Advertisement

Da Camera di commercio e Formaper, al via il corso gratuito per venti giovani laureati disoccupati per diventare “event manager” per il settore turistico. Candidature entro lunedì 30 maggio

 

Advertisement

Al via il corso gratuito per venti giovani laureati: “Event manager per il settore turistico”, finanziato da Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi e realizzato da Formaper, con candidature entro il 30 maggio e informazioni al link.  Il corso ha la durata di 70 ore. Inizio: 13 giugno 2022, termine: 19 luglio 2022.  Al termine del percorso formativo, per i partecipanti che avranno garantito il 75% delle ore di frequenza, saranno organizzati colloqui con imprese selezionate, finalizzati all’inserimento lavorativo attraverso l’attivazione di tirocini extracurriculari e collaborazioni.

L’event manager è una figura professionale in grado di supportare le aziende del comparto turistico che vogliono ideare, organizzare e promuovere i propri servizi e prodotti attraverso eventi. Questo corso prepara ad apprendere tutto ciò che serve per ricoprire questo ruolo. Ci sono imprese già pronte ad incontrare i partecipanti. Il programma offre una visione a 360° gradi del ruolo dell’event manager attraverso un approccio sistemico e una visione manageriale, che consente di operare in autonomia e come focal point di ogni tipologia di evento, dal più semplice al più complesso, potendo contare su una metodologia chiara e applicabile ad ogni realtà in contesti diversi.

Il corso trasferisce ai partecipanti conoscenze e competenze per  ideare e progettare, organizzare e pianificare in sicurezza, comunicare in modo efficace e misurare i risultati degli eventi i in funzione degli obiettivi concordati con i propri committenti e a vantaggio di tutti gli stakeholder. I partecipanti vengono coinvolti nell’elaborazione di project work per la filiera turistica, al fine di sviluppare le professionalità realmente richieste.
Il corso è rivolto a n. 20 giovani con i seguenti requisiti alla data di avvio del corso: età 18 – 29 anni (30 anni non compiuti alla data di avvio corso), essere disoccupato ai sensi dell’art. 19 DGLS 150/2015 e successive modifiche e integrazioni, diploma di laurea almeno triennale, essere in condizione di regolarità sul territorio nazionale (per cittadini stranieri). Costituiscono titoli preferenziali: buona conoscenza della lingua inglese, lauree in scienze turistiche, discipline giuridiche ed economiche, residenza o domicilio in Lombardia, breve esperienza in ambito turistico e/o attinente alle tematiche del corso (inclusi stage e tirocini).
Il programma formativo tratterà le seguenti tematiche: la figura di Event manager per il turismo: ruolo e competenze. Eventi: definizioni, tipologie, obiettivi e livelli di complessità. Comunicazione per obiettivi efficace in sistemi di relazione complessi: la mappatura e ascolto degli stakeholder, il valore della reputazione e il ruolo della fiducia. Conversazioni efficaci per coordinare azioni e lavorare in team. Eventi per creare valore: la progettazione strategica ed operativa, l’esecuzione e la misurazione dei risultati. Presentazione dei project work. MICE (Meetings, Incentives, Conferences and Exhibitions): hospitality industry e turismo congressuale. Destination management. L’importanza della destinazione. Criteri di selezione. Well being program e team building: i fondamentali. The new normal: eventi ibridi e digitali. Il digitale come innovazione post Covid. Skills e strumenti dell’Event manager. Location scouting e time management.
Uno schema pratico e linee guida: ideazione, progettazione e realizzazione di un evento. Mercati del turismo ed evoluzioni: sicurezza, prossimità, inclusività, sostenibilità e innovazione. Organizzazione, segmentazione-posizionamento. Rapporti tra turismo leisure e turismo business. Progetti territoriali, strategie di networking e club di prodotto. Il prodotto–servizio turistico. Le 3D: diversificazione, destagionalizzazione, differenziazione
Le 3T: territorio, tema, testimonial. Package, itinerariologia e creazione di prodotti turistici integrati. Canali di commercializzazione e strategie push/pull. Metodi di pricing e B.E.P. Le strategie di digital marketing e i canali social più efficaci per gli eventi. Facebook: come sfruttare la sezione “eventi” per migliorare le performance degli eventi e la profilazione dei partecipanti. L’advertising come risorsa di business grazie alle targetizzazioni avanzate. Instagram: le tipologie di account, l’importanza degli influencer e dell’influencer mktg per promuovere gli eventi. Linkedin: non solo come strumento di personal branding e ricerca lavoro, ma come canale di promozione per eventi aziendali o con target molto qualificati. Youtube: L’importanza della video strategy soprattutto nella fase “event e post event”
Altre piattaforme digitali per allargare l’audience degli eventi e costruire dei funnel di marketing più efficaci.
Presentazione dei project work e conclusioni. Durante il programma formativo vengono avviati specifici project work, che impegnano i partecipanti, in piccoli gruppi, a progettare e organizzare eventi in ambito turismo. Tale attività impegna i partecipanti attraverso ore extra di programma formativo.  Per informazioni: Tel. 02/8515.5385 – turismo.formazione@mi.camcom.it

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteDIMORE, IL 20 MAGGIO ESCE IL NUOVO SINGOLO ‘SERGIO’  NELLE RADIO ITALIANE
Articolo successivoLA MAGIA DEL CINEMA DI DAVID YATES AL MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui