Advertisement

Presentazione libro

 

Advertisement

“Ripensando Ethra – Diario da una città siderurgica, una grande bellezza stuprata”.

Taranto.  E’ questo il titolo del nuovo libro di Riccardo Catacchio, stampato da Scorpione Editrice, che venerdì, 24 giugno (ore 19.30), verrà presentato alla “Casina del Libro” presso il XIII Circolo Didattico “Sandro Perini che ha sede in via Pastore nel Rione Paolo VI.

Libro che per l’autore, poeta e scrittore-giornalista, è l’estinzione di un debito di riconoscenza nei confronti della sua città e di quanti negli anni hanno lottato contro il suo inquinamento atmosferico. Ricorda anche il pensiero del Santo Papa Francesco “a tutte le mamme e a tutti i papà che hanno pianto e piangono per la morte e la sofferenza dei loro figli” nel videomessaggio alla giornata inaugurale della Settimana Sociale dei Cattolici Italiani, svoltasi a Taranto nel mese di ottobre 2018, ricordando le vittime dell’inquinamento.

 

Lo dedica alla sua amata Mary e “a tutte le mamme tarantine che eroicamente lottano per salvare i propri figli dove sotto un cielo sereno si respira veleno”.

E proprio in questa occasione il dott. Catacchio consegnerà in segno di personale solidarietà alcune copie della sua pubblicazione ad una rappresentanza delle mamme del Rione Tamburi più drammaticamente colpite dalle conseguenze dell’inquinamento.

Con l’autore Riccardo Catacchio, noto a tutti per la sua attività di autore, scrittore e giornalista (tra l’altro già dal 1961 al “Corriere del Giorno di Puglia e Basilicata” del quale è stato direttore responsabile dal 23 gennaio 1986 all’aprile 1991) partecipano alla presentazione Marcello Di Noia, oltre 50 anni di giornalista, Direttore del quotidiano “Taranto Oggi”, e Alessandro Marescotti. La lettura delle poesie sarà della prof.ssa Antonella Chiloiro.

Quest’ultimo professore per la pace e l’ambiente, presidente di Peace Link nella prefazione al libro aveva, tra l’altro, scritto. “Poesie che raccontano di una città ferita, di persone costrette a combattere una guerra difficile da comprendere per chi non vive a Taranto. Una guerra contro la paura e le malattie. Contro i giorni di vento che proviene dalla fabbrica, un giorno orgoglio cittadino e oggi fonte di timori e inquietudini”.

 

Oltre a “Ripensando Ethra” (in primo piano Ethra e Falanto, personaggi della mitologia greca, fondatori dell’attuale Taranto in un’opera di Enzo Nisco), ricordiamo che il dott. Catacchio è anche autore di: “Intervista con l’acciaio” (inchiesta 1975); “L’uva nera nella sabbia” (narrativa 1976; “Emozioni” (poesie 2015; in copertina l’opera di Nicola Andreace “Suonatore di chitarra”), “Nato tra 2 mari” (poesie 2016, volume dedicato al figlio Giovanni, giornalista, scomparso a solo 39 anni nel 2004) ed ora questo volume “Ripensando Ethra – “Diario da una città siderurgica / una grande bellezza stuprata” con in copertina l’opera di Enzo Nisco “Ethra e Falanto” pubblicata ne “La Storia di Taranto illustrata” (1 gennaio 2016 – Scorpione Editrice).

 

Un libro che, come abbiamo scritto in precedenza su altre testate. è un piacere leggere, scoprire e amare, gli interessati possono chiederlo a: Scorpione Editrice – Via Mignogna, 1 – 74123 Taranto (ITALY); tel. +390994593993; e-mail: scorpioneeditrice@libero.it

 

N.B.

 

Nella foto il manifesto della presentazione del libro.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteLa scuola politicamente corretta non crea persone libere ma con lo stampino. Le tracce della maturità di quest’anno confermano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui