Advertisement

È stata recentemente inaugurata la nuova sede di Banca Ersel in Via Caradosso, a Milano, progetto di riqualificazione dell’edificio e di interni firmato da Atelier(s) Alfonso Femia.

 

Advertisement

Si è trattato di un delicato intervento sull’edificio di inizio secolo del ‘900, opera di Agnoldomenico Pica e Pietro Cassinoni, destinato ad essere headquarter della Società Elettrica Generale dell’Adamello e rilevato nel 2018 da Ersel Spa, oggi tra i maggiori gruppi bancari privati in Italia specializzati nel wealth management.

 

Vincitore, nel 2018, del concorso a inviti per la riqualificazione dell’edificio, Atelier(s) Alfonso Femia ha elaborato il progetto conducendo una ricerca filologica, approfondendo la genesi dell’edificio e le sue trasformazioni nel corso dei decenni. Nella nuova riconfigurazione è stato previsto anche uno spazio destinato ad ospitare mostre.

 

Alfonso Femia ha commentato: “Il nostro intervento su un’architettura degli anni Trenta non ha avuto semplicemente un obiettivo di rifunzionalizzazione. La Milano del Novecento si caratterizza per varietà e per frammenti, i suoi edifici compongono un paesaggio urbano denso, ma anche unitario sia pure nelle marcate differenze. Da rispettare e conservare. Per questo abbiamo lavorato particolarmente sui piani destinati a ufficio e sulle parti comuni, la hall interna e la corte esterna, provando a dipanare un filo che accentuasse i caratteri originali, anche nelle necessarie trasformazioni, fino alla metamorfosi del fronte che prospetta il giardino. Abbiamo integrato il verde, rialzato la copertura in modo discreto, sempre enfatizzando il carattere dell’opera del Pica”. 

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteEsame di maturità 2022. Tracce di una prevedibile mediocrità adattate al conformismo culturale e scolastico dilagante

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui