Advertisement

La Regione Piemonte ha confermato la richiesta di AIAV in merito all’estensione del bonus una tantum a fondo perduto di 1.000 euro a tutte le agenzie di viaggio della Regione, superando di fatto i limiti contenuti nella delibera che aveva istituito il provvedimento (delibera n. 40-5096 del 20.05.2022).

La richiesta

Inizialmente, infatti, il testo citava esclusivamente il codice Ateco 79.11.00, che definisce le agenzie di viaggio di più recente costituzione, trascurando una larga parte di agenzie esercitanti la loro attività ancora sotto il codice Ateco 79.1, codice modificato dalla Camera di Commercio senza che mai fosse stato chiesto alle imprese di provvedere ad un aggiornamento.

Advertisement

Il caso era stato segnalato ufficialmente in più occasioni alle istituzioni competenti da parte dell’Associazione. Non ricevendo riscontro, nel mese di agosto AIAV aveva minacciato, anche a mezzo stampa, di impugnare la delibera attraverso un ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, presentando a supporto della sua posizione, il parere pro veritate del prestigioso Studio Legale Comba di Torino.

Oggi, dopo aver ricevuto conferma certa dalle istituzioni regionali, è stato chiarito che tutte le agenzie di viaggio piemontesi, sia con codice 79.11.00 che con codice 79.1, riceveranno il contributo di 1.000 euro; contributo che la Regione intende erogare nel più breve tempo possibile.

Le parole di Fulvio Avataneo, Presidente AIAV

Fulvio Avataneo, Presidente AIAV, dichiara: “La Regione Piemonte aveva discriminato, certamente in buona fede, una larga parte di agenzie di viaggio e crediamo che il risultato ottenuto sia un bel successo, anche perché si tratta di un’attività condotta in maniera irreprensibile e trasparente, senza urla o schiamazzi, ma forti degli strumenti del diritto”.

Advertisement
Articolo precedenteOn air Giuliano Pramori e la sua Canzone Romantica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui