Advertisement

Morto sul lavoro a Narni. Paolo Capone, Leader UGL: “Basta stragi sul lavoro. Urgono interventi immediati”

“Un altro drammatico incidente sul posto di lavoro è costato la vita ad un sottoufficiale dell’Esercito di 49 anni, rimasto schiacciato dal ribaltamento di un muletto mentre svolgeva alcune attività. L’incidente sarebbe avvenuto nella serata di ieri al Deposito munizioni ed esplosivi ‘Mario La Barbera’ di Nera Montoro, a Narni, in provincia di Terni, ma solo questa mattina è stato ritrovato il corpo. A nome dell’UGL, esprimo il cordoglio alla famiglia della vittima e a tutte le famiglie che ogni giorno perdono un proprio caro in questa vera e propria strage intollerabile. Gli uomini e le donne in divisa sono veri e propri eroi impegnati in prima linea per la difesa del Paese. Come sindacato UGL, pertanto, chiediamo che venga urgentemente aperto un tavolo fra il Governo e le parti sociali con il fine di intensificare i controlli sui posti di lavoro e gli investimenti sulla formazione dei lavoratori per prevenire simili tragedie. Con la manifestazione ‘Lavorare per vivere’, l’UGL vuole sensibilizzare il Governo e l’opinione pubblica sul fenomeno delle cosiddette morti bianche e ribadire, ancora una volta, basta stragi sul lavoro.” Lo hanno dichiarato in una nota congiunta Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, e Roberto Perfetti, Segretario Regionale UGL Umbria, in merito all’incidente sul lavoro avvenuto a Narni in cui ha perso la vita un sottoufficiale dell’Esercito.

Advertisement

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedente“Ci sono cascato ancora.. come briciole sul divano .. E il mio cuore di nuovo rotto a metà..”
Articolo successivoVincenzo Presutto (M5S) Riforma Giustizia tributaria – “Primo passo compiuto il Cdm ha approvato il disegno di legge”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui