Advertisement

 

Covid, Sud Est Asiatico: Save the Children, nell’ultima settimana aumento dei contagi del 37% e dei decessi per Covid-19, anche tra i bambini

Advertisement

In crescita il numero di minori che non hanno accesso alle vaccinazioni di routine e ai servizi nutrizionali fondamentali per la sopravvivenza. L’Organizzazione chiede accesso globale ai vaccini per colmare il gap tra i paesi ricchi e quelli poveri.

 

 L’Asia sud-orientale sta diventando rapidamente la regione più colpita dal Covid-19, con un tasso di contagi che supera quelli di America Latina e India. La variante Delta, sommata al lento avanzamento delle vaccinazioni in gran parte della regione, ha causato un aumento dei casi di circa il 37% nell’ultima settimana con 127.000 casi al giorno. Questa la denuncia di Save the Children, l’Organizzazione internazionale che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro, che esprime profonda preoccupazione per l’impatto catastrofico che la perdita di vite e di mezzi di sussistenza avrà sui bambini della regione, già rimasti indietro a causa dell’interruzione della scuola e dei servizi sanitari essenziali, comprese le vaccinazioni di routine.

 “Il Covid-19 si sta diffondendo a macchia d’olio nel Sud Est Asiatico e il peggio deve ancora venire. Questa è una delle regioni con il più basso numero di vaccinazioni ma anche di test ed è quindi probabile che la situazione sia persino peggiore di quanto stimato. I modelli epidemiologici prevedono che in Asia sud-orientale si potrebbe arrivare fino a 2,3 milioni di contagi e a 4.500 decessi al giorno, con più della metà di contagi e decessi solo in Indonesia. Inoltre, è probabile che la situazione peggiori ulteriormente in luoghi come Thailandia e Filippine, dove i modelli stimano che si potrebbero raggiungere 75.000 nuovi casi al giorno nel picco tra la fine di luglio e l’inizio di agosto” ha dichiarato il dottor Yasir Arafat, medico ed esperto di salute pubblica e consulente tecnico di Save the Children per la risposta al Covid-19 in Asia. “Finora i bambini sono stati vittime nascoste della pandemia ma non è più così. In paesi come l’Indonesia non solo si registrano numeri record di minori vittime del virus ma c’è anche un aumento allarmante di minori che non hanno accesso alle vaccinazioni di routine e ai servizi nutrizionali fondamentali per la loro sopravvivenza, il che è davvero preoccupante. È chiaro che i bambini risentiranno delle conseguenze della devastazione dell’anno scorso per molto tempo ancora dopo la pandemia”.

 Save the Children chiede un’urgente azione collettiva per colmare il divario tra paesi ricchi e poveri, garantendo un accesso globale ai vaccini contro il Covid-19 attraverso COVAX e la condivisione di know-how, delle informazioni e delle tecnologie necessarie affinché i paesi possano autoprodurre il vaccino.

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteINFERMIERI PEDIATRICI, GIULIANO (UGL SALUTE):”NO AD ACCORPAMENTO CON INFERMIERI, CONSERVARE AUTONOMIA PROFESSIONALE”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui