Advertisement

EVENTI SPECIALI DEDICATI ALLA MOSTRA

“Kulabob, il fratello ritrovato di Papua Nuova Guinea”

Advertisement

Approfondimenti con i professionisti, i collezionisti e gli esperti che hanno dato il loro contributo per la realizzazione della mostra “Kulabob, il fratello ritrovato di Papua Nuova Guinea. Trasformazioni ambientali e origini della civiltà nell’isola dei due oceani”.

 

27.11.2021


  1. 16.30 – 17.30
    Visita guidata alla mostra

Prezzo speciale: € 3

Link pagina del sito: https://centropime.org/eventi/visita-alla-mostra-kulabob-il-fratello-ritrovato/ 

Link iscrizioni: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSd6XoeLeaz3tUoYodF4DcXu5qQ0ElfdGDB8RjLtTIenev-dJg/viewform?usp=sf_link

h.17.30-18.30
Approfondimento | Lungo il Sepik, il fiume dei tesori nascosti
GRATUITO
Link pagina del sito:
https://centropime.org/eventi/lungo-il-sepik-il-fiume-dei-tesori-nascosti/

Link iscrizioni: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSf1q7KnHs0P2y5arO__jCCIRrX1L4egYpBzsDIkMfHtn1Fa2Q/viewform?usp=sf_link Il regista Christian Nicoletta ripercorre il suo viaggio fra le comunità del più importante corso d’acqua della Nuova Guinea, dove antiche tradizioni indigene ed ecosistemi unici al mondo rischiano di essere cancellati dai progetti di sfruttamento delle multinazionali.

 

Christian Nicoletta è regista, documentarista e direttore di @ Reassemblage Produzioni Audiovisive.

Dopo aver lavorato per anni come educatore ed insegnante di teatro si è laureato in Cinema all’Università di Bologna con il massimo dei voti, dopo aver studiato, grazie ad una borsa di studio, un anno accademico all’Università della California a Santa Cruz UCSC. Ha frequentato il Workshop Internazionale Maia per produttori emergenti. Ha lavorato nella produzione di documentari e feature film come ispettore di produzione, traduttore e location scout. Ha fatto parte delle delegazioni italiane dell’industria cinematografica a IDFA e a HOTDOCS. Nel 2016 è stato tra i fondatori di ALPA, associazione dei produttori liguri dell’audiovisivo. Nell’Aprile del 2018 ,e nuovamente nel 2019, è stato selezionato per sviluppare un proprio progetto al Workshop IDW, Interactive Workshop Documentary a Nyon, all’interno del Festival Vision Du Reel.

 

Moderatore: Alberto Caspani (giornalista)

 

11.12.2021

 

  1. 16.30 – 17.30
    Visita guidata alla mostra
    Prezzo speciale: € 3
    Link pagina del sito:
    https://centropime.org/eventi/visita-alla-mostra-kulabob-il-fratello-ritrovato/

Link iscrizioni: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfiOinYYroqkHINK8QppTL_4xw4p4368W02aS2cNW0wZJUuAA/viewform?usp=sf_link

 

  1. 17.30-18.30
    Approfondimento | Le donne di Papua Nuova Guinea

GRATUITO

Link pagina del sito: https://centropime.org/eventi/le-donne-di-papua-nuova-guinea/

Link iscrizioni: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfS0-jZ9bLK9IR1G9VYmLw7fyaB-hodAGEkBEln2Gn6xB5fog/viewform?usp=sf_link

L’antropologa Elisabetta Gnecchi Ruscone racconta la sua esperienza sul campo in Papua Nuova Guinea, con attenzione particolare al contributo femminile nell’organizzazione della società tribale e nell’adattamento alla globalizzazione attraverso i manufatti tradizionali delle donne.

 

Elisabetta Gnecchi Ruscone insegna Culture del Pacifico Occidentale all’Università di Milano Bicocca. Ha svolto una lunga ricerca sul campo tra i Korafe in Papua Nuova Guinea e ottenuto il PhD in Antropologia culturale presso l’Australian National University, Canberra. Ha collaborato con il museo etnografico D’Albertis di Genova e attualmente collabora col Museo delle Culture di Lugano. È delegata per l’Italia della European Society for Oceanist.

 

Moderatore: Alberto Caspani (giornalista)

29.01.2022

  1. 17.30 – 18.30
    Visita guidata alla mostra con il collezionista, viaggiatore e presidente di Argonauti Explorers Claudio Pozzati
    Link evento: https://centropime.org/eventi/visita-con-claudio-pozzati/

Iscrizioni al link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSepd1a7dqzbWBR-nyHr0PdkEfb2PI54IGquQaj8QY78Crp6nw/viewform?usp=sf_link 

 

19.02.2022

  1. 17.30 – 18.30
    Visita guidata alla mostra con i collezionisti privati di arte Asmat e membri dell’Associazione Italia- Asia Mariangela Fardella e Giorgio Azzaroli

Link evento: https://centropime.org/eventi/visita-con-mariangela-fardella-e-giorgio-azzaroli/

Iscrizioni al link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSd21ffkw0rgQ2nDOKG7GRPa6oWt6NNyVltcIXelsCWfADinIg/viewform?usp=sf_link 

 

MISURE SANITARIE

  • Per accedere al museo, è necessario essere in possesso della certificazione verde covid-19 (green pass)o di certificazione digitale dedicata o di tampone antigenico negativo effettuato nelle 48h precedenti, come indicato dalle disposizioni ministeriali (minori di 12 anni esclusi).

Il numero degli accessi è limitato, il personale fornirà indicazioni sulla permanenza nelle sale e sulla durata della visita.

All’ingresso verrà misurata la temperatura corporea. Ai visitatori con temperatura pari o superiore a 37,5° non sarà consentito l’accesso.

È obbligatorio mantenere la distanza di almeno un metro tra i visitatori.

È obbligatorio sanificare le mani con la soluzione igienizzante disponibile all’ingresso e indossare la mascherina.

 

LA MOSTRA

 

 

“KULABOB, IL FRATELLO RITROVATO DI PAPUA NUOVA GUINEA”

dal 18 settembre al 26 febbraio

 

Il percorso espositivo “Kulabob, il fratello ritrovato di Papua Nuova Guinea” è dedicato alla seconda più grande isola del mondo e include artefatti delle popolazioni indigene provenienti dalla collezione privata di Claudio Pozzati (Argonauti Explorers), con contributi aggiuntivi di Mariangela Fardella e Giorgio Azzaroli, (collezionisti privati di arte Asmat e membri dell’Associazione Italia-Asia).

 

La mostra, inaugurata il 18 settembre 2021, rimarrà allestita e visitabile gratuitamente sino al 26 febbraio 2022: è il frutto di una collaborazione virtuosa propiziata dall’Istituto di Cultura per l’Oriente e l’Occidente fra il Museo Popoli e Culture del Pime e la Casa degli Esploratori, rete di associazioni, musei, istituti, enti e professionisti impegnata nella valorizzazione della storia dell’esplorazione italiana. Fra i partner che hanno offerto il proprio supporto, insieme a ICOO Italia, anche il Castello D’Albertis Museo delle Culture del Mondo e il Museo di Storia Naturale “Giacomo Doria” di Genova, oltre agli specialisti Elisabetta Gnecchi Ruscone (antropologa), Christian Nicoletta (regista) e Alberto Caspani, curatore della mostra insieme a Paola Rampoldi, conservatrice del Museo Popoli e Culture.

 

Grazie a questa inedita collaborazione, che si propone di rafforzare i flussi di visita sull’asse Milano-Genova, è stato possibile ritracciare i legami dell’isola con importanti figure storiche italiane, a partire dal gruppo dei cinque padri che nel 1852 realizzarono la prima missione in assoluto del Seminario Lombardo per le Missioni Estere (poi PIME), a grandissimi esploratori come Luigi Maria D’Albertis o Lamberto Loria. In omaggio alla collaborazione avviata e come anticipazione dei temi della mostra, i musei genovesi hanno fra l’altro dedicato un breve video alle imprese di D’Albertis, il primo occidentale ad addentrarsi nell’isola (“In Papua Nuova Guinea con Luigi Maria D’Albertis”, 12’43”, disponibile sul canale YouTube Casa degli Esploratori).

 

Nell’incrociare lo sguardo indigeno e quello occidentale, la mostra indaga insospettate affinità culturali che aprono a una nuova stagione del dialogo interetnico (celebrato dall’anno speciale del Pime “Sorella Papua Nuova Guinea”), portando luce non solo sulle antiche migrazioni dell’uomo, ma anche sugli inestimabili tesori naturalistici dell’isola, fra le aree più sensibili ai fenomeni di trasformazione della Terra. Per meglio approfondire i temi – presentati attraverso un percorso di 7 pannelli didascalici con video, fotografie e artefatti indigeni – è previsto inoltre un ciclo di incontri che accompagnerà il pubblico sino agli inizi del prossimo anno e di cui sarà comunicato il calendario dopo l’inaugurazione.

 

 

Per ulteriori informazioni:

https://centropime.org/eventi/kulabob-il-fratello-ritrovato-di-papua-nuova-guinea/

 

Sede mostra: Via Monte Rosa, 81 – 20149 Milano (MM1 – MM5 Lotto, Filobus 90/91)

 

Orari apertura mostra: lunedì – sabato, 10 -18

 

 

@Fotografie di Claudio Pozzati e Christian Nicoletta

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedente9 novembre 2021 | Evento conclusivo “Biotech il futuro migliore – Per la nostra salute, per il nostro ambiente, per l’Italia” di Assobiotec – Federchimica
Articolo successivoGlocal 2021, l’11 novembre si apre il Festival del Giornalismo Digitale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui