Advertisement

La VISION Milan Glass Week alza il sipario
Dal 5 all’8 ottobre Milano “vive” la sostenibilità del vetro

La manifestazione, che nasce come espansione “fuori fiera” del XXII salone Vitrum dedicato alle tecnologie del vetro, anima la città mettendo al centro la transizione sostenibile.
In piazza Gae Aulenti eventi, laboratori per ragazzi, incontri e l’installazione artistica il Mostro della Laguna. Nella road map coinvolti sei musei, 26 location e 12 glass building

 

Advertisement

Programma day by day e presskit: https://drive.google.com/drive/folders/1Ki2EUdfSP3XSntg7IDeiHpb_TV-tS1sA?usp=sharing

 

La VISION Milan Glass Week alza il sipario. È partita martedì 5 ottobre la prima edizione di una quattro giorni che pone l’accento sulla sostenibilità del vetro in un percorso di iniziative che pervade tutta la città di Milano. Organizzata da VITRUM, il salone internazionale dedicato agli addetti ai lavori delle tecnologie del vetro (macchine, attrezzature e impianti per la lavorazione del vetro piano e cavo, del vetro e dei prodotti trasformati) che si svolge in contemporanea a Fieramilano Rho, VISION Milan Glass Week è l’evento “fuori fiera” che coinvolge il pubblico con esposizioni, laboratori per ragazzi, incontri, musica e spettacoli per far conoscere a grandi e piccoli le eccellenze di un settore di grande importanza per la nostra produzione industriale, in cui l’Italia ha una leadership riconosciuta a livello mondiale.
Piazza Gae Aulenti, dalle 10 alle 22 di ogni giornata, è l’epicentro della manifestazione: è proprio qui che tutti possono ammirare, grazie alla collaborazione con il Consorzio Promovetro Murano – la più importante realtà associativa di settore che opera a Venezia per la promozione e tutela del Vetro Artistico di Murano – e Forme d’Acqua Venice Fountains – l’azienda di Venezia che progetta e realizza fontane e giochi d’acqua su misura – l’installazione artistica di grande prestigio, il Mostro della Laguna. Eventi istituzionali e aziendali si svolgono alla Fondazione Catella. Intensa la road map degli eventi collaterali: VISION Milan Glass Week arriva a coinvolgere 26 location, sei musei e 12 glass building milanesi. Inoltre per le sue quattro sere del Vitrum Party ‘on the Road’ si estende in 20 bar e ristoranti e propone 30 opere di vetro esposte, tra queste una batteria musicale in vetro.

«La voglia di ripartenza che VITRUM testimonia diventa contagiosa. Con la VISION Milan Glass Week abbiamo voluto portare la fiera nei luoghi più caratteristici e moderni della città di Milano, con una serie di eventi collaterali dedicati al vetro e alla sostenibilità. E soprattutto per trasformare a fiera in un appuntamento di interesse per tutta la filiera del vetro», ha affermato Dino Zandonella Necca, presidente di VITRUM, nell’evento di apertura al quale hanno partecipato il presidente di GIMAV, l’associazione imprenditoriale che organizza il salone B2B VITRUM, Michele Gusti; il vicepresidente di ASSOVETRO Daniele Predari, il presidente del Co.Re.Ve. Gianni Scotti, coordinatore e responsabile Consorzio Promovetro Murano Sergio Malara, il presidente della Milano Wine Week Federico Gordini, il direttore generale di ICE Roberto Luongo e l’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo.
«Il tema scelto per questa prima edizione è “Vision: focusing on a sustainable future” – il vetro al centro della transizione sostenibile – dove con il temine “Vision” vogliamo indicare la visione di un futuro eco-sostenibile, chiaro, pulito, proprio come il vetro. E proprio nel settore delle tecnologie del vetro, pochi sanno che l’Italia può vantare una leadership riconosciuta a livello internazionale; leadership che ci pone al centro della transizione sostenibile». Ha concluso Dino Zandonella Necca: «VISION Milan Glass Week e il salone VITRUM vogliono segnare anche l’ideale inizio delle celebrazioni che caratterizzeranno il 2022, nominato dall’ONU Anno Internazionale del Vetro».

La VISION Milan Glass Week parte da piazza Gae Aulenti, dove è stata allestita l’opera il Mostro della Laguna per arrivare alla Fondazione Catella per gli eventi istituzionali e aziendali. Nella Road Map, il palinsesto di eventi collaterali, tutta la città viene coinvolta.

IL MOSTRO DELLA LAGUNA: l’installazione in Piazza Gae Aulenti
Il Mostro della Laguna è un’opera d’ingegno, una formidabile avventura in cui arte, design e tecnologia si fondono alla ricerca di un linguaggio nuovo per far interagire due materie antiche ed opposte: l’acqua e il vetro. Disegnato dall’arch. Simona M. Favrin – FavrinDesign, con un’epidermide di vetro di Murano, realizzata dal Maestro Nicola Moretti, che ricopre uno scheletro in acciaio e un’innovativa anima tecnologica, realizzata da Forme d’Acqua Venice Fountains, la creatura marina trae forma ed ispirazione dal luogo in cui ha origine, la Laguna di Venezia.
L’iniziativa è promossa dal Consorzio Promovetro Murano, gestore del marchio della Regione del Veneto Vetro Artistico® Murano. Dal 2017 Promovetro è una delle istituzioni parte del Comitato Organizzatore del festival internazionale The Venice Glass Week che si tiene ogni anno a Venezia per celebrare il vetro artistico. In occasione di VISION Milan Glass Week, l’opera Il Mostro della Laguna, crea un ponte ideale tra l’eccellenza vetro artistico muranese, rappresentata dal Consorzio Promovetro Murano, e quella del vetro industriale rappresentato da VITRUM. http://formedacqua.com/opere-uniche/

ROAD MAP: eventi e special opening in tutta la città dedicati al vetro di design
Road map è il palinsesto collaterale aggregatore di realtà milanesi legate al vetro di design che organizzeranno eventi e special opening durante la Glass Week. Dopo un anno caratterizzato dalla mancanza di incontri in presenza, gli operatori si ritrovano per rafforzare lo spirito di comunità e intessere nuovi legami. Appuntamenti nei più prestigiosi concept store e showroom (fra cui Barovier&Toso, Memphis, OminDecor, Reflex, Veterie di Empoli) e nei laboratori di vetrerie artistiche (La Vetraia, Unique Home, Dossena, VetrHobby, Vetrogioielli).
In esclusiva per la Milan Glass Week, inoltre, Santambrogio Milano aprirà le porte della sua Terrazza di Vetro in Brera a un gruppo selezionato di ospiti e rappresentanti delle istituzioni.

MILANO E IL VETRO: alla scoperta della Via dei Vetri Antichi e dei grattacieli della nuova Milano
La Milan Glass Week è anche l’occasione per approfondire la forte connessione tra Milano, il vetro e le sue tecnologie. Con il supporto di AIHV (Association Internationale pour l’Histoire du Verre) e ICOM (International Committee for Museums and Collections of Glass) sono state organizzate visite guidate lungo la Via dei Vetri Antichi, cioè i musei milanesi che ospitano collezioni permanenti dedicate al vetro: Civico Museo Archeologico, Museo delle Arti Decorative al Castello Sforzesco, Museo Bagatti Valsecchi, Museo Poldi Pezzoli. Con le stesse associazioni verranno organizzate visite guidate all’antiquarium Alda Levi, riaperto per l’occasione.

Con l’Ordine degli Architetti prende invece vita il progetto La Milano di vetro: martedì 5 ottobre l’itinerario toccherà le nuove architetture come la Unicredit Tower in Piazza Gae Aulenti e le tre torri AllianzGenerali PWC a CityLife, mentre venerdì 8 ottobre la visita si concentra sugli iconici edifici di vetro realizzati nella seconda metà del novecento nel quartiere Centro Direzionale di Milano (Grattacielo PirelliPalazzo GalbaniTorre Galfa) per poi proseguire con i più recenti uffici Saurberuch+Hutton MAC9 Zurich Insurance in zona Maciachini.

LABORATORI CREATIVI: tra arte, riciclo e attività esperienziali
La Milan Glass Week dedica a bambini e ragazzi laboratori creativi gratuiti (con prenotazione obbligatoria) che mirano a far conoscere in maniera non convenzionale il prezioso materiale vetro. Si parte il 5 ottobre con un laboratorio interattivo di riciclo dedicato a come riconoscere, differenziare e riciclare il vetro; il 6 ottobre attività esperienziali sulle caratteristiche del vetro; il 7 ottobre laboratorio di ispirazione Montessori in cui i bambini creano il proprio Calming Jar o barattolo della calma con vetri di scarto, acqua colorata e brillantini; l’8 ottobre laboratorio artistico per creare un mosaico di vetro.

I COCKTAIL CREATI PER LA GLASS WEEK
Alcuni bar e bistrot di Milano hanno realizzato dei drink esclusivi che potranno essere assaggiati nei giorni della Glass Week. Eppol Milano(via Malpighi 7) firma VTR Glass Week ispirato al vetro e a tutte le sue sfaccettature, servito in un bicchiere di design. Eppol Pie (via Lecco 4) propone un cocktail dalle note fresche ed avvolgenti servito all’interno dell’elegante calice Nick e Nora Savage Nude. Dhole (via Tiraboschi 2) presenta Pesteref, a base di ingredienti esotici, Cape Town Café (via Vigevano 3) ha creato un Gin Tonic d’eccezione e infine Sequoia (via Aldo Manuzio 6A) servirà durante ogni Glass Week Night l’omonimo cocktail shakerato, servito in bicchieri dal design distintivo.

VISION Milan Glass Week
Quando
: 5-8 ottobre 2021, dalle 10.00 alle 22.00
Dove: Piazza Gae Aulenti (infopoint, installazione artistica, eventi aperti al pubblico), Fondazione Catella (eventi istituzionali e aziendali)
Cosa: incontri formativi con i ragazzi delle scuole, laboratori creativi per bambini, esposizioni, incontri, degustazioni.

Sito ufficiale e prenotazione eventi: www.glassweek.it
Programma day by day e presskit: https://drive.google.com/drive/folders/1Ki2EUdfSP3XSntg7IDeiHpb_TV-tS1sA?usp=sharing

Facebookhttps://www.facebook.com/milanglassweek/
YouTubehttps://www.youtube.com/channel/UCoQ_D0ibTCpQAR0icHqyxkg

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteCIATTI, FERRARA (M5S): GRAZIE FARNESINA PER LAVORO DIPLOMATICO, ORA FARE GIUSTIZIA
Articolo successivoLIU YI AMONG THE CROWS | giovedì 21 ottobre dalle ore 18 alle 21

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui