Advertisement

A FestambienteSud i forum per cogliere appieno le opportunità della transizione ecologica.
“Il futuro delle Rinnovabili” e “Le prospettive de l’agrivoltaico” sono i due appuntamenti promossi da Legambiente e Confindustria Foggia, in programma il 21 luglio.
La 2^ tappa del festival a Monte Sant’Angelo dal 21 al 24 luglio 2022.
Dopo la prima tappa che dal 15 al 17 luglio ha toccato Rignano Garganico, San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo, continua la XVIII edizione di FestambienteSud.
Dal 21 al 24 luglio 2022 il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia, torna per quattro giorni nella sua sede storica, Monte Sant’Angelo, che accoglierà ospiti importanti, forum, incontri e cammini.

“Il futuro delle Rinnovabili” è il titolo del forum – in programma giovedì 21 luglio alle ore 10.00 nella Sala conferenze della Biblioteca comunale della città dei due siti UNESCO – nato dalla collaborazione tra Legambiente e Confindustria Foggia nell’ambito del protocollo d’intesa siglato di recente, che stabilisce un tavolo tra il mondo delle imprese e la sensibilità ambientalista al fine di cogliere appieno le opportunità della transizione ecologica.
«La transizione ecologica – necessaria e oggetto d’intervento e di attenzione da parte della governance continentale e nazionale – necessita di una rivoluzione energetica che non può non derivare dalla sostituzione delle fonti fossili con le fonti rinnovabili nella produzione di energia. Questo processo di profonda e complessa rivoluzione industriale, va accompagnato da una riforma del quadro normativo, da una interazione tra produzione, innovazione e ricerca, da un approccio di economia circolare tra le filiere industriali, da un sostegno alla cultura d’impresa delle comunità», sostengono da Legambiente e Confindustria Puglia.
Al forum interverranno numerosi attori, istituzionali e imprenditoriali, attivi sul territorio: Pierpaolo D’Arienzo, sindaco di Monte Sant’Angelo; Katiuscia Eroe, responsabile energia di Legambiente; Giancarlo Francesco Dimauro, presidente di Confindustria Foggia; Ruggero Ronzulli, presidente di Legambiente Puglia; Giuseppe Rizzi, Energy Manager Acquedotto Pugliese; Jury Mancinelli, Ilos New Energy Italy Srl (sistemi agrivoltaici); Michele La Gioia, Enterra SpA (biomasse, biogas e biometano); Marcello Salvatori, Sistemi Energetici srl; Carlo Caranese, Statkraft Italia Srl (sistemi agrivoltaici); Laura Pia Dimauro, M2 Energia Srl (impianto pilota agrivoltaico); Federico Villani, Irigom; Massimo Monteleone, Università di Foggia; Alessandro Delle Noci, assessore allo sviluppo economico Regione Puglia. È stata invitata Anna Grazia Maraschio, assessore all’ambiente della Regione Puglia.

Advertisement

Nel pomeriggio, a partire dalle 15.30 sempre nella sala conferenze della Biblioteca comunale, ci sarà un altro appuntamento importante: la tavola rotonda aperta sul tema “Le prospettive de l’agrivoltaico”. A coordinare i lavori – durante cui si esploreranno le opportunità del moderno agrivoltaico che non consuma suolo e integra le produzioni alimentari con quelle energetiche – sarà Gianfranco Eugenio Pazienza.

Ricco anche il programma di incontri che animerà le altre giornate del festival a Monte Sant’Angelo nel salotto naturale che è la scalinata di via Maraldo.  Venerdì 22 luglio alle ore 19.00 appuntamento con “Tessere Daune”, intrecci di donne e storie rurali, la prima rete pugliese composta da 11 donne imprenditrici che hanno scelto di “abitare la cooperazione”.
Sabato 23 luglio ci sarà Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione CON IL SUD dal 2009 e dell’impresa sociale Con i Bambini dal 2016, a colloquio con la portavoce nazionale del Forum del Terzo Settore Vanessa Pallucchi.
A chiudere gli incontri della tappa di Monte Sant’Angelo sarà, domenica 24 luglio, la presentazione di “Parole al Futuro. Declinazione al femminile. Donnecheammiro: la community delle donne che seminano speranza per un futuro più equo”. Interverranno Pasqua Attanasio, presidente GAL Daunia Rurale; Franco Furore, avvocato; Marika Maggi, titolare di “Cantina La Marchesa” e membro dell’Associazione “Donne del Vino”; Patrizia Lusi, membro CDA InnovaPuglia; Vanessa Pallucchi, portavoce Forum Terzo Settore. Le conclusioni saranno affidate a Mariangela Cassano, founder Donnecheammiro e presidente ActionAid Italia e Rosa Barone, assessora al Welfare, politiche di benessere sociale e pari opportunità della Regione Puglia.

La giornata di forum del 21 luglio – copromossa da Legambiente e Confindustria Foggia – gode del sostegno di Acquedotto Pugliese, M2 Energia, Sistemi Energetici srl, Enterra, Statkraft, Lucky Wind, Ilos Energy e Fortore Energia. Per info e contatti: Gianfranco Pazienza – 3394549606 – pazienzagianfranco@gmail.com.

FestambienteSud è promossa da Legambiente e organizzata sotto la direzione del circolo Legambiente FestambienteSud di Monte Sant’Angelo, con il sostegno organizzativo di Legambiente Puglia e di Legambiente lo Sperone di San Giovanni Rotondo.
I media partner sono la RAI e la Nuova Ecologia.
Il partenariato sociale ed economico del festival coinvolge i sei comuni ospitanti di Vieste, Mattinata, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Rignano Garganico e San Marco in Lamis, l’Acquedotto Pugliese, la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, Confindustria Foggia, Federalberghi Foggia, l’associazione Mecenate ’90, la società Vivilitalia, l’IPEOA Enrico Mattei – Vieste.
Gode del patrocinio dell’Ambasciata del Brasile in Italia, del presidente della Regione Puglia e il sostegno dell’assessorato all’Agricoltura per un progetto speciale di FestambienteSud denominato Agri.cultura.
Importanti anche i numerosi soggetti che sponsorizzano il festival e che compongono il partenariato tecnico per i quali rimandiamo ai materiali ufficiali e al sito del festival.

Info: festambientesud.it.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedente#Gmagic Story, un progetto magico che Giulia Regain condivide con tutti
Articolo successivoLa rete diplomatico-consolare italiana nel mondo in continua trasformazione   

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui