Advertisement

Mercoledi 22 giugno,

presso il salone delle feste di Palazzo Nicolaci di Villadorata, alle ore 18.00,

Advertisement

Lorenzo Guzzardi e Michele Luminati, presenteranno al pubblico di NOTO,

il loro ultimo importante studio sulle stratificazioni della città, tra archeologia e fonti d’archivio.

 

Presentazione del volume

SOTTO IL BAROCCO DI NOTO

Edizioni L’ERMA

 

 

Invito alla partecipazione

 

 

Perché Noto fu qui e non li? così e non coli? A circa 300 anni dalla sua ricostruzione tardo barocca, a 20 anni dal riconoscimento Unesco del valore universale dei suoi tratti architettonici, due eccellenti studiosi, a me maestri e amici, ne indagano la storia della nascita e sviluppo scavando: scavo archeologico per @lorenzoguzzardi, scavo archivistico per @michele.luminati. Il risultato è la combinazione tra forma e materia, l’evento sociale e la sua rappresentazione materica: la (non immediata) corrispondenza tra documento e testimonianza archeologica ci offre quando, quanto, come, perché e nuove risposte e nuove domande. Grazie all’attenzione del sindaco Corrado Figura, lo studio, edito da #lermadibretschneider, sarà presentato domani alle 6 pm a Palazzo Nicolaci ed è il più bel regalo che il tempo poteva fare a questo sito che fu “identità ritrovata” e tale resta, consapevolezza culturale che non è dogma ma sempre tende è sempre indaga. I am very proud and happy to be there! come si disse 20 anni fa “l’eredità dei padri devi riconquistarla se vuoi possederla davvero”.

 

Costanza Messina

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedente“I GIOVANI IL TERZO SETTORE: LE COMPETENZE CIVICHE E TRASVERSALI PER UN FUTURO PIÙ COESO”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui