Advertisement

«Apprendiamo con sollievo la notizia dell’imminente riapertura in unico senso di circolazione, da parte di Anas, del tratto della Statale

107 interrotto per causa della frana dello scorso 25 ottobre. Da subito avevamo chiesto allo stesso gestore stradale di ripristinare la viabilità nel più breve tempo possibile. Sin dall’inizio, ad Anas abbiamo fornito un doveroso contributo costante, anche operativo». Lo afferma, in una nota, la sindaca di San Giovanni in Fiore, Rosaria Succurro, che ricorda: «La strada, come avevamo detto, scritto e ribadito, doveva essere riaperta rapidamente, intanto per evitare disagi e rischi sulla Provinciale alternativa, soprattutto in considerazione dell’arrivo dell’inverno. In quanto alla frana, si è trattato – rimarca Succurro – di colata di materiale instabile di un rilevato artificiale, causato dalla dispersione di acqua e dalle piogge insistenti di ottobre. Tengo a precisare che le indagini di laboratorio hanno escluso la presenza a valle di materiali tossici, radioattivi o pericolosi. Aggiungo, inoltre, che il Comune di San Giovanni in Fiore ha posto in essere tutte le attività di propria competenza, in modo che a parte possa iniziare anche il ripristino dei luoghi a monte, di proprietà privata». «Con l’attenzione che il caso meritava – conclude la sindaca Succurro – siamo riusciti a evitare i problemi che le temperature e le precipitazioni invernali avrebbero arrecato agli automobilisti, ai lavoratori, all’economia e all’intera comunità di San Giovanni in Fiore».

Advertisement

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteI CONCERTI AL MUSEO
Articolo successivoAssegnato dal Circolo Filatelico “Rospo” il Premio “Nicola Andreace” 2021  

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui