Advertisement

Giornata mondiale della libertà di stampa, Antonella Casaburi: “Maggior impegno degli scrittori al fianco dei giornalisti per la difesa dell’articolo 21”
La libertà di pensiero e di parola, diritto fondamentale, in Italia è sancita dall’art.21 della Costituzione, che recita: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure”.
Una giornata, quella del 3 maggio, istituita per difendere i media dagli attacchi alla loro indipendenza, sensibilizzare il pubblico, e commemorare i giornalisti morti nell’esercizio della professione. “Gli scrittori, che nei secoli passati hanno subìto la censura, e hanno visto le proprie opere ritirante e poi bruciate, sono stati vittime di persecuzioni personali e hanno visto le proprie opere messe all’indice, in una lista nera di libri proibiti, hanno il dovere etico e morale, oggi, di sostenere più di chiunque altro i diritti dei giornalisti e della stampa facendosi attivi sostenitori della tutela e della protezione della libertà di espressione in ogni sua forma”, dichiara la scrittrice Antonella Casaburi, autrice del romanzo “Mirari”.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Advertisement
Articolo precedenteIL PRESIDENTE NAZIONALE CONFEDERCONTRIBUENTI, CARMELO FINOCCHIARO, ESPRIME IL SUO DISAPPUNTO SU QUANTO DECISO IERI DAL CDM SU ACCISE E AIUTI ALLE IMPRESE E ALLE FAMIGLIE
Articolo successivoAnnunciata la quarta parte di programmazione, fino al 29 giugno della rassegna promossa da CSC – Cineteca Nazionale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui