Advertisement

Dopo due anni di chiusura per la pandemia Covid-19, riapre il bar di Villa Pineta – Santo Stefano Riabilitazione, del Gruppo KOS.

 

Advertisement

Il punto di ristoro si trova all’interno del centro ospedaliero di riabilitazione respiratoria, al piano terra, ed è l’unico ad insistere in tutta l’area di Gaiato, frazione del Comune di Pavullo.

 

“Siamo felici di riprendere la nostra attività dopo uno stop così lungo – commentano i titolari Karen e il marito Massimo da dietro il bancone. È un piccolo angolo di paradiso perché silenzioso e immerso nel verde parco di Villa Pineta. È un punto di riferimento sia per la degenza e il personale dell’ospedale, sia per il grande bacino del Poliambulatorio ma anche per i visitatori esterni che possono accedere attraverso un percorso che non interferisce con quello della struttura ospedaliera, nel rispetto dei protocolli di sicurezza anti-COVID”.

 

Il bar rimarrà aperto anche nel mese di agosto offrendo la possibilità ai visitatori di rinfrescarsi o gustare piatti tipici modenesi come le crescentine con i salumi.

 

Soddisfatta della riapertura è la Direzione di Villa Pineta, del Gruppo Kos, rappresentata dal dott. Agostino Mancuso direttore sanitario e Gianfranco Beghi direttore di struttura e direttore medico insieme alla titolare Karen (nella foto).

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteQuattro nuovi Presìdi Slow Food in Friuli-Venezia Giulia!
Articolo successivoAperitivo in rosa a Lucignano con Sabrina Paravicini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui