Advertisement

Venerdì 22 luglio torna il festival SmARt presso la Fortezza Medicea di Arezzo con “L’orso ‘nnammurato” con Gnut e Sollo. Inizio ore 21. Ingresso libero. A cura di Officine della Cultura e Fondazione Guido d’Arezzo.

 

Advertisement

 

L’orso ‘nnammurato di Gnut e Sollo per l’incanto di SmARt

Le canzosie arrivano al festival SmARt con l’originalità di un incontro inaspettato

Nuovo appuntamento con il festival SmARt presso il Bastione della Fortezza Medicea di Arezzo venerdì 22 luglio con inizio alle ore 21:00 ad ingresso libero. In scena un raro incontro tra musica e poesia con “L’orso ‘nnammurato” del duo Gnut e Alessio Sollo.

Claudio Domestico, in arte Gnut, è un cantautore affermato della nuova scuola napoletana. Col suo stile inconfondibilmente new folk ha conquistato tantissimi fan in giro per l’Italia: la sua particolarità, infatti, è saper abbinare l’italiano al dialetto, in un mix che attira anche ascoltatori fuori regione. La formazione di Alessio Sollo, invece, viene da tutt’altre esperienze: front-man dei “TheCollettivo”, il progetto punk-rock che da dieci anni porta avanti, durante il corso della sua vita ha sviluppato un amore spassionato per la poesia, che lo ha portato a scrivere e a lasciare al pubblico centinaia di “poesie incustodite” sui social.

Il sodalizio artistico tra Gnut e Sollo nasce proprio dalle “poesie incustodite”: Claudio si innamora di “L’ammore overo” e decide di metterla in musica, inconsapevole di quello che sarebbe accaduto poi. Da questo incontro fortuito è scaturito “L’orso ‘nnammurato”, un viaggio tra “poenzoni” e “canzosie”, come le hanno definite i due artisti nel booklet del progetto, con un modo di ascoltarle e leggerle ben preciso. Le “canzosie” sono quasi tutte in napoletano, come a voler recuperare una tradizione andata persa, quella della lettura e dell’ascolto del dialetto.

Info presso Officine della Cultura, via Trasimeno 16, con orario 10:00 > 13:00 e 15:30 > 18:00, tel. 0575 27961 – 338 8431111, biglietteria@officinedellacultura.org. Ulteriori informazioni: www.arezzosmartfestival.com, www.officinedellacultura.org.

SmARt è un progetto di Officine della Cultura e Fondazione Guido d’Arezzo realizzato in collaborazione con Associazione La Filostoccola e Associazione Jazz On The Corner e con il sostegno di Regione Toscana, Comune di Arezzo, Fondazione CR Firenze, Unicoop Firenze e Studio Dentistico Associato Dott. Turchetti, Volpi, Favi. Direzione artistica Luca Roccia Baldini. Collaborazione alla direzione artistica La Filostoccola.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteMargherita Corrado (Senato – Gruppo Cal) – Necessario fare il punto sui marmi ellenistici policromi detti di Ascoli Satriano (Foggia)
Articolo successivoCAMPO DI MARE TEATRO FESTIVAL Wormhole | La distanza non esiste

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui