Advertisement

IL RANDAGISMO IN UNA ZONA DI VILLA TORRE DI CASTELLALTO ( TE) …. E DINTORNI !

Abruzzo terra di pecore e di pastori … dolce Abruzzo… peccato che chi voglia fare una semplice passeggiata o andare in bicicletta , in zona /Via in particolare di Villa Torre di Castellalto (TE) e dintorni ( zona autoporto ed industriale di Villa Zaccheo comprese ) , può farlo solo se munito d’incoscienza o di bastone o di nervi saldi… assolutamente no’ di mattina presto o di sera tardi ! Anche per uscire di casa ,per lasciare semplicemente il bidone dell’immondizia indifferenziata bisogna farlo muniti di scopa . Ci sono anche situazioni di cani tranquilli che vengono nutriti in libertà nel territorio di Villa Torre … tutti vogliono bene a questi animali che sono considerati “rionali” …ma , poi se per disgrazia , qualcuno in scooter cade a terra … sicuramente la risposta sarebbe : “ mbè..nè è li mì! “ . Dal 2018 e forse anche prima , in questa zona vengono lasciati incustoditi o abbandonati cani randagi ( principalmente di razza tipo Pastore Maremmano Abruzzese, lasciati lì anche dai pastori di pecore ) che poi formano i loro branchi .. a cui si aggiungono altri cani di altre razze. In periodo di lockdown , dove si poteva solo passeggiare , neanche quello era possibile fare …. senza paura o senza bastone … il lettore che ci ha scritto , ha accolto dentro la propria abitazione una signora con la nipotina , mentre veniva attaccata dai 4 cani incustoditi e liberi del suo vicino… sì perché in quel caso , sono stati catturati dalla Asl… ma , poi riportati sul posto ! Il branco di cani pastore , invece , più volte segnalati al competente reparto “ randagismo” della Asl di Teramo ed al Sindaco di Castellato , affinchè venissero prelevati o comunque venisse “ bonificata la zona da questi cani pericolosi in branco “ , continuano ad oggi a vagare incustoditi in queste lembi di territorio del Comune di Castellalto …. Vogliamo che si ripeta l’accaduto alla povera ragazza di Catanzaro che ha perso la vita in un pic-nic in quanto sbranata viva da cani randagi ? . E’ vero che in generale le problematiche di cattura , di degna sistemazione dei cani catturati sono tante , ma, a chi ci ci scrive parrebbe che non ci sia l’interesse FATTIVO ALLA RISOLUZIONE DI QUESTO PROBLEMA . Non sembra neanche che sia stata fatta una campagna di sensibilizzazione rivolta ai pastori ed alla tenuta dei loro cani a custodia del gregge che inverosimilmente trascorrono molto tempo nelle zone industriali . Il lettore che ci ha contattato è : amante degli animali in generale e dei cani , rispettoso del principio fondamentale di educazione civica che cita questa frase “ La mia libertà finisce dove inizia la libertà altrui” , vittima in passato di un incidente in scooter causato da un attacco da parte di 2 cani randagi di grossa taglia abbandonati nella zona industriale di tale comune e consapevole che “ i cani non sono persone , ma , solo amorosi animali con il loro istinto ! “

Advertisement

Elisabetta Pirani

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteAfghanistan: Save the Children, indignazione per il mancato impegno dell’Unione Europea
Articolo successivoÈ disponibile in digitale “FORTE”, l’EP di Marc Martel & Jonathan Cilia Faro, contenente gli omaggi a Freddie Mercury, Montserrat Caballé, Luciano Pavarotti, Edith Piaf, Zucchero, Bono, Brian May e non ultimo il maestro Giacomo Puccini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui