Advertisement

   «Non sarebbe corretto aumentare gli stipendi dei vertici delle aziende del Servizio sanitario calabrese a ridosso delle elezioni politiche. Il Consiglio regionale della Calabria sia responsabile e rinvii la discussione ad un momento successivo». Lo afferma, in una nota, il deputato di Alternativa Francesco Sapia, che sottolinea: «Diversamente, l’operazione sarebbe sospetta, suonerebbe come una trovata elettorale e potrebbe provocare un aumento dell’astensionismo. È grave che il centrodestra regionale abbia proposto proprio in questo periodo di innalzare i compensi dei manager sanitari. C’era la necessità e l’urgenza? Io credo che non ve ne fosse alcuna ragione, tanto più — prosegue il parlamentare — in questa fase difficilissima, segnata dalla crisi energetica, economica, sanitaria e politica». «Trovo irresponsabile la proposta del centrodestra calabrese, che — conclude Sapia — evidentemente non ha pensato alle condizioni della sanità regionale e alle sue priorità. Ora bisogna garantire le assunzioni del personale occorrente, piuttosto che trovare più soldi per i vertici sanitari. Chiedo al Consiglio regionale di riflettere sui bisogni dei calabresi e di archiviare questa proposta indecente, del tutto fuori luogo».

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Advertisement
Articolo precedenteLIFESTYLE, DA BEVANDA IMPERIALE A TREND DELL’ESTATE: LA GRATTACHECCA SI EVOLVE E CONQUISTA L’ITALIA CON UN COCKTAIL CHE SI GUSTA AL CUCCHIAIO
Articolo successivoRASPELLI “L’ITALIA CHE MI PIACE”:alla NOVI di Novi Ligure (AL) la prima registrazione tra crema alle nocciole, gianduiotti, Nocciolato…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui