Advertisement

Il giorno 27 giugno nella storica sede della biblioteca comunale “Luciano Scarabelli”, ubicata nei locali dell’ex collegio dei Gesuiti, in Corso Umberto I a Caltanissetta, il Sen. Nicola Morra, Presidente della Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere, presenzierà all’incontro dal titolo:” Le inchieste della commissione nazionale antimafia. Intervista al presidente Nicola Morra”, evento moderato dalla giornalista Ivana Baiunco de “Il Giornale di Sicilia”.

L’appuntamento di lunedì p.v. alle ore 19:00 con il Presidente Morra si colloca all’interno della kermesse culturale letteraria dal nome “Aspettando Miniera”, promossa dalla Dott.ssa Marcella Natale, Assessore alla Cultura e fondatrice dell’Associazione “Città che legge”.

Advertisement

“L’incontro, afferma il Sen. Morra, serve a far luce sul sistema Montante, un sistema molto articolato e capace di arrivare lì dove meno te l’aspetti in amministrazioni importantissime dello Stato.

Com’è stato possibile consolidare nel tempo e impunemente un sistema di governo parallelo che ha avocato a sé gli aspetti più strategici della governance della Regione e qual è stata la sua capacità di persuasione e di controllo sui processi decisionali, amministrativi e di spesa, al fine di promuovere interessi per nulla coerenti per la tutela del bene comune?

Altre questioni che affronteremo nel dibattito, continua Morra, sono i traffici illeciti di rifiuti e le procedure di gestione e ricollocazione dei migranti, questioni cioè afferenti a tutti quei settori in cui, tradizionalmente e non, le mafie riescono a sopprimere i diritti dei cittadini, facendo i loro squallidi interessi”.

“La presenza del presidente Morra, in un territorio in cui i comportamenti criminali sono stati pervasivi e insidiosi, occupando spazi sociali anche inediti con un modello aggiornato del sistema di potere, dice Roberto Gambino, sindaco di Caltanissetta, è estremamente importante per fare il punto sulla criminalità organizzata e le infiltrazioni mafiose in provincia, alla luce dei lavori della Commissione che hanno puntato i riflettori sui territori più a rischio di infiltrazioni mafiose nell’entroterra nisseno e in tutta l’isola”.

 

Ufficio Stampa Presidente Nicola Morra

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteViadotto Ritiro (A20), lunedì apre la nuova carreggiata in direzione Palermo
Articolo successivoSINALP ED USI DICHIARANO LO STATO DI AGITAZIONE DEI LAVORATORI MERIDI ABBANDONATI DALLE ISTITUZIONI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui