Advertisement

Cari connazionali,

Tra pochi giorni, riprenderanno i lavori del PARLAMENTO e prima voglio fare un breve resoconto sulle mie principali attività parlamentari, in particolare, dallo scorso febbraio 2021 cioe’ da quando, sono entrata a far parte della maggioranza che sostiene il Governo Draghi.

Advertisement

 

L’anno che è passato è stato caratterizzato dalla pandemia sotto vari profili e pertanto la mia attività ha riguardato, in primis, la lotta alla pandemia.

 

Quindi ho cercato come prima cosa, rispondendo alle tante richieste che ho ricevuto da voi, di fare in modo che gli italiani all’estero potessero accedere ai vaccini una volta rientrati in Italia, anche se per brevi periodi, presentando una interpellanza urgente al Governo il 26 marzo 2021, alla quale il Sottosegretario alla Salute, Sileri, ha risposto impegnandosi in prima persona a garantire tale diritto e con orgoglio, posso dire che e’ stato di parola, infatti in moltissimi mi avete scritto ringraziandomi per aver portato all’attenzione del Governo questa istanza ed essere riusciti a vaccinarsi in Italia. ✔️ Prego, per me è un dovere, ma anche un onore trovare le risposte per le nostre comunità all’estero. 💚🤍❤️

 

https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=2/01148&ramo=CAMERA&leg=18

https://comunicazioneinform.it/camera-dei-deputati-il-governo-risponde-allinterpellanza-di-fucsia-nissoli-fi-impegno-del-sottosegretario-alla-salute-sileri-per-il-vaccino-agli-iscritti-aire-temporaneamente-in/

 

Dopo la problematica di come fare il vaccino in Italia per gli italiani residenti all’estero, molti di voi mi hanno segnalato un’altra problematica e cioe’ cosa fare con i vaccinati con vaccini non riconosciuti dall’UE? Per trovare una risposta,  il 26 luglio 2021, ho presentato un’altra interpellanza urgente in Aula di Montecitorio in cui ho chiesto al Governo di garantire il rientro e la libera circolazione in Italia dei nostri connazionali residenti all’estero vaccinati sia con vaccini riconosciuti che non riconosciuti dall’Unione europea. ✔️

(https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=2/01289&ramo=CAMERA&leg=18)

 

Con il passare del tempo, le norme in Italia sono cambiate, e siamo arrivati al Green Pass e quindi mi e’ sembrato naturale fare un’altra interpellanza urgente, il 10 settembre 2021, in cui ho chiesto il riconoscimento del Green Pass e delle vaccinazioni fatte fuori UE per gli italiani all’estero che si trovavano temporaneamente in Italia ✔️

(https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=2/01321&ramo=CAMERA&leg=18)

 

Poi, voglio scrivervi anche di un’altra tematica che mi sta molto a cuore e sulla quale lavoro sin dall’inizio della scorsa legislatura, e devo dire la verità, ottenendo alcune volte risultati concreti e altre volte non ottenendo nulla, pur provandoci con tanta tenacia, ed e’ il potenziamento e miglioramento dei servizi consolari.

 

Per migliorare l’operatività dei consolati, ho presentato una Risoluzione in Commissione esteri  concernente il rafforzamento della rete diplomatico-consolare, la risoluzione di FI a mia prima firma, è stata l’unica approvata all’unanimità (cioè con il voto favorevole di tutti i partiti), il 16 dicembre 2021. ✔️

(https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=7/00756&ramo=CAMERA&leg=18).

 

Nello stesso periodo, sempre al fine di migliorare la funzionalità dei consolati, durante l’esame del decreto attuativo del PNRR è stato approvato un emendamento a mia prima firma relativo all’autorizzazione per l’assunzione di ulteriori 100 impiegati a contratto da impiegare nella rete estera del MAECI anche per le finalità correlate al supporto all’export e all’internazionalizzazione delle imprese italiane. ✔️

 

Inoltre, rimanendo nello stesso ambito di attività, voglio ricordare che ho presentato due interrogazioni a risposta immediata in Commissione esteri,  in cui ho chiesto al Governo di garantire l’adeguamento stipendiale del personale a contratto presso le sedi estere del Maeci, spronando anche il Governo,  in un’altra interrogazione ad effettuare una pronta dislocazione dei neo assunti al Maeci nelle sedi consolari che più ne hanno necessità.

 

(https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=5/05431&ramo=CAMERA&leg=18) (https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=5/06894&ramo=CAMERA&leg=18)

(https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=5/06087&ramo=CAMERA&leg=18).

 

Molti di Voi mi hanno sollecitato a facilitare l’accesso allo SPID (anche se devo dire che tra voi connazionali ci sono persone che aiutano gli altri in difficoltà e ve ne sono grata) e alla Carta di identità elettronica (CIE) e questo mi ha spinto a sollecitare il Governo attraverso lo strumento delle Risoluzioni e delle interrogazioni. Infatti, il 4 agosto 2021, ho presentato, in Commissione esteri, una Risoluzione in cui ho chiesto di portare a conclusione il piano operativo che consente di estendere le procedure di realizzazione della carta di identità elettronica e del sistema SPID  ai cittadini italiani residenti all’estero anche al di fuori della Comunita’ Europea e di consentire ai nostri connazionali la possibilità di fare la Carta di Identità elettronica presso il comune di iscrizione Aire.

Infatti era capitato anche a me di trovarmi nel mio comune e di vedermi negata la possibilità di avere la CIE elettronica, e il comune mi ha emesso solo quella cartacea. Perché questa differenza? ✔️

(https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=7/00711&ramo=CAMERA&leg=18)

 

Mentre il 17 febbraio 2021 ho presentato una interrogazione per chiedere di facilitare l’accesso al sistema SPID agli iscritti AIRE. ✔️

(https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=4/08265&ramo=CAMERA&leg=18)

 

Sottolineo anche il mio impegno per avviare il negoziato per l’aggiornamento dell’Accordo di sicurezza sociale Italia-USA con la Risoluzione approvata dalla Commissione esteri il 24 marzo 2021. ✔️

(https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=8/00103&ramo=CAMERA&leg=18)

Una riforma importante, sulla quale sto lavorando dalla scorsa Legislatura, per venire incontro ai cambiamenti avvenuti nel mondo del lavoro e garantire i diritti previdenziali di tutti i lavoratori italiani in USA.

 

Nel 2021 ci sono stati anche problemi di adeguamento alle nuove norme per il sostegno alla promozione della lingua italiana ed anche lì non ho fatto mancare il mio intervento chiedendo al Governo di salvaguardare i corsi di italiano e la formazione linguistica delle origini per i figli degli italiani che risiedono in tutto Nord America presentando il 7 aprile, una interrogazione a risposta immediata in Commissione esteri✔️

(https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=5/05681&ramo=CAMERA&leg=18).

 

Infine, ricordo proprio sul finire dell’anno, nella legge di bilancio, oltre l’impegno per sostenere gli emendamenti dei senatori eletti all’estero, in quanto le modifiche sarebbero state fatte esclusivamente in Senato, l’approvazione del mio Ordine del Giorno in cui ho impegnato il Governo ad applicare a tutti gli italiani all’estero le agevolazioni IMU, gia’ in atto per i pensionati, in modo da tornare a quelle condizioni di parità con i residenti in Italia che c’erano ai tempi del Governo Berlusconi. Il governo ha accolto il mio odg, vedremo in futuro se sarà consequenziale ✔️

(https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=9/03424/082&ramo=CAMERA&leg=18)

 

Come sempre rimango a vostra disposizione per potervi dare risposte concrete attraverso l’attività parlamentare.

Auspico che il 2022 ci porti le novità che attendiamo subito dopo aver eletto il nuovo Presidente della Repubblica, simbolo della nostra unità nazionale, così come dovremmo essere uniti noi parlamentari eletti all’estero a prescindere dall’appartenenza politica.

Buon Anno a tutti per un anno migliore, con affetto 🤗

 

 

Il giorno gio 6 gen 2022 alle 17:36 Mario D’Elia <marioitalia48@gmail.com> ha scritto:

Buone Fatte Feste del Santo Natale e dell’Anno Nuovo.  Siccome ho appena letto l’elenco dell’onorevole Canadese La Marca per tutto quello che “Lei” ha fatto per noi che devo dire mi ha lasciato sia contrariato che scombussolato, e prima che le do mia risposta o commenti vorrei avere anche da “Lei” on.  Nissoli,  nostra deputata USA, una Sua nota delle Sue attività’ parlamentare che avrebbero inciso su tutti noi in modo positivo. Quindi spero vorra’ leggere se non lo ha fatto ancora il resoconto della LaMarca, e quindi darci la Sua versione o contributo.  Tante grazie e buona giornata.  CAV. Mario D’Elia

Sent from my iPhone

 

On Dec 19, 2021, at 9:15 AM, Fucsia Nissoli Fitzgerald <nissoli_af@camera.it> wrote:

Commissione Esteri: approvate 3 risoluzioni su rafforzamento della rete diplomatico-consolare

Cari amici buongiorno e buona quarta  domenica di Avvento a tutti voi. Oggi si accende la quarta ed ultima candela della Corona d’Avvento, detta “degli Angeli”, i primi ad annunciare al mondo la nascita del Salvatore ! Vi auguro di trascorrere una serena domenica in famiglia !

Questa settimana, la Commissione Esteri ha approvato tre “Risoluzioni” sul potenziamento della rete diplomatico-consolare, quella del Pd, di Forza Italia e di Italia Viva. L’unica ad essere stata approvata all’unanimità è stata quella di Forza Italia, che impegna il governo a potenziare la rete diplomatico-consolare, sia nelle strutture che nel personale, per migliorare i servizi ai connazionali ed alle imprese interessate all’internazionalizzazione.

Non  canto  vittoria in quanto ritengo che si tratti di piccoli passi avanti, pur importanti, che aiutano a migliorare la situazione difficoltosa in cui, spesso, operano le nostre rappresentanze diplomatiche. In particolare ben vengano le iniziative condivise tra i Gruppi, così da rafforzare le diverse iniziative ed è per questo che ritengo doveroso un ringraziamento a tutti i colleghi con i quali lavoriamo assiduamente, oggi, come ieri e domani, per il bene degli italiani all’estero.

 

Il testo della Risoluzione sul potenziamento della rete diplomatico-consolare, leggi…

 

Certo, talvolta la politica, quella dedita alla propaganda, più che ai fatti, opera per seminare “zizzania”, pur sapendo che questi atteggiamenti infantili e per niente istituzionali non portano alcun vantaggio, soprattutto quando, in modo totalmente strumentale e fuorviante (mi riferisco ad un video, realizzato di fronte alla sede del Parlamento, in inglese), si cerca di far passare suggestioni totalmente false.

Il tutto in un momento tanto delicato per il Paese ed i suoi cittadini dove, viceversa, serve responsabilità, coesione e pacatezza. Proprio per questa ragione ho chiesto al Presidente della Commissione Esteri, Piero Fassino (PD), nel corso del mio intervento, di chiarire che nessuna forza politica abbia mai cercato di sabotare la votazione di queste risoluzioni.

Il mio intervento in Commissione Esteri prima del voto delle Risoluzioni sul rafforzamento della rete diplomatico-consolare

 

 

 

Il presidente ha quindi risposto chiarendo come “la parola boicottaggio sia sconosciuta in commissione Esteri”, e che l’attività della Commissione, sempre orientata ad esaminare con tempestività gli atti all’ordine del giorno, può subire di tanto in tanto rallentamenti semmai ascrivibili a sopravvenute modifiche nel calendario dei lavori d’Aula.

Il link dello stenografico della seduta in Commissione.
(Atti Parlamentari (camera.it) pag.19/20

Con questo spirito rinnovo l’invito ai colleghi di lavorare uniti sugli obiettivi connessi al potenziamento della rete diplomatico-consolare e al conseguente miglioramento dei servizi ai connazionali all’estero ed alle imprese. È infatti questo il “focus” della mia risoluzione, consapevole che si tratta di un primo importante passo avanti ma che non è risolutivo di tutti i problemi che abbiamo di fronte.

Sono necessari ulteriori passaggi, affinché le richieste contenute nelle risoluzioni approvate diventino realtà e credo che, a tal proposito, si potrebbe cominciare con l’inserire nella legge di bilancio, all’esame del Senato, le coperture finanziarie per le modifiche che io stessa ho fatto richiedere ai colleghi senatori e che vanno dal potenziamento della rete diplomatico-consolare, all’IMU, dal turismo delle radici all’assistenza sanitaria, passando per la promozione linguistica e culturale.

Inoltre, la scorsa settimana, la Commissione bilancio ha approvato un mio emendamento che prevede l’assunzione di 100 unità di personale presso gli uffici consolari e le rappresentanze diplomatiche anche se ha stralciato la parte che riguardava gli adeguamenti degli stipendi per i lavoratori a contratto locale.

Come dicevo si tratta di tanti, piccoli, passi avanti che possono aiutare a migliorare la situazione attraverso un lavoro, talvolta ancor più difficile perché, non sempre, i colleghi eletti in Italia, sono a conoscenza dei nostri problemi; anzi, direi che ne sono all’oscuro (salvo coloro che sono sensibilizzati da parenti residenti all’estero). Un doppio lavoro, quindi, di sensibilizzazione e sui provvedimenti.

Con questa consapevolezza ma con ottimismo verso il futuro Vi saluto e Vi faccio gli Auguri più cari di Buon Santo Natale e felice 2022 !

 

Leggi tutto l’articolo sulla Voce di New York

 

 

Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteGeronimo Stilton. Brescia Musei Adventures: con il topo giornalista un salto nel Medioevo al Museo “Luigi Marzoli”
Articolo successivoMAXXI e TRECCANI | ARTE CONTEMPORANEA, la Prima Enciclopedia dedicata all’arte contemporanea | Giovedì 13 gennaio 2022, ore 18.30

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui