Advertisement

QUIRINALE – ANTONIO TAJANI, VICEPRESIDENTE DI FORZA ITALIA, DURANTE LA RUBRICA CORSA AL QUIRINALE SU ILSOLE24ORE.COM: “BERLUSCONI PRESIDENTE? I FRANCHI TIRATORI OGGI CON QUESTO PARLAMENTO SONO PIU PERICOLOSI. BERLUSCONI GODE DI RICONOSCIMENTO INTERNAZIONALE”

http://cloud.livingmedia.it/?dl=4a3534ba20a8ba4ea9ec93f3bb4307a5

Advertisement

 

Nella elezione del Presidente della Repubblica il partito dei franchi tiratori sono pericolosi? “Sì, i franchi tiratori sono pericolosi soprattutto in questa legislatura, con questo Parlamento e con questo Gruppo misto. Il Presidente della Repubblica dovrebbe essere eletto direttamente dai cittadini. Una riforma Costituzionale che Berlusconi sostiene da tempo e che viene portata avanti dal centro destra. Il segreto dell’urna fa si che questi franchi tiratori con questo Parlamento siano molto forti e pericolosi. O lui o Draghi. Berlusconi ha un riconoscimento internazionale unanime.” Commenta così Antonio Tajani, vicepresidente di FI durante la videorubrica Corsa al Quirinale su ilsole24ore.com, un progetto che segue l’avvicinamento alle elezioni del Presidente della Repubblica insieme al podcast “12 Presidenti” e al libro “DODICI PRESIDENTI. Vite da Quirinale da De Nicola a Mattarella” del vicedirettore del Sole 24 Ore Alberto Orioli in edicola sabato 11 dicembre. “Berlusconi – aggiunge Tajani al Sole 24 Ore – insieme a Draghi è il più favorito dagli italiani. Ma Draghi serve come Presidente del Governo e insieme sarebbero un’ottima accoppiata per l’Italia. Anche la comunità internazionale, dalla Merkel a Bruxelles, e anche, come ad esempio Conte, tutti hanno riconosciuto il ruolo di Berlusconi. È un riconoscimento unanime. Quando si parla nei giornali internazionali e nella stampa italiana, e si parla come ipotetico Presidente della Repubblica, è già un successo. Berlusconi ha dimostrato di essere un uomo delle Istituzioni, un uomo di Stato, colui che ha governato più a lungo di tutti, lui che ha messo al tavolo Bush e Putin. Ricordo al Congresso degli Stati Uniti come è stato applaudito anche dall’allora giovane Obama. Ricordiamo i suoi successi nello sport vincendo tutto, nell’imprenditoria… La decisione deve essere sua, ma quando noi glielo proponiamo lui fa un sorriso” conclude.

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteSEI IN REGOLA CON LA FORMAZIONE CONTINUA PER L’ANNO 2021? – INFO N° 337 –
Articolo successivoMassafra. Teatro per ragazzi e famiglie 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui