Advertisement

CASSA FORENSE:  ESONERI CONTRIBUTIVI ANNO 2021
CASSA FORENSE,
ESONERO CONTRIBUTIVO PARZIALE 2021:
INDIVIDUATI I BENEFICIARI
– INFO N° 338 –

A cura degli Avv. Roberto Nicodemi e Giorgia Celletti
Cari colleghi,
Vi informiamo che il Ministero del Lavoro ha completato il controllo della rendicontazione inviata da Cassa Forense, ammettendo al beneficio della riduzione dei contributi pevidenziali per l’anno 2021, 25135 colleghi.
Pertanto, nei prossimi giorni saranno inviate – dal nostro ente previdenziale – delle comunicazioni via PEC nelle quali verrà indicato l’importo del beneficio riconosciuto e le istruzioni per i pagamenti residui, da effettuare entro il 31 dicembre 2021.
Per ricordare a tutti voi quali fossero le caratteristich di questo beneficio, Vi riportiamo le informazioni da noi divulgate poco tempo fa.
****************************************************************************************************
I colleghi  i  professionisti iscritti alle Casse di previdenza private possono godere dell’esonero dei contributi previdenziali di competenza dell’anno 2021.
Le domande per ottenere l’esonero devono essere presentate entro il 31 ottobre 2021, attraverso una procedura telematica prevista nella posizione personale del sito della Cassa Forense.
Le condizioni per ottenere l’esonero sono:
a) aver conseguito nell’anno d’imposta 2019 un reddito professionale non superiore ai 50.000,00 euro;
b) aver subito un calo di fatturato nell’anno 2020 non inferiore al 33% rispetto a quello dell’anno 2019;
c) essere in regola con il pagamento della contribuzione previdenziale obbligatoria.
Alla domanda devono essere allegati : documento d’identità valido ed codice fiscale.
Le domande presentate dopo il 31 ottobre saranno inammissibili.
Il limite di spesa è stato fissato in 1000 milioni di euro.
Il limite massimo individuale su base annua è pari ad euro 3000,00 ( attualmente l’importo di cui si potrà beneficiare non è stato determinato).
Sono esclusi i contributi integrativi.
Sono esclusi dall’esonero i titolari di pensione diretta, ad eccezione dei pensionati di invalidità.
Gli importi corrisposti dall’ente previdenziale saranno rimborsati dal Ministero del Lavoro.
L’elenco dei soggetti, ai quali verrà concesso l’esonero, sarà trasmesso dall’ente previdenziale all’Agenzia delle Entrate per ricevere le informazioni necessarie ad effettuare i controlli.
Con successivo decreto interministeriale, il Ministro del Lavoro e quello dell’Economia indicheranno i decreti e le modalità alle quali gli enti dovranno attenersi per riconoscere l’agevolazione, in misura proporzionale alla platea dei beneficiari che ne hanno diritto.
Per ogni ulteriore informazione, Vi invitiamo a far riferimento al sito istituzionale del nostro ente previdenziale.
Con la speranza di svolgere nel migliore dei modi il nostro ruolo di rappresentanti di categoria e salvi eventuali errori, sempre compiuti in buona fede, rimaniamo a vostra disposizione per ogni eventuale, ulteriore info, anche al numero 3286928765.

Advertisement

Con l’impegno di sempre.

Roberto Nicodemi e Giorgia Celletti🥰🥰

 

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteClaudio Di Carlo – Detto Fatto | Mostra/installazione/happening a cura di Maria Arcidiacono | 18 dicembre 2021 | GArt Gallery – Pescara
Articolo successivoLa disegnatrice e fumettista spagnola Yeyei Gómez, il 16 dicembre all’Instituto Cervantes di Roma per presentare il suo lavoro dedicato a María Teresa León, nel 119esimo anniversario della nascita di Rafael Alberti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui