Advertisement

𝐈𝐧𝐚𝐮𝐠𝐮𝐫𝐚𝐭𝐚 𝐢𝐞𝐫𝐢 𝐢𝐧 𝐬𝐚𝐥𝐚 𝐓𝐫𝐞𝐯𝐢𝐬𝐚𝐧 𝐥𝐚 𝐝𝐮𝐞 𝐠𝐢𝐨𝐫𝐧𝐢 𝐝𝐢 𝐬𝐭𝐮𝐝𝐢𝐨 𝐬𝐮𝐥𝐥𝐚 𝐜𝐚𝐫𝐢𝐭𝐚̀ 𝐢𝐧𝐭𝐞𝐥𝐥𝐞𝐭𝐭𝐮𝐚𝐥𝐞 𝐩𝐫𝐨𝐦𝐨𝐬𝐬𝐚 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐏𝐢𝐜𝐜𝐨𝐥𝐚 𝐎𝐩𝐞𝐫𝐚 𝐂𝐡𝐚𝐫𝐢𝐭𝐚𝐬. 𝐈𝐥 𝐒𝐢𝐧𝐝𝐚𝐜𝐨 𝐂𝐨𝐬𝐭𝐚𝐧𝐭𝐢𝐧𝐢: ” 𝐑𝐢𝐧𝐠𝐫𝐚𝐳𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐝𝐢 𝐜𝐮𝐨𝐫𝐞 𝐥𝐚 𝐏𝐨𝐜, 𝐢𝐥 𝐕𝐞𝐬𝐜𝐨𝐯𝐨 𝐋𝐞𝐮𝐳𝐳𝐢 𝐞 𝐢 𝐦𝐞𝐝𝐢𝐜𝐢 𝐜𝐡𝐞 𝐬𝐭𝐚𝐧𝐧𝐨 𝐜𝐨𝐧𝐬𝐞𝐧𝐭𝐞𝐧𝐝𝐨 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐨 𝐩𝐫𝐞𝐳𝐢𝐨𝐬𝐨 𝐬𝐚𝐥𝐭𝐨 𝐝𝐢 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐢𝐭𝐚̀”.

Si è aperta ieri, 27 maggio, la due giorni di studio che la fondazione “Piccola Opera Charitas” ha promosso e organizzato per approfondire il complesso tema della Carità intellettuale, via, è stato detto “per la costruzione di una società capace di promuovere ogni uomo e tutto l’uomo”.

Advertisement

Ad accogliere in sala Trevisan relatori e partecipanti, è stato il direttore della Piccola Opera Domenico Rega che, nel suo intervento, ha relazionato sul centro di ricerche della Poc . Presente all’ avvio ufficiale dei lavori, il Sindaco di Giulianova Jwan Costantini. All’intervento di presentazione della giornata, pronunciata dal Vescovo della diocesi di Teramo-Atri Monsignor Lorenzo Leuzzi, sono seguiti quelli di Stefano Vicari, medico dell’ Ospedale Bambino Gesù di Roma, del professor Nicola Di Daniele, dell’ Università Tor Vergata di Roma, e del professor Antonio Gasbarrini, dell’ Università Cattolica del Sacro Cuore.

” Ho accolto con vero entusiasmo l’invito della Fondazione – commenta il Sindaco Costantini – Ringraziamo la direzione, il Vescovo Leuzzi e quanti stanno mettendo a disposizione le loro competenze per permettere alla Piccola Opera di operare questo prezioso salto di qualità. Quello a cui stiamo assistendo è un continuo, positivo progresso in senso scientifico, nell’ambito di un cammino di ricerca che è alla base di una rinnovata professionalità nella cura e nell’assistenza del disagio psichico e sociale”.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedente𝐈 𝐫𝐚𝐠𝐚𝐳𝐳𝐢 𝐝𝐞𝐥 𝐋𝐢𝐜𝐞𝐨 𝐒𝐜𝐢𝐞𝐧𝐭𝐢𝐟𝐢𝐜𝐨 “𝐌𝐚𝐫𝐢𝐞 𝐂𝐮𝐫𝐢𝐞” 𝐜𝐨𝐧𝐬𝐞𝐠𝐧𝐚𝐧𝐨 𝐚𝐥 𝐒𝐢𝐧𝐝𝐚𝐜𝐨 𝐉𝐰𝐚𝐧 𝐂𝐨𝐬𝐭𝐚𝐧𝐭𝐢𝐧𝐢 𝐢𝐥 𝐏𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐜𝐨𝐦𝐮𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐢 𝐚𝐝𝐚𝐭𝐭𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐚𝐢 𝐜𝐚𝐦𝐛𝐢𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐜𝐥𝐢𝐦𝐚𝐭𝐢𝐜𝐢.
Articolo successivoIl primo “Chiedilo al Sindaco” di Domiziano Lasigna tra domande e consensi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui