Advertisement

Governo. Paolo Capone, Leader UGL: “Necessari ammortizzatori sociali e politiche attive per sostenere i lavoratori”

“In questa fase è prioritario il rafforzamento della campagna vaccinale per garantire una effettiva ripartenza e scongiurare nuove chiusure che danneggerebbero in maniera drammatica lavoratori e imprese. Il Governo, pertanto, intensifichi le vaccinazioni incrementando le risorse a sostegno del sistema sanitario. E’ fondamentale, al contempo, garantire ulteriori ristori e aiuti ai lavoratori maggiormente colpiti dalle misure previste per frenare la nuova ondata di contagi. Nonostante la crescita dell’occupazione registrata dall’Istat nel mese di novembre, infatti, sono ancora 115 mila i posti di lavoro persi dall’inizio della pandemia. C’è ancora molta strada da fare, dunque, per ritornare ai livelli pre-covid. Per rilanciare l’occupazione e garantire l’effettiva ripresa economica del Paese è più che mai necessario velocizzare l’attuazione degli investimenti nelle politiche attive del lavoro previsti dal Pnrr ed estendere gli ammortizzatori sociali alle categorie maggiormente in difficoltà a partire dal turismo”. Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito alle nuove misure volte a contrastare la diffusione della pandemia, annunciate dal Presidente del Consiglio Draghi in conferenza stampa.

Advertisement

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteRohingya, Bangladesh: Save the Children, il secondo incendio del 2022 distrugge 300 rifugi e lascia 750 bambini senza casa nel campo profughi di Cox’s Bazar.
Articolo successivo“IL PROFESSOR GALIMBERTI CHIEDA SCUSA AI DOCENTI D’ITALIA”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui