Advertisement

Partito Democratico

Circolo di Massafra

Advertisement

 

Agli organi di stampa

 

Appena il 18,9% dei bambini fino a due anni di età trova posto negli 831 asili nido della Puglia. Anche a Massafra dobbiamo cogliere l’occasione dei fondi del PNRR per creare nuovi asili.

La prima infanzia rappresenta un periodo cruciale nella vita delle persone. E’ il momento in cui si inizia a conoscere e capire il mondo, se stessi, gli altri.

Economisti, come il premio Nobel James Heckman, neuro-scienziati e sociologi affermano che le competenze necessarie (cognitive, socio-emozionali e fisiche) per crescere e vivere nel XXI secolo si formano a partire dalla nascita e prima dell’entrata nella scuola.

Proprio per questo le disuguaglianze tra bambini, per quanto riguarda l’acquisizione di capacità e competenze, si formano ben prima di varcare la porta della scuola dell’obbligo. La frequenza al nido e la durata della frequenza, calcolata in termini di mesi, è risultata essere un fattore determinante nell’acquisizione delle competenze, in modo particolare per bambini svantaggiati dal punto di vista socio-economico che non soltanto acquisiscono maggiori competenze rispetto ai loro coetanei provenienti da famiglie con lo stesso background socio-economico, ma riescono a ridurre il gap anche con gli altri bambini.

Per questo, gli asili nido svolgono un ruolo indispensabile, offrono pari opportunità di crescita, combattono la dispersione scolastica, abbattono le barriere territoriali, economiche, etniche e culturali e sostengono la conciliazione tra tempi di vita, di cura e di lavoro dei genitori.

Il dibattito sull’infanzia è tornato ad essere un tema centrale del nostro Paese, ci sono finalmente risorse, che però devono esser rese operative presto.

Il PNRR mette a disposizione 190 milioni di euro al fine di raddoppiare il numero di asili o servizi dell’infanzia disponibili su tutto il territorio pugliese e queste risorse saranno decisive in questo settore particolare.

Per questi motivi, il Partito Democratico ritiene doveroso porre il problema degli asili nido. Deve diventare priorità assoluta di una amministrazione che opera per il bene della sua comunità, potenziando servizi di prima infanzia come intervento per sostenere anche l’occupazione e l’imprenditorialità femminile.

Crediamo che sia giunto ora il momento di passare ai fatti: di cambiare passo, con coraggio e visione, certi che questa sfida difficile ma non impossibile sarà oggetto di attenzione da parte dell’Assessore ai Servizi Sociali. Con una adeguata pianificazione e progettazione, sapremo renderci orgogliosi della nostra comunità e daremo alla nostra città l’occasione per colmare il divario nell’offerta dei servizi sociali nei prossimi anni, ma soprattutto una modalità di intervento per il contrasto alla povertà educativa minorile.

 

Annarita Laghezza, Capogruppo Consiliare PD Massafra

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteVERSO LA LUCE: la personale di Karen Thomas a Roma (Art Gallery Gregorio VII, 15-22 dicembre)
Articolo successivoJacques e il suo padrone di Emit Flesti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui