Advertisement

LA MOSTRA DI VILLA ZITO PROROGATA AL 2 MAGGIO

IL 26 MARZO A PALAZZO BRANCIFORTE IL SEME D’ARANCIA SU TERRA DI SICILIA

Advertisement

 

28 febbraio 2022

Link al comunicato stampa e al press kit di mostra: https://bit.ly/3y2dnWe

Nuove tappe del progetto Isgrò Dante Caravaggio e la Sicilia, promosso da Fondazione Sicilia in occasione del trentesimo anno dalla sua nascita, con Amici dei Musei Siciliani, in collaborazione con Archivio Emilio Isgrò e la partecipazione di Fondazione per l’Arte e la Cultura Lauro Chiazzese.

Prorogata fino al 2 maggio 2022 a Palermo nelle sale di Villa Zito, sede della Pinacoteca della Fondazione Sicilia, la mostra Isgrò Dante e la Sicilia curata da Marco Bazzini e Bruno Corà che presenta una ventina di opere a tema dantesco provenienti da collezioni pubbliche e private, dal 1966 ai lavori più recenti, che raccontano sinteticamente il multiforme e profondo rapporto che Emilio Isgrò ha avuto con la cancellatura, che in questa occasione si è concentrata sul “De vulgari eloquentia” di Dante.

Il 26 marzo 2022 a Palazzo Branciforte, prestigiosa sede della Fondazione Sicilia restaurata da Gae Aulenti, sarà presentato Seme d’arancia su terra di Sicilia, opera di Emilio Isgrò di recente acquisita alla collezione della Fondazione, acquisizione che agli occhi del Maestro contribuirà a legare ancora di più l’idea del seme d’arancia all’Isola amplificandone così il valore simbolico.

Lo stesso 26 marzo prossimo sarà presentato il catalogo di Isgrò Dante Caravaggio e la Sicilia, pubblicato da Skira Editore, conterrà tutti i materiali, una testimonianza dell’artista, le riproduzioni delle opere in mostra a Villa Zito e i testi dei curatori e di importanti studiosi a commento dei diversi aspetti dell’arte di Isgrò trattati.

Ufficio stampa Civita Sicilia

Antonio Gerbino
mob. +39 335 413512                                                                 

press-sicilia@civita.art

Ombretta Roverselli
mob. +39 349 5925715                                                                    

ombretta.roverselli@civita.art

 

Informazioni sulla mostra

Isgrò, Dante e la Sicilia

12 dicembre 2021 – 2 maggio 2022

Palermo, Villa Zito – Via della Libertà, 52

 

Ingressi:

Biglietto intero € 5,00

Biglietto ridotto € 3,00 per gruppi di almeno 15 persone, persone maggiori di 65 anni e categorie convenzionate

Ingresso gratuito per le scuole e i minori di 18 anni, giornalisti, guide turistiche, persone diversamente abili

Per accedere alla mostra è obbligatorio presentare il green pass all’ingresso ed essere muniti di mascherina

 

Orari di apertura al pubblico:

Lunedì- domenica dalle ore 14.30 alle ore 19.30 (ultimo ingresso alle ore 18.30)

Martedì chiuso

24 e 31 dicembre 2021 aperto dalle 9.30 alle 14.30 (ultimo ingresso alle ore 13.30)

Info mostra

www.villazito.it

www.fondazionesicilia.it

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteCovid, stasera con Garavini su Radio Leopolda la stampa estera e l’Italia come modello per la lotta alla pandemia
Articolo successivoLa nuova puntata di “Storie di Musica”, in onda sul canale YouTube di Alberto Salerno, da venerdì 4 marzo vedrà ospite Rosalino Cellamare, in arte Ron, Non mancherà il racconto del forte legame – sia artistico che personale – che lega Ron a Lucio Dalla.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui