Advertisement

Morcelliana e Scholé al Salone di Torino all’insegna del tema “Cuori selvaggi”
Nel padiglione 3 stand R106-S105 tutte le novità e i classici del catalogo della storica editrice bresciana

 

Advertisement

Sta per aprire i battenti, presso il Lingotto Fiere, la trentaquattresima edizione del “Salone Internazionale del Libro di Torino”. Tra gli editori provenienti da tutta Italia, l’editrice bresciana Morcelliana che, oltre allo storico marchio – quasi centenario – di matrice filosofica, religiosa e storica, partecipa con il catalogo Scholé, che si afferma da alcuni anni nel campo della pedagogia, dell’educazione e dell’attualità storico-politica.
Nel padiglione 3 stand R106-S105, Morcelliana e Scholé – che divideranno gli spazi con l’editrice protestante Claudiana – grande visibilità sarà riservata alle più recenti novità dei maggiori autori che di fatto contraddistinguono i cataloghi dei due marchi da tempo: Paul Ricoeur, Bruno Forte, Emanuele Severino, Salvatore Natoli, Romano Guardini, Dario Antiseri, Paolo De Benedetti, Pier Cesare Rivoltella, Luigi d’Alonzo, Fulvio De Giorgi, Silvano Zucal, Vincenzo Costa, Giacomo Canobbio.
Ma non mancheranno novità e temi legati all’attualità. Nel catalogo Scholé Simone Attilio Bellezza, professore di Storia contemporanea e tra i massimi esperti di politica dell’est-Europa, autore de “Il destino dell’Ucraina. Il futuro dell’Europa” – best seller di vendite nel capo delle relazioni internazionali da alcune settimane – presenterà il suo volume lunedì 23 maggio alle 16 presso la Sala Indaco del Padiglione Oval con Federigo Argentieri, Marco Buttino e Alberto Masoero. Sempre con un’attenzione a quello che accade ai confini dell’Europa orientale, ma con un taglio narrativo e giornalistico il volume di Svetlana Aleksievič, “Il male ha nuovi volti. Černobyl’, la Russia, l’Ucraina”, con Introduzione di Goffredo Fofi.
Molto legati all’attualità anche i volumi di Andrea Grillo su “Cattolici e (omo)sessualità. Sapienza teologica e benedizione rituale” sul riconoscimento della comunità cattolica omosessuale e lgbt, e di Daniele Bruzzone “La vita emotiva”, che sull’importanza e la valorizzazione di affetti e emozioni.
Per quanto riguarda Morcelliana sarà presente la nuova collana a cura della Comunità di Sant’Egidio “Cieli aperti” con la nuova edizione di “Vangelo in periferia”, a cura di Mario Marazziti, “Gli anziani e la Bibbia”, di M. C. Marazzi, A. Spreafico e F. Tedeschi e “Anastasio di Albania. Un uomo dalle molte patrie” con Prefazione di Andrea Riccardi. Al Salone Morcelliana presenterà la nuova edizione grafica delle Opere di Jan Dobraczinsky, con l’inedito “Nella terra di Gesù” e i classici “Chiunque vi ucciderà. Il romanzo di Giovanna D’Arco”, “Sotto le mura di Vienna. Il romanzo di Giovanni Sobieski” e “La folgore colpisce per la terza volta. Il romanzo di Giovanni Battista” e la nuova collana delle Opere di Maritain, con “Riflessioni sull’America ” a cura di Stefano Ceccanti.
Non mancheranno il medico-scrittore Claudio Cuccia con “La supplico, mi salvi! Dell’alleanza tra il medico e il paziente”; la serie dei Dizionarietti, tra cui l’ultimo “Dizionarietto di teologia per laici” a cura di Giacomo Canobbio; i testi del filosofo Enrico Berti recentemente scomparso “Le prove dell’esistenza di Dio” e la seconda edizione del suo ”Invito alla filosofia”; Emanuele Severino con la seconda edizione ampliata di “Educare al pensiero” a cura di Sara Bignotti; Fulvio De Giorgi con “Quale Sinodo per la Chiesa italiana?” e “Storia della pedagogia”, Pier Cesare Rivoltella con “Nuovi alfabeti” e “Drammaturgia didattica”. Senza dimenticare per Morcelliana la collana, anch’essa rivista graficamente, delle Opere di Romano Guardini, tra cui spiccano l’”Elogio del libro” e “La Rosa Bianca” – di cui si parlerà in un evento organizzato per domenica 22 (ore 15:15, Sala esterna Pad. 3) da Diocesi di Torino e Uelci con D. Prosperi, L. Vantini e L. Rolandi -; i volumi di Arsenio Frugoni “Storia dell’architettura in Italia” e “Storia della pittura in Italia”, a cura di Saverio Lomartire e introdotti dalla storica Chiara Frugoni, scomparsa poche settimane fa; i volumi sulle etiche come “Etica della vulnerabilità”, “Etica sociale” ” e gli “Scritti di etica” di G.E.M. Anscombe; la collana di Estetica con “Filosofia dell’Arte” di Schelling e “Pittura e realtà” di Gilson; la Letteratura Cristiana Antica con la nuova edizione delle opere di C. Moreschini e E. Norelli e infine, immancabile in territorio piemontese, Paolo De Benedetti con le poesie illustrate da Maria Lojacono “Gattilene e dintorni”.

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteInaugurato a Massafra lo Spazio Neutro M.llo Roberto Bellinvia
Articolo successivoValdobbiadene Prosecco Superiore DOCG “Sui Lieviti” Brut Nature 2020, rifermentato che celebra la tradizione vitivinicola delle Colline del Prosecco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui