Advertisement

SEMINARIO ANRA 2022 | I RISCHI DELLA SUPPLY CHAIN IN PRESENZA DI FATTORI DI DISCONTINUITÀ GLOBALE

7 Luglio 2022 Roma – Centro Congressi Cavour (via Cavour 50/A) dalle ore 9.00 alle 13:00

 

Advertisement

La pandemia ha provocato turbative nel mercato del lavoro e nella filiera.

La carenza di forniture, le sanzioni e l’aumento dei costi delle materie prime stanno aumentando i rischi all’interno delle catene di approvvigionamento.

Il cambiamento dell’ambiente di lavoro causato dalla pandemia continua a sconvolgere i talenti e i mercati del lavoro.

 

 

Giovedì 7 Luglio ritorna il Seminario ANRA, uno dei principali appuntamenti per la comunità italiana dei Risk e Insurance Manager, si terrà a Roma, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso il Centro Congressi Cavour (via Cavour 50/A).

 

Si tratta di un evento con relatori di fama nazionale e internazionale che tratteranno il tema dei rischi della Supply Chain in presenza di fattori di discontinuità globale.

 

Il mondo è diverso da quello di due anni fa, così come l’ambiente di rischio in cui operano le organizzazioni. Il cambiamento è veloce e dirompente. La pandemia ha provocato turbative nel mercato del lavoro e nella filiera. L’attuale contesto geopolitico instabile sta esacerbando ulteriormente i vincoli di approvvigionamento, aumentando i rischi informatici, introducendo sanzioni in rapida evoluzione e mettendo la sicurezza e l’umanità al primo posto in tutte le decisioni.

 

Il cambiamento dell’ambiente di lavoro causato dalla pandemia continua a sconvolgere i talenti e i mercati del lavoro. La carenza di forniture, le sanzioni e l’aumento dei costi delle materie prime stanno aumentando i rischi all’interno delle catene di approvvigionamento, poiché le organizzazioni affrontano a monte i rischi della catena di approvvigionamento relativi ai subappaltatori e ad altre quarte parti che complicano ulteriormente i rischi.

 

La pandemia ci ha insegnato che si possono verificare scenari estremi, totalmente inattesi, che causano conseguenze catastrofiche sulle nostre comunità e imprese. L’interruzione delle attività aziendali e delle supply chain è solo un tipo di esposizione al rischio che ha colpito le aziende.

L’unicità di tali eventi rappresenta un punto di riferimento per imparare a gestire criticità future cui le aziende potrebbero essere esposte. Infatti, se prendiamo in considerazione le risultanze della Global Risk Survey Pwc, solo l’11% dei rispondenti crede nel generale risanamento dell’economia. La maggioranza si aspetta anni caratterizzati da consistente volatilità, sorprese multiple e traiettorie fratturate che separeranno i vincitori dai perdenti. Il quadro, inoltre, appare aggravato anche alla luce del conflitto Russia/Ucraina.

La valutazione dell’efficacia dei governi nella gestione della crisi è un interessante punto di riferimento. In generale l’efficacia delle risposte è stata caratterizzata da una visione olistica del benessere sociale, approcci multilaterali per trasmettere il controllo e la protezione del sistema sanitario, un coordinamento robusto tra politiche e processi, logistica affidabile e sviluppo di nuovi interventi e disponibilità di dati granulari e tempestivi. Nell’ambito del rischio delle supply chain, diventa essenziale disporre di strumenti che producono dati che permettono di comprendere la catena del valore dell’azienda e le esposizioni critiche, che consentono di sviluppare rapidamente piani di azione alternativi anche a fronte di eventi inattesi, applicando anche un approccio “reverse scenario”.

È questo il tema del nuovo Seminario firmato ANRA del 7 luglio a Roma, che prevede due tavole rotonde con ospiti d’eccezione.

IL PROGRAMMA:

I – TAVOLA ROTONDA: Impatti e criticità generate dalla pandemia.

MODERA: PAOLA RADAELLI – VICE PRESIDENTE ANRA

Intervengono: Riccardo Bozzo – Global Head of Contract and Risk Management Comau, Giacinto Carullo – Chief Procurement & Supply Chain Officer, Leonardo Alfonso Natale – Partner MCKinsey, Angela Rinaldi – Programme and Policy Officer European Commission.

Negli ultimi anni, gli eventi che hanno contribuito all’interruzione delle catene della fornitura sono numerosi. Le aziende non hanno sperimentato solo la pandemia, ma anche l’interruzione delle catene logistiche, incluso il blocco del Canale di Suez, la crisi energetica cinese, la carenza di chips, l’impennata dei costi energetici e infine la recente guerra Ucraina – Russia, che hanno impegnato le imprese in una continua lotta per la resilienza.

La tavola rotonda sarà un’occasione per capire:

  • Quali strategie e quali azioni intraprendere per affrontare gli impatti e le criticità generate da questi eventi?
  • Come hanno reagito le aziende e come gestiscono l’esposizione al rischio?
  • Quali fattori essenziali per le aziende sono risultati essere una conoscenza tempestiva della propria catena di fornitura e velocità nell’assunzione delle decisioni?
  • Quali nuovi rischi sono previsti?

 

II – TAVOLA ROTONDA: Costruire la resilienza della catena di fornitura: rischi ed opportunità in un contesto sempre più erratico.

MODERA: FEDERICA MARIA RITA LIVELLI – ANRA BOARD MEMBER

Intervengono: Antonino Callaci – Global Head of Risk Management Falck Renewables Spa, Costantino Chessa – Head of Procurement Eni, Massimiliano Giacché – ERM Director KEISDATA, Nicola Mancino – Legale Rappresentante AGCS SE Italy Branch, Paolo Trucco – Docente di Operation Risk Management POLIMI.

Gli scenari erratici che stiamo vivendo, caratterizzati da crisi sanitarie, geopolitiche e conflitti in atto,
comportano interruzioni e colli di bottiglia lungo tutta la catena di fornitura. Pertanto, le organizzazioni dovranno sempre più dimostrare di essere in grado di affrontare rischi, sfide e opportunità, ottimizzando le prestazioni delle catene di fornitura e garantendone la resilienza.

La partecipazione è gratuita per gli Associati ANRA.

È possibile partecipare all’evento in presenza (Roma, Centro Congressi Cavour – capienza max 100 persone) oppure online, previa registrazione alla pagina di seguito: https://anra.it/it/it/article/3238/seminario-anra-2022-i-rischi-della-supply-chain-in-presenza-di-fattori-di-discontinuita-globale

Il link per la diretta sarà inviato dalla Segreteria ANRA qualche giorno prima dell’evento.

Company Profile:                                                                          

Anra è l’Associazione dei Risk Manager e Responsabili Assicurazioni Aziendali, si pone come obiettivi:

  • promuovere lo scambio tra i Soci di esperienze e informazioni in materia di gestione di rischi aziendali, management d’impresa, politiche assicurative, definizione e gestione dei contratti di assicurazione
  • contribuire al progresso ed alla divulgazione delle tecniche di gestione dei rischi, mediante l’organizzazione di corsi di formazione, di aggiornamento professionale e di ogni altra iniziativa appropriata operando anche con Associazioni del settore, sia italiane sia estere, Istituti Assicuratori, Enti, Università, Autorità Pubbliche competenti, brokers e periti, assicuratori e riassicuratori.

ANRA è consapevole delle sfide e delle opportunità che il mercato impone e sa che per affrontarle occorrono decisioni rapide e vincenti. Perseguire l’efficacia e l’efficienza aziendale significa superare le sfide ed individuare le opportunità.

E’ in quest’ottica che l’Associazione ha deciso l’istituzione prima, il conseguimento ed il mantenimento poi di un sistema qualità conforme agli standard internazionali ISO 9001 che permetta di garantire una maggior efficienza interna ed una migliore predisposizione a dimostrare la propria capacità di fornire prodotti che soddisfano i requisiti del cliente e i requisiti cogenti applicabili, ad accrescere la soddisfazione del cliente, affrontare rischi e opportunità associati al suo contesto e ai suoi obiettivi. Il documento Politica della Qualità è disponibile in allegato.

 

Le attività tramite cui ANRA persegue i propri obiettivi sono:

FORMAZIONE

Per contribuire al progresso e alla divulgazione della cultura del Risk e Insurance Management, ANRA organizza corsi di formazione e aggiornamento professionale finalizzati alla preparazione di figure aziendali specifiche. Tutta la formazione ANRA è certificata ISO 9001 e Ferma Rimap, è riconosciuta dall’Ivass e dall’Ordine degli Attuari.

INFORMAZIONE E CULTURA

Attraverso il portale www.anra.it e la rivista bimestrale RM News, ANRA garantisce informazione aggiornata, costante e qualificata, per contribuire alla diffusione della cultura d’impresa attraverso la gestione del rischio e delle assicurazioni.

NETWORKING

ANRA può contare sul supporto di enti universitari, società di consulenza, analisi e ricerca, compagnie assicurative, broker, società di servizi nell’ambito del rischio d’impresa. Con le loro competenze specifiche, tutti questi attori portano valore aggiunto ai membri dell’Associazione e alle loro imprese.

VITA ASSOCIATIVA

I Soci ANRA possono contare su un ricco calendario di convegni e workshop, corsi di formazione, supporto e consulenza, ricerche e contenuti esclusivi, convenzioni e servizi professionali.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteValeria Marini ospite al Napoli Pride 2022
Articolo successivoTre italiani su quattro si dicono più felici quando guidano e non devono cercare parcheggio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui