Advertisement

Il volume che arriva oggi in libreria, Un altro Menger, curato da Raimondo Cubeddu e Marco Menon, esce in occasione del centenario della morte del grande economista, scomparso a Vienna il 26 febbraio 1921.

Il libro offre una selezione degli interventi pubblici del fondatore della Scuola austriaca, una serie di scritti solo “apparentemente” minori e disparati che, al contrario delle sue opere maggiori, contribuiscono a far luce sulla personalità, il pensiero, le vicissitudini personali e politiche di uno dei più grandi, innovativi e influenti economisti e filosofi sociali di tutti i tempi, restituendone un’immagine per molti versi inedita.

Advertisement

Questi scritti, a volte molto brevi e occasionali, per lo più articoli apparsi sulla stampa viennese con cui Menger collaborava e mai pubblicati sinora in lingua diversa dall’originale, non lasciano dubbi sul suo liberalismo: Carl Menger era tutt’altro che un “prudente conservatore”, come sosteneva Hayek, era piuttosto un liberale laico e riformista, attento alle questioni sociali ma privo di inclinazioni stataliste ed era, soprattutto, un appassionato educatore. Essi consentono infatti di chiarire anche la genesi e l’autoconsapevolezza della Scuola austriaca, e mostrano la sua cocente passione per la ricerca, per la didattica e la cura per la formazione dei propri allievi come pure della classe dirigente austriaca.

La raccolta comprende recensioni alle opere dei principali esponenti della Scuola austriaca, alcuni articoli su questioni politiche, e un pamphlet redatto a quattro mani con il Principe Rodolfo d’Austria. È arricchita inoltre da interviste e documenti pressoché ignorati dalla letteratura scientifica, e completata da un’Appendice che riassume le tesi di un libro polemico contro le idee religiose di Menger scritto nel 1908 dal gesuita Alois J. Peters ricoperto da Raimondo Cubeddu.

Raimondo Cubeddu (1951) è professore ordinario di Filosofia politica all’Università di Pisa. Nella sua attività di ricerca si è occupato di Karl Popper, di Leo Strauss, della tradizione politica liberale e della Scuola austriaca (Carl Menger, Eugen von Böhm-Bawerk, Ludwig von Mises, Friedrich A. von Hayek), di Bruno Leoni, di teoria delle istituzioni, di filosofia delle scienze sociali e delle dottrine del diritto naturale. Per Liberilibri ha già pubblicato Le istituzioni e la libertà (2007).

Marco Menon (1984) è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Civiltà e forme del sapere dell’Università di Pisa, dove collabora con la cattedra di Filosofia politica.

R. Cubeddu, M. Menon (a cura di), Un altro Menger, Scritti polemici, traduzione di M. Menon, Presentazione di R. Cubeddu, Liberilibri 2021, collana Oche del Campidoglio, pagg. 298, euro 22.00, ISBN 978-88-98094-91-2

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteThe Amundi Evian Championship: sfida Major per la Molinaro Eurotour: Cazoo Open, 4 azzurri in Galles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui