Advertisement

L’UnipolSai Bologna, archiviata con un deludente terzo posto l’avventura in Coppa Campioni, si rituffa da venerdì sera, alle 20,30, nel campionato. Sulla strada che porta alla fine scudetto, i ragazzi di Lele Frignani si trovano di fronte il Camec Collecchio, il team guidato che tallona i campioni d’Italia a due lunghezze di distanza.

«Dopo le fatiche della coppa – dice il manager Daniele Frignani – affrontiamo il Collecchio di cui conosciamo bene il valore. Dobbiamo lasciarci alle spalle quel che è successo ad Ostrava e riprendere da dove avevamo lasciato per poter raggiungere il nostro obiettivo che è la finale scudetto».

Advertisement

«Sappiamo benissimo – conclude Frignani – che Collecchio ha giocatori di qualità come Joseph Timo e Deotto in battuta sul monte hanno 2 ottimi partenti come Fabiani, che ha lanciato molto bene nella gara d’andata, ed Alcala, uno dei migliori pitcher della prima fase del campionato. Saranno sicuramente partite tirate…».

Gli avversari odierni della Fortitudo viaggiano a 291 di media battuta e a 3.62 sulla collinetta, con Alcala che vanta un record di 6-1, 2.12mpgl e 96so. I padroni di casa in serie A sono una macchina da guerra: 388 nel box (con 25 fuoricampo, 7 per Leonora) e 1.16 sul monte. Lo staff dell’UnipolSai non ha ancora sciolto la riserva per i pitcher partenti.

Il Parmaclima mostrerà la sua 14ª Coppa Campioni ai propri tifosi sabato in occasione della sfida casalinga contro il Cagliari. I ragazzi di Gianguido Poma sono obbligati a fare il pieno contro la formazione allenata da Walter Angioi per mantenere in vita la speranza delle finali, conquistabile per il momento solo con due ampie affermazioni nei match di ritorno con Bologna.

Nel girone B s’inizia venerdì dal “Casadio” di Godo, dove arriva il San Marino, che nello scorso fine settimana, facendo l’enplein allo Steno Borghese di Nettuno, ha ipotecato un posto nelle Italian Baseball series di agosto. I romagnoli padroni di casa, che hanno rinviato gli impegni con Macerata a causa della pioggia, sono alla ricerca della prima vittoria della seconda fase e cercheranno di frenare i battutori sammarinesi (354 di media con 12 fuoricampo) con i lanci di Galeotti e Rodriguez.

«Con Godo saremo gli stessi di una settimana fa – sottolinea il manager del San Marino, Doriano Bindi – Pronti alle due battaglie. Dovremo fare molta attenzione, hanno le capacità per mettere in difficoltà chiunque. La chiave sarà cercare di stare davanti fin da subito, il prima possibile. Pericoloso portare la partita in equilibrio negli ultimi inning».

Il Nettuno 1945, invece, dopo aver tenuto testa al San Marino, perdendo due incontri di misura, in garadue addirittura all’ultimo inning dopo essere stato due volte in vantaggio, vuole ripartire a collezionare vittorie in attesa di giocarsi il tutto e per tutto tra due settimane al Serravalle. L’Hotsand Macerata, che si presenterà con i partenti Quattrini (6-2) e Lopez (5-2). Il manager laziale Guglielmo Trinci ha scelto di affidarsi a Pizziconi (2-1) e Liguori (5-0).

Il programma del quarto turno della poule scudetto.

Girone A: venerdì UnipolSai Bologna-Camec Collecchio; sabato Camec Collecchio-UnipolSai Bologna, Parmaclima-Cagliari.

La classifica: UnipolSai Bologna (4-0) 1000; Camec Collecchio e Parmaclima (2-2) .500; Cagliari (0-4) 0.

 Girone B:  venerdì Godo-San Marino; sabato San Marino Godo (alle 20, diretta su Fibs TV, MS Channel e Ms Sport, prepartita dalle 19,30) e Hotsand Macerata-Nettuno 1945.

La classifica: San Marino (6-0) 1000; Nettuno (4-2) .667; Godo e Hotsand Macerata (0-4) 0

 

In allegato Leomartires Rodriguez del Parma Clima (Photo Bass) 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteIntersindacale Annunziata

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui