Advertisement

LA SCUOLA DEL CIOCCOLATO PERUGINA PORTA BAKE OFF ITALIA A PERUGIA PER UN EVENTO IN PIAZZA

Nel cuore della città del cioccolato il maestro Alberto Farinelli e la Scuola del Cioccolato Perugina invitano Bake Off Italia per realizzare un dolce iconico e simbolo di Perugia, la Ciaramicola

Advertisement

 

La Scuola del Cioccolato Perugina insieme al suo maestro Alberto Farinelli invitano Bake Off Italia nel cuore di Perugia per celebrare un ingrediente per cui tutti conoscono la città: il cioccolato. Proprio a Perugia, nel 1907, nasceva infatti Perugina e il suo cioccolato da sempre garanzia di risultato nelle creazioni e per le occasioni di tutti i giorni. Ma non solo, a Perugia è presente anche la Casa del Cioccolato Perugina, al cui interno trova spazio la celebre Scuola del Cioccolato Perugina luogo d’eccellenza e dalla grande expertise dove tradizione e innovazione, arte e passione, si incontrano e dove è possibile scoprire, conoscere, imparare e gustare.

Ed è proprio la Scuola del Cioccolato Perugina, insieme al Maestro cioccolatiere Alberto Farinelli, ad aver ospitato nella propria città il programma più goloso della tv: Bake Off – Dolci in forno, il cooking show targato BBC, prodotto da Banijay Italia per Discovery Italia, in onda ogni venerdì alle 21:10 su Real Time (canale 31). Gli aspiranti pasticceri e due dei tre giudici – Ernst Knam e Damiano Carrara insieme alla conduttrice Benedetta Parodi, si sono recati, in occasione della quinta puntata, a Perugia.

L’intero episodio del talent show è stato realizzato intorno ad un ingrediente tanto caro a Perugina e allo stesso Knam, il cioccolato. Le tre prove previste nel programma – prova tecnica, prova creativa e prova a sorpresa – sono state tutte a base di cioccolato. Dopo la prima parte creativa, in cui i pasticceri sono stati valutati per la rivisitazione del famoso tris di Knam (una leggera mousse ai tre cioccolati), i concorrenti si sono recati a Perugia per la seconda, quella tecnica. Ad attendere i partecipanti e dare il benvenuto è stato il Maestro cioccolatiere Alberto Farinelli; ma la prima ad immergersi nell’atmosfera medioevale di Perugia è stata Benedetta Parodi che ha avuto anche l’opportunità, il giorno prima della sfida, di fare una visita alla Casa del Cioccolato insieme al Maestro Farinelli. Muovendosi tra antichi macchinari e preziosi stampi Benedetta ha fatto un tuffo nella storia di Perugina e ha avuto anche il privilegio di assistere ad una lezione del Maestro nella Scuola del Cioccolato. È proprio qui che il Maestro ha presentato il dolce simbolo di Perugia che i pasticceri avrebbero dovuto cucinare il giorno seguente: la Ciaramicola che, da tradizione, però, non prevede il cioccolato.

La Ciaramicola è infatti una ciambella bianca e rossa, i colori di Perugia, coperta da cinque pinnacoli di meringa bianca, che ricordano i cinque rioni della città, e decorata con dei confettini colorati. Si prepara soprattutto nel periodo pasquale ma si fa notare tutto l’anno nelle vetrine di ogni pasticceria.

Gli aspiranti pasticceri sono stati messi alla prova non con la classica Ciaramicola ma con la rivisitazione al cioccolato di Ernst Knam, “la Ciaramicolen”. L’impasto della ciambella non viene in questa versione modificato ma ad esso viene aggiunto il cioccolato in pezzi e una bagna all’alchermes dopo la cottura e una crema al cioccolato in cottura, che rende protagonista del dolce l’ingrediente. La torta è poi glassata bianca in onore del colore originale (la meringa bianca) e decorata con una coulis di lamponi.

Una volta conclusa anche la seconda prova i concorrenti sono ritornati al tradizionale tendone per affrontare la sfida a sorpresa preparata da Clelia: la realizzazione di dolci al cioccolato su stecco.

In tutte e tre le prove gli aspiranti pasticceri hanno utilizzato un ingrediente speciale per la realizzazione dei propri dolci: Perugina Granblocco. Nato dall’expertise di Perugina, GranBlocco è ideale per la realizzazione di ogni creazione e garanzia di qualità e gusto.  È un cioccolato dall’alta versatilità: eccellente da gustare da solo, perfetto per essere utilizzato nelle preparazioni in più modi: dalle scaglie al fuso, facile da spezzare e con ottime capacità di sciogliersi e amalgamarsi con altri ingredienti. Perugina Granblocco è stato utilizzato nelle diverse ricette dei pasticceri in tutte e tre le sue varianti: GranBlocco Cioccolato Latte 30% Cacao, dal gusto morbido, GranBlocco Fondente Extra 50% Cacao, dal gusto intenso e GranBlocco Fondente Extra 70% Cacao, dal gusto extra intenso.

 

Il Gruppo Nestlé, presente in 187 Paesi con più di 2000 marche tra globali e locali, è l’azienda alimentare leader nel mondo, attiva dal 1866 per la produzione e distribuzione di prodotti per la Nutrizione, la Salute e il Benessere delle persone. Good food, Good life è la nostra firma e il nostro mondo.

Da più di 100 anni presente in Italia, Nestlé si impegna ogni giorno con azioni concrete ad esprimere con i propri prodotti e le marche tutto il buono dell’alimentazione.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteIl Margutta & Barbara Dall’Angelo – Prorogata fino al 6 febbraio la mostra fotografica “green” “Fragile – Handle with care”
Articolo successivo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui