Advertisement

Esce finalmente per la prima volta in Italia, giovedì 29 luglio, Il parlamentare. Un’autobiografia di John Galt, il primo romanzo politico scozzese, scritto nella prima metà del 1800: pubblicato da Edizioni Paginauno, è tradotto da Carmine Mezzacappa.
Dopo la pubblicazione di due capolavori della letteratura scozzese come Docherty (2014) di William McIlvanney e Solo la terra resiste (2017) di James Robertson, Paginauno dà quindi alle stampe Il parlamentare – Un autobiografia: considerato il primo romanzo politico in lingua inglese, è un capolavoro di arguzia, una critica devastante dell’autonomia politica di fronte agli interessi del mondo economico e l’interesse personale.

Protagonista è uno scozzese appena tornato dall’India, che compra un seggio in una circoscrizione marcia e corrotta. Il parlamentare è un insuperabile studio sulla corruzione del parlamento inglese pre-riforma (1832) che sorprende per la sua attualità e permette ai lettori di riconoscere tra le righe gli stessi mali che, a partire dal 1861, affliggono anche la politica italiana. John Galt ha la capacità di mostrare quale sia la vera funzione di un parlamento, al di là delle dichiarazioni di facciata della retorica democratica.

Advertisement

 

L’AUTORE
John Galt (1779 – 1839) è stato uno scrittore scozzese. Fu autore di pittoreschi romanzi di vita scozzese, incentrati sulla trasformazione della rimpianta società rurale in società industriale. Il parlamentare. Un’autobiografia è la prima traduzione di un suo libro in italiano. Tra le sue opere più importanti spiccano The Radical e The Provost, oltre a The Member.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteWomen 20 Summit: Save the Children, nel mondo 11 milioni di ragazze rischiano di non tornare mai più a scuola.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui