Advertisement

LE VILLE VENETE APRONO IL SIPARIO

SUL GRAN FINALE DI “CAVALLI IN VILLA” 

Advertisement

 

Il maxi evento itinerante attraverso il Veneto, che elegge il cavallo ad alfiere della cultura, dopo le prime tappe in primavera a Villa Bassi, Villa Farsetti e Villa Pisani Bonetti si appresta a concludere il primo anno di vita con il doppio appuntamento a Villa Caffo Navarrini, in provincia di Vicenza, il week end 23-25 settembre e 1-2 ottobre. Concorsi ippici di salto ostacoli, A5* e B*, spettacoli di arte equestre e di stuntman, attività con pony ma anche eventi speciali dedicati a razze come il Cavallo Agricolo Italiano e il Purosangue Arabo. E ancora test e gite gratuite in E-Bike, convegni e appuntamenti dedicati ad arte e cultura. Presente Vittorio Sgarbi, patron del progetto 

 

Vicenza, 14 settembre 2022 – Saranno oltre 300 i cavalli che si apprestano a varcare la soglia di Villa Caffo Navarrini, nel Comune di Rossano Veneto, per dare il via alle ultime due tappe di “Cavalli in Villa” che concluderanno il primo anno di vita della start up, promossa dalla Federazione Italia Sport Equestri (FISE) del Veneto, a fianco a numerosi partner istituzionali e privati.   

Il cavallo, eletto dal progetto ad alfiere della cultura e sano promotore delle eccellenze di queste terre, sarà protagonista negli spazi della meravigliosa villa vicentina progettata dall’architetto bassanese Giovanni Miazzi – seguace del Palladio, del Serlio e del Vignola – nei week end 23-25 settembre e 1-2 ottobre 2022, e sarà fulcro di un ricchissimo carnet di iniziative e appuntamenti gratuiti e aperti a tutti, che uniscono sport, natura e territorio a cultura, arte e spettacolo, con uno sguardo concreto alla solidarietà. 

Per quanto riguarda lo sport e l’intrattenimento ogni giorno, di entrambi i week end, si terrà il concorso ippico di salto ostacoli, A5* e B*, nel campo gara allestito nel parco della villa, le cui tribune potranno accogliere tutto il pubblico in arrivo.  Spettacoli di arte equestre, performance mozzafiato di stuntman a cavallo, ma anche dimostrazioni di come si lavora con questi affascinanti animali sui grandi set cinematografici, si alterneranno nelle pause del concorso e a chiusura delle diverse giornate. Farà il suo ingresso in villa, poi, il Cavallo Agricolo Italiano da Tiro Pesante Rapido (CAI TPR) che, grazie a numerose prove e spettacoli, mostrerà al pubblico la sua enorme versatilità, intelligenza e bontà. Per i più piccoli e per le famiglie ci saranno le attività quotidiane del Villaggio del Bambino, con il battesimo della sella sui pony, percorsi ludico-educativi in sella per conoscere il cavallo e concorsi di disegno dedicati alle scuole del territorio. 

E ancora lezioni di biodiversità con l’Arma dei Carabinieri, test e gite gratuite in E-Bike fino a musiche a 432 MHZ con Paolo Zanarella, il noto “Pianista Fuori Posto”, che apparirà in luoghi inconsueti per allietare con le sue note uomini e animali, fino alla presenza delle auto d’epoca e di uno speciale concorso aperto al pubblico organizzato dall’Automotoclub Storico Italiano (ASI). 

Per quanto riguarda la cultura e l’arte, il critico Vittorio Sgarbi, patron di “Cavalli in villa” 2022, porterà il pubblico dentro le meraviglie artistiche delle ville venete e di Villa Caffo Navarrini, presentando uno dei suoi ultimi libri, fino a convegni a cura dell’Istituto Regionale Ville Venete (IRVV) e cene di beneficenza che, entrambi i sabati, sosterranno con i relativi proventi associazioni charity locali. 

Le numerose iniziative e incontri di rilievo delle ultime di due tappe di “Cavalli in Villa” saranno, arricchiti da una data extra, il week end 8-9 ottobre sempre a Villa Caffo Navarrini, dedicata alla prestigiosa Milan International Cup, con 80 cavalli Purosangue Arabi al via in sfilate di morfologia. Per tutti i dettagli consultare il sito https://www.cavalliinvilla.it

 

 

IL PROGETTO “CAVALLI IN VILLA” 2022

L’iniziativa “Cavalli in Villa” è un format ideato dalla società Cavalli in Villa, promossa da FISE (Federazione Italiana Sport Equestri) Veneto con la collaborazione di FISE Nazionale e il sostegno dell’Istituto Regionale Ville Venete (IRVV). Gode inoltre del patrocinio di Sport e Salute, sotto l’egida del Governo Italiano, del CONI Veneto e della Regione e dei quattro Comuni che ospitano gli eventi lungo l’anno. Il progetto, che ha debuttato ad aprile 2022 a Villa Bassi ad Abano Terme (PD), si sviluppa su cinque appuntamenti in prestigiose ville del Veneto eleggendo il cavallo ad alfiere della cultura capace di aggregare intorno a sé numerose eccellenze del territorio, unendo sport, tradizione e intrattenimento ad arte, cultura, natura.

“Cavalli in Villa” ha come main sponsor KEP Italia, leader di mercato nella progettazione e realizzazione di caschi per l’equitazione e la mobilità urbana (e-bike, monopattino elettrico e skateboard), ed Edrasis Group, che con oltre 7.000 operatori attivi rappresenta oggi la realtà più innovativa ed efficace del settore Real Estate. 

«È necessario riconoscere il ruolo fondamentale della cultura nello sviluppo della persona», argomenta la presidente di FISE Veneto Clara Campese, tra gli ideatori dell’iniziativa, che continua: «La storia, l’arte, la tradizione, i fatti accaduti, sono memorie preziosissime che vanno condivise, conosciute e nutrite. “Cavalli in villa” erge il cavallo ad essere alfiere d’eccellenza per promuovere questa nostra condivisa ed enorme cultura, dove lo sport ne è un fulcro, all’interno di contesti che già di per sè hanno tanto da raccontare. Questo progetto vuole portarci, insieme, a rivivere e consolidare un’antica e profonda alleanza tra uomini, animali e territorio per valorizzarne e viverne l’unicità». 

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteDopo la finale al Premio Lunezia continua il percorso artistico del duo formato da Andrea Massimo Galderisi e Camo Jotaro Brando

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui