Advertisement

Cinque borse di studio della Fondazione Adolfo Pini

a giovani studenti e ricercatori

Advertisement

nei settori dell’arte e della creatività

a cura di Dalia Gallico

 

La Fondazione lancia il bando per l’assegnazione

di 15.000 euro in borse di studio per studiare all’estero

destinate a cinque under 35 iscritti a scuole o Università di Milano

 

La VI EDIZIONE 2021 di questo progetto

sottolinea la costante attività di

promozione e sostegno al merito e talento dei giovani,

tratto distintivo dell’istituzione

 

Scadenza per l’invio delle candidature: prorogata all’11 ottobre 2021

 

 

Milano, 5 agosto 2021. La Fondazione Adolfo Pini annuncia la sesta edizione del progetto coordinato e curato dalla Prof.ssa Dalia Gallico, che vede l’assegnazione di cinque borse di studio a sostegno, promozione e valorizzazione del talento di giovani ricercatori under 35 nei settori dell’arte e della creatività, iscritti o laureati da non più di 3 anni presso scuole o Università di Milano.

 

Le borse danno la possibilità di accedere a un periodo di formazione o di ricerca da realizzarsi presso prestigiosi centri internazionali specializzati di tutto il mondo – in presenza, da remoto o in modalità mista, per un periodo di almeno due settimane da concludersi entro marzo 2022 –, per analizzare modelli di sviluppo delle attività artistiche e di crescita dei centri culturali.

Complessivamente la Fondazione Adolfo Pini mette a disposizione dei giovani che vorranno partecipare borse di studio per 15.000 euro. Per l’effettuazione di un periodo di stage all’estero/ricerca in presenza e in modalità mista è prevista una borsa di studio del valore di Euro 3.000. Se l’attività di stage/ricerca è in modalità da remoto la borsa di studio equivale a Euro 1.000.

 

In particolare, i progetti di ricerca dovranno concentrarsi sulla valutazione dei servizi e delle azioni che possano essere di supporto ai giovani, all’arte e alla creatività oggi, verificando, raccogliendo e comparando le best practices a livello internazionale per la crescita delle attività artistiche, con l’obiettivo di sostenere l’apertura del “sistema milanese” alle competenze e professionalità internazionali nel settore delle arti.

 

I vincitori delle precedenti edizioni hanno potuto realizzare progetti di ricerca presso istituzioni culturali in tutto il mondo come: l’Harvard University di Boston, il ZKM Zentrum für Kunst und Medien – Centro per l’arte e la tecnologia dei media di Karlsruhe, la Music Academy of the West di Santa Barbara, il Node Center for Curatoriel Studies di Berlino, il London Coliseum di Londra, il FAD – Fostering Arts and Desig di Barcellona e ancora il Susan Batson Studio di New York.

 

“In un mondo sempre più complesso e competitivo riteniamo molto importante poter offrire con continuità per il sesto anno a giovani meritevoli l’opportunità di confronto con il sistema della Cultura del progetto a livello internazionale – sottolinea Dalia Gallico, curatore del progetto e membro CdA della Fondazione Adolfo Pini –. L’obiettivo è quello di favorire un reciproco scambio di idee e best practices con altre Istituzioni attive nei settori dell’arte e della creatività, partendo da Milano – oggi sempre più città di riferimento per la ricerca e innovazione culturale – verso il mondo e viceversa. Come sempre i risultati delle esperienze all’estero verranno successivamente valorizzati e condivisi.”

 

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere presentata entro l’11 ottobre 2021.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteDa Promos Italia il progetto SEI alla terza edizione: export check up
Articolo successivoSerie A Baseball, poule Scudetto: Recupero 3^ giornata di andata – risultati, resoconto e classifica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui