Advertisement

Dal 2 all’8 novembre a Treviso ci sarà la quinta edizione di Treviso Creativity Week, il festival dell’innovazione creativa promosso dall’associazione Innovation Future School. Sono oltre 40 le start up iscritte al concorso che premia i progetti più interessanti, con partecipanti da tutta Italia e tantissime start up under 18. Gianpaolo Pezzato: “Continuiamo a dare visibilità e spazio alla parte più innovativa del made in Veneto: giovani e startup. Nonostante il contesto di pandemia mondiale, c’è chi continua a creare e ad innovare, soprattutto tra i giovani

 

Advertisement

La provincia di Treviso dal 2 all’8 novembre 2021 ospita la kermesse per eccellenza della creatività e dell’innovazione. Si tratta della quinta edizione della Treviso Creativity Week, il festival animato dalla “ciurma” dei giovani volontari guidata da Gianpaolo Pezzato, presidente dell’associazione Innovation Future School. Sette giorni di incontri, speech, study visit, esperienze e sfide. La creatività come stella polare in questa fase di ripartenza dopo l’anno e mezzo di pandemia mondiale.

Torna quest’anno il premio “Creativity Startup 2021”, per valorizzare i creativi da tutta Italia in tema di sviluppo sostenibile, fashion, food e furniture, social innovation, mobilità, turismo e cultura. Ritorna anche “PensoFuturo”, il concorso nazionale rivolto a studenti di tutte le scuole superiori. Ci sarà anche il divertente “Palio di Fra’ Giocondo”, una gara ludica tra veicoli non a motore, ispirati al genio di Fra’ Giocondo e realizzati sulla base dei disegni elaborati dai bambini durante le vacanze estive.

“Con la quinta edizione la Treviso Creativity Week 2021 intende continuare a dare visibilità e spazio alla parte più innovativa della nostra nazione: giovani e startup – spiega Gianpaolo Pezzato di Innovation Future School – sono loro infatti che rappresentano il nostro futuro e che saranno tra i protagonisti del rilancio del territorio che può contare su una lunga storia di imprese tutta da riscoprire. In particolare questa edizione intende riservare una particolare attenzione al tema della Creatività Circolare, per ripensare i modelli di business al fine di rendere sempre più sostenibile il modo di vivere. Parimenti si intende coinvolgere tutto il tessuto imprenditoriale e tutto l’ecosistema dell’innovazione territoriale al fine di costruire un ponte con giovani e startup così da stimolare e attivare le più efficaci connessioni ed un reciproco scambio”.

Così il vicesindaco di Treviso Andrea De Checchi: “Innovare, puntare sui giovani ma anche fare rete per dare ulteriore slancio al tessuto economico della Città: sono questi gli obiettivi che condividiamo con Treviso Creativity Week, appuntamento sempre più seguito e apprezzato anche nelle sue declinazioni online. In questi anni, anche grazie al grande lavoro portato avanti nell’ambito del Distretto Urbecom, è stato possibile facilitare dare la possibilità alle start up, ai giovani professionisti e agli imprenditori del territorio di portare e condividere idee ed esperienze in grado di arricchire l’offerta economica della nostra Città, rendendola ancora più attrattiva. Ben vengano, dunque, iniziative come quelle di Innovation Future School in grado di valorizzare la creatività e la vivacità imprenditoriale, specie se focalizzate su temi attuali come quello della sostenibilità».

Ecco allora qualche numero per avere un’idea di cos’è la TCW2021: 25 gli eventi di lancio realizzati nella “Road to Treviso Creativity” da gennaio a settembre (alcuni on line e alcuni in presenza), più di 40 start up iscritte al concorso, centinaia le idee degli studenti, 3 hackathon svolti nelle scuole con 300 studenti di 3 istituti diversi, 40 partner, 50 componenti coinvolti nella giuria allargata che il 5 novembre alle 9 nella sede della Provincia (via Cal di Breda) valuteranno le 10 start up finaliste del concorso (vedi scheda*).

 

Questo il calendario della settimana innovativa. La prima tappa è lunedì 2 novembre alle ore 18 cantina Ca’ di Rajo di San Polo Di Piave. Partendo dalla visita alla cantina si scoprirà come attorno alla passione per la tradizione vitivinicola si possono sviluppare innovativi progetti di incoming turistico e di valorizzazione del territorio. Il 3 novembre alle 15 ci sarà invece la visita alla Yaris Srl di Montebelluna, società a capo della divisione Digital Security di Var Group. Si discuterà di sicurezza informatica con il fondatore della società, Mirko Gatto ed il suo management. Il 4 novembre alle 17 ci si sposta a Castelfranco Veneto, per la visita a Velvet – Next Heroes, uno spazio dedicato alle idee innovative, non solo per aiutare giovani e startupper a realizzare il proprio sogno, ma anche per contribuire al cambiamento virtuoso e duraturo del Paese in un’ottica più ampia di benessere comune. Il 5 novembre ci sarà alle 9 nella sede della Provincia di Treviso la finalissima Premio Creativity Startup. Le imprese saranno valutate da una giuria composta da imprenditori, investors e manager. Il 6 novembre alle 11 invece si esce dal Veneto per arrivare in Friuli Venezia Giulia, nella sede di Maarmo. Un mix di artigiani ed ingegneri, racconterà come nasce e si produce un termoarredo, partendo dal riutilizzo della polvere di marmo di scarto, senza necessità di un processo di cottura. Il 7 novembre doppio appuntamento. Alle 10 la caccia al tesoro e il palio di Frà Giocondo, in pazza Borsa Treviso. Una divertente gara ludica tra veicoli non a motore costruiti sulla base dei sei disegni più votati tra quelli realizzati dai bambini durante i centri estivi di Treviso, grazie al quale hanno potuto apprezzare il genio di Fra’ Giocondo, l’illustre frate architetto autore del progetto cinquecentesco delle nostre mura cittadine. Ultimo evento invece l’8 novembre alle 16, con la visita alla Keter Italia Spa, azienda di Ormelle che sviluppa soluzioni innovative ed accessibili per progredire verso un’economia circolare, attraverso l’uso di materiali riciclati e riciclabili.

Per partecipare ai singoli eventi della Treviso Creativity Week:

https://trevisocreativityweek.it/creativity-week-2021/

 

CHI SIAMO:

La Treviso Creativity Week è promossa da Innovation Future School, Associazione fondata nel 2017 per creare un ponte tra ragazzi ed imprese perché è solo insieme a loro che possiamo costruire il futuro. Coinvolgiamo gli studenti delle scuole superiori ed Università di tutta Italia in percorsi di educazione alla creatività e alla diversità in cui con il supporto di imprenditori e professionisti lavorano sulle proprie competenze trasversali.

La TCW2021 può contare sul patrocinio di Regione Veneto, Provincia di Treviso, Camera di Commercio di Treviso – Belluno, Comune di Treviso, Comune di Castelfranco, InnovationLab Treviso, Università Ca’ Foscari di Venezia, IUSVE – Istituto Universitario Salesiano Venezia, Confcommercio Treviso, CNA Treviso e Fondazione Francesco Fabbri.

Advertisement
Articolo precedente4+ Nutrition, Gli Integratori Sportivi Prodotti A Padova Diventano Partner Ufficiale Della Spal
Articolo successivoPonte di Ognissanti. Al centro del Lido, domenica prossima, mercatino e “La mostra dei mostri”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui