movimentato in stile Luca Rustici.”

Luca Rustici nasce a Napoli nel 1964 in una famiglia di Artisti, suo padre pittore e i fratelli musicisti. Inizia a suonare la chitarra e la batteria all’età di 10 anni, forma gruppi e suona nei club napoletani come batterista, ma poi si ritrova sempre con la chitarra in mano a scrivere canzoni. Decide quindi di studiare Chitarra Jazz e di intraprendere un percorso da Sessionman nei vari studi di registrazione evolvendosi nel lavoro di Produttore – Arrangiatore e Autore, che gli ha dato la possibilità di lavorare con grossi nomi della musica italiana e Internazionale tra Italia, Spagna e America Latina. Tra questi Mina, Adriano Celentano, Marco Mengoni, Loredana Bertè, Giusi Ferreri, Patti Pravo. nel 2004 Ha creato la sua etichetta discografica, la L’n’R Productions. Nel 2010 pubblica il suo primo album strumentale “A flower into the power”. Sta lavorando da tempo, tra vari progetti da autore e produttore per altri artisti, al suo nuovo album anticipato, proprio nel periodo prima del “ROCKDOWN” dal primo singolo “A Zingara”, rifacimento di un brano degli Osanna (gruppo nato negli anni Settanta fondato dal fratello Danilo Rustici) con il featuring del cantante originale Lino Vairetti, ottenendo un buon riscontro negli Stati Uniti. A novembre 2020 ha pubblicato il singolo “I don’t feel like you”. A marzo 2021 è uscito il suo omaggio a Peter Gabriel con la sua versione di Red rain”. Ora torna con “Vieneme a truvà” singolo con il featuring dei 99 Posse.

http://www.lucarustici.com/  –  https://www.facebook.com/Rustici.Luca/  https://www.instagram.com/luca.rustici/

Damme dduje culure

Uno chiaro e n’ato scuro

Ca  quanno ’e mmiette nzieme

S’arrevota ’o munno

Pecché nun serve ca me guarde stuorto

Io songo comm’a tte

ce penzo spisso â morte

 

tu nun dà audienza

a cchesti vvocche amare

ca diceno parole sulo pe ffà male

tu penza sulo a tte nun avé paura

ca a ll’ate ce penza ’a vita sta’ sicuro

 

Niro sotto a ’stu cielo niro

Abbràcciate ’o criaturo

E nun ’o fà alluccà

 

Vieneme a ttruvà

Sto’ mmiez’ ô mare

Ma si viene tu me lieve ’a miezo ’a tutt’ ’e guaie

Vieneme a ttruvà

Ncopp’ a ’sta casa mmiez’ ô mare

Ca si votta ’o viento senza ’e te m’aspetta ’a ciorta

 

Eoieo

Canta cu mme

Eoieo

Ca passa ’o tiempo

 

Stop killing people

Fermateve mo

We are the people ammo’

E quann è troppo è troppo  stop

Enough si enough

‘e muorte basta no more

We want justice forse all

E po’ parlamm’ aroppo

Stop killing people

Fermateve n’attimo tu

Vieneme a truva’ e po’ ne

Parlammo aroppo stop

Enough si enough

Vieneme a truva’

Stop stop stop stop

Ne parlammo aroppo

 

 

 

Niro sotto a ’stu cielo niro

Abbràcciate ’o criaturo

E nun ’o fà alluccà

 

Vieneme a ttruvà

Sto’ mmiez’ ô mare

Ma si viene tu me lieve ’a miezo ’a tutt’ ’e guaie

Vieneme a ttruvà

Ncopp’ a ’sta casa mmiez’ ô mare

Ca si votta ’o viento senza ’e te m’aspetta ’a ciorta

 

Eoieo

Canta cu mme

Eoieo

Ca passa ’o tiempo

Eoieo

Canta cu mme

Eoieo

Ca ’o tiempo è ‘o stesso

Eoieo

Canta cu mme

Eoieo

Ca passa ’o tiempo

Eoieo

Canta cu mme

Eoieo

Ca ’o tiempo è ‘o stesso

 

Vieneme a ttruvà

Sto’ mmiez’ ô mare

Ma si viene tu me lieve ’a miezo ’a tutt’ ’e guaie

Vieneme a ttruvà

Ncopp’ a ’sta casa mmiez’ ô mare

Ca si votta ’o viento senza ’e te m’aspetta ’a ciorta

 

Eoieo

Canta cu mme

Eoieo

Ca passa ’o tiempo

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteODIO GLI ADDII DI RIKO NOSHI E ALESSIOEGO
Articolo successivoAmministrative – Albertini, ex sindaco di Milano, a 24 Mattino su Radio 24

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui