Advertisement

PUTIN DEVE SPARIRE SUBITO, E CIOE’ PRIMA  DI QUALCHE SUO COLPO DI TESTA !!!

L’Occidente ha sbagliato tante volte, se vuoi anche in maniera assolutamente pretestuosa, e ciò  per motivazioni che ormai tutti sappiamo, in primis, a mio avviso, anche per troppo lassismo conclamato in nome di una libertà che è stata confusa da detto nostro Occidente “allargato” per permissivismo sganciato dalle regole di una vera democrazia,  ma  anche e soprattutto per perseguire sporchi interessi alla faccia del costume sociale di cui la Russia, per certi versi, ha una qualche ragione (per noi non condivisibile a questo modo) che non sortisce, contrariamente a noi,  da maturazione di una coscienza civica popolare, ma è il frutto di coercizione e carcere per i dissenzienti, privando  a tutti  la possibilità di esprimere un pensiero che non sia conforme a quello di Putin. Ma questo è noto senza doverlo ripetere.

Advertisement

Ora, sempre a mio avviso, con riferimento al conflitto in Ucraina, non c’è più tempo per le diplomazie che, fino ad oggi, come abbiamo visto, non hanno mai ottenuto alcun risultato se non quello, sempre a mio avviso, di aumentare l’aggressività di Putin sulla base di un  suo ragionamento che non dovrebbe essere difficile da immaginare: se l’occidente interviene diplomaticamente così spesso, ciò sta a significare che mi teme e quindi io vado avanti…  Ma fino a quando, c’è da chiedersi ?

La risposta è semplice.  Fino a quando la Russia non ce la farà più per mancanza di armi, di uomini e di mezzi che, sulla base di varie informazioni, se vuoi anche di parte, stanno scarseggiando, non dimenticando che i 30.000 russi morti non possono non sollevare qualche reazione da parte di madri, mogli e quant’altro, oltre a dover sopportare una potenziale futura crisi che potrebbe durare per qualche decennio.  Ed allora ?

L’occidente deve intervenire con forza prima che,  la disperazione di estrazione paranoica che è alle porte di Putin, fors’anche più che in Europa ed Usa, prenda l’unica brutta piega che è lo sgancio di qualche atomica. Insomma, in chiave psichiatrica, i suicidi , di cui Putin è aspirante,  traggono origine dalla consapevolezza lucida di detto aspirante alla morte in quanto, oltre ad una determinata soglia (alias fallimento in Ucraina) , si sente preclusa ogni altra scappatoia. E così potrebbe fare questo scellerato individuo che, contrariamente a quanto si dice, non è pazzo, non è un malato se non paranoico, ma semplicemente un fallito su dimensione mondiale, il quale, dopo aver ammazzato, dopo aver distrutto città, dopo aver determinato squilibri a livello planetario persino privando la povera gente del grano per sfamarsi, non gli resta altro che farla finita con le sue stesse mani non prima di aver considerato da parte sua  il detto “Muoia Sansone e tutti i Filistei”. Come ?  Adoperando l’arsenale nucleare quale unica risorsa bellica che gli resta.

Continuare infatti  con la diplomazia con una controparte simile significa non capire che Putin, essendo forse alla canna del gas, finirà per farci morire tutti. Ed allora ?

Penso sia urgente e necessario far fuori militarmente  questo scellerato individuo facendo questa riflessione:  “ E’ meglio far fuori militarmente uno solo, oppure si preferisce cancellare l’intera umanità dalla faccia della terra ?”

Il discorso non è di facile attuazione ma va detto che di questo passo l’escalation continuerà fino ad un punto di non ritorno !

Ormai di reati contro l’umanità quest’uomo ne ha commessi come nessun incallito anche fra gli assassini più bestiali, avrebbe mai immaginato.

D’accordo che diplomazia e democrazia devono aver la priorità assoluta nel trattare, ma “Stultum est dicere putabam” come i vari Macron, Biden, Draghi, Erdogan,  Bennet, Scholz e tanti altri, finora hanno erroneamente pensato e forse anche creduto.

Putin va fatto fuori militarmente !!!

Arnaldo De Porti

Belluno-Feltre

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteSüdtirol Jazz Festival ospite il 1° luglio al Parkhotel Holzner. Opportunità per attrarre clientela alla ricerca della vacanza anche culturale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui