Advertisement

RAPPORTO DI MONITORAGGIO

SUI GIOVANI CHE HANNO PARTECIPATO AI PROGETTI DI ASC aps:

Advertisement

 

PRIMO FOCUS

LE CARATTERISTICHE ORGANIZZATIVE:

RETE, POSTI E PROGETTI

 

ASC aps, la più grande associazione di scopo italiana dedicata esclusivamente al servizio civile nazionale, presenta anche quest’anno alcuni focus dal rapporto di monitoraggio curato da Elisa Simsig, sui giovani che hanno partecipato ai progetti di servizio civile messi a bando nel 2020 dalle associazioni aderenti.

 

PREMESSA: In totale per il 2020 sono stati messi a bando 46.891 posti di servizio civile per i quali sono state presentate oltre 121.000 domande.

 

ASC aps ha partecipato al bando ordinario di Servizio Civile Nazionale del 2020 offrendo ai volontari 2673 posti di servizio civile per i quali sono state presentate 7570 domande: circa 2,8 per ogni posto disponibile, a conferma della bontà dell’offerta progettuale.

Dopo le selezioni, i giovani hanno avviato la loro esperienza il 25 maggio 2021. Come realizzato dal 2009, con la fine del secondo mese di servizio, i giovani hanno partecipato al primo dei tre step del monitoraggio che li accompagna nell’anno di servizio, compilando un questionario su una piattaforma dedicata.

 

LA RETE ASC- ARCISERVIZIOCIVILE

Il numero degli operatori volontari del bando in corso è superiore del 20% rispetto al bando precedente. Si tratta infatti di circa 2315 volontari rispetto ai 1900 del bando 2019.

Per quanto riguarda la distribuzione geografica si assiste a un notevole incremento dei posti nel Nord del Paese, (Nord Ovest +2%, Nord Est +7%) così come nelle Isole (+2), mentre il Centro rimane stabile (-1) e il Sud Italia segna un decremento (-10).

In 345 su 7.903 Comuni italiani sono presenti volontari dei progetti della rete ASC aps.

 

Nelle 44 articolazioni territoriali di ASC aps in cui sono presenti operatori volontari quella con più posti è la regionale del Piemonte (8,8%), seguita da Bologna (8,1) e Salerno (7,8).

All’interno della proposta della rete ASC aps continua a essere privilegiato, seppure in lieve flessione, (-2%) il settore dell’Educazione e Promozione Culturale – sportelli informativi, educazione ai diritti del cittadino, animazione culturale verso i giovani – con il 55% dei posti. L’Assistenza – specie anziani e disabili – segna un +2% portando al 28% i volontari che hanno scelto quest’ambito.

Gli altri settori vedono l’11% per il Patrimonio Artistico e Culturale – cura e conservazione biblioteche, valorizzazione sistema museale – 5% Ambiente – in particolare salvaguardia e tutela di parchi e oasi naturalistiche –1% Protezione Civile e soli 8 volontari all’Estero.

Rispetto alla media dei posti attivati per area geografica, al Sud prevalgono l’Educazione e Promozione Culturale (65%) e l’Ambiente (7%); al Centro l’Assistenza (40%), al Nord il Patrimonio Storico Artistico (14%)

Nei progetti del bando 2020 sono impegnati 1118 OLP, adulti esperti delle tematiche che vengono affrontate nelle attività, che supportano i giovani volontari nello svolgimento delle stesse.

Nella realizzazione dei 357 progetti sono coinvolte sedi ASC aps in tutta Italia.

 

 

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteLavazza Partner per il Design Workshop del Master in Design for Food dell’Università di Scienze Gastronomiche e del Politecnico di Milano
Articolo successivoL’Assolo di sigaro Toscano diventa una “sinfonia” 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui